Usiamo i logaritmi per “riordinare” la scuola

nepero.jpgNella sua conversazione televisiva quotidiana Enrico Vaime ha parlato della sua idiosincrasia per la matematica descrivendo il tipico comportamento di uno studente che deve affrontare situazioni distanti dal suo sentire e dalla sua esperienza: “Ognuno nella vita ha qualche argomento che non capisce o si rifiuta di capire … Io non ho mai capito i logaritmi … non è detto che si debba sapere e capire tutto … i logaritmi somigliano a tante altre situazioni incomprensibili per noi … ancora oggi la definizione di logaritmo mi rimane estranea … perché dobbiamo imparare e sapere certe cose … perché, perché dobbiamo sentirci inferiori perché non abbiamo capito questo … non è giusto …. I logaritmi rimangono tra i misteri della mia giovinezza …”.

Commenti

commenti