definizione rapporto incrementale ...e che cosa serve concre

Messaggioda jgmdl » 07/03/2011, 13:16

definizione di rapporto incrementale (e dove lo si usa concretamente) della funzione y=f(x) nel punto x con 0
grazie scrivete pure
Ultima modifica di jgmdl il 07/03/2011, 14:38, modificato 2 volte in totale.
jgmdl
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 2 di 15
Iscritto il: 07/03/2011, 12:42

Messaggioda @melia » 07/03/2011, 13:22

[mod="@melia"]Per prima cosa ti chiedo cortesemente di togliere le maiuscole dal titolo, come saprei in internet il maiuscolo equivale a gridare, e qui non amiamo chi alza la voce.
Poi ti consiglio di leggere il regolamento, o almeno un suo breve riassunto[/mod]

Per la domanda la risposta è molto semplice: il rapporto incrementale da solo serve proprio a poco, quello che ti serve è il limite del rapporto incrementale, che si chiama derivata, e serve ad una infinità di cose.
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza (Napoleone)
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 4649 di 7311
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Messaggioda fhabbio » 07/03/2011, 13:35

Quoto e aggiungo che il rapporto incrementale corrisponde al coefficiente angolare della retta passante per i due punti di coordinate $[x_0; f(x_0)]$ e $[x_0 + h; f(x_0 + h)]$
tutto ciò diventa molto più utile e interessante quando si studia il limite del rapporto al tendere dell'incremento h a 0, che è proprio la definizione di derivata...
capisci bene che al tendere di h a 0 il secondo punto tenderà a sovrapporsi al primo, quindi la retta passante per i due punti si può approssimare alla retta tangente nel primo punto.
fhabbio
New Member
New Member
 
Messaggio: 13 di 62
Iscritto il: 01/03/2011, 16:35

Messaggioda alfaceti » 07/03/2011, 13:59

L'interpretazione cinematica ti può fornire un esempio "concreto" dell'uso del rapporto incrementale. Se consideri un punto materiale che si muove percorrendo un certo spazio in un dato intervallo di tempo, il rapporto incrementale rappresenta la velocità media
alfaceti
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 10 di 175
Iscritto il: 03/03/2011, 19:22

Messaggioda jgmdl » 07/03/2011, 14:09

sinceramente ragazzi continuo a non capirci molto....scusate è un fatto che non è facile come sembra
jgmdl
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 4 di 15
Iscritto il: 07/03/2011, 12:42

Messaggioda @melia » 07/03/2011, 14:26

[mod="@melia"]Vuoi correggere il titolo o devo chiudere la discussione?[/mod]
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza (Napoleone)
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 4653 di 7311
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

fato capo

Messaggioda jgmdl » 07/03/2011, 14:29

[quote="@melia"][/quote]
jgmdl
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 5 di 15
Iscritto il: 07/03/2011, 12:42

Messaggioda @melia » 07/03/2011, 14:30

fato un corno, il titolo è sempre maiuscolo.
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza (Napoleone)
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 4655 di 7311
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Messaggioda jgmdl » 07/03/2011, 14:37

@melia ha scritto:fato un corno, il titolo è sempre maiuscolo.
scusa....mi sn dimenticato
jgmdl
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 6 di 15
Iscritto il: 07/03/2011, 12:42

Messaggioda @melia » 07/03/2011, 19:17

Proviamo in un altro modo: ti ricordi come si calcola il coefficiente angolare della retta passante per i 2 punti A e B? Te lo richiamo
$m=(y_B-y_A)/(x_B-x_A)$, adesso pensa ad una funzione $y=f(x)$, considera un punto della funzione, supponiamo quello di ascissa $x_0$, per calcolarne l'ordinata basta sostituire alla x il valore $x_0$ nella funzione, per cui la y del punto sarà $f(x_0)$. In questo modo hai il primo punto $A(x_0, f(x_0))$. Adesso incrementa $x_0$ di un valore diciamo $h$, l'ascissa del nuovo punto sarà $x_0 +h$, l'ordinata $f(x_0 +h)$, e così hai anche il secondo punto $B(x_0+h, f(x_0 +h))$.
Il rapporto incrementale è il coefficiente angolare della retta AB, quindi $m=(y_B-y_A)/(x_B-x_A)=(f(x_0 +h)-f(x_0))/(x_0+h -x_0)=(f(x_0 +h)-f(x_0))/h$.
Ti è un po' più chiaro, adesso?
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza (Napoleone)
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 4656 di 7311
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Prossimo

Torna a Secondaria II grado

Chi c’è in linea

Visitano il forum: chiaramc e 8 ospiti