Differenza tra igegneria civile e ingegneria edile

Messaggioda Lebron the chosen one » 29/06/2007, 12:24

Salve a tutti, per caso qualcuno sa quali siano le differenze sostanziali tra ingegneria civile e ingegneria edile a livello di corsi di studi e a livello di sbocchi lavorativi? Ho dato un'occhiata alle offerte formative di alcune universtà, ma grandi divergenze tra i due corsi di laurea no le ho notate...
Lebron the chosen one
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 1 di 6
Iscritto il: 26/06/2007, 14:09

Messaggioda Cozza Taddeo » 29/06/2007, 12:32

Nell'università di Padova sono praticamente la stessa cosa. La differenza principale è che ad edile ci sono piú esami con prof. architetti che ti fanno perdere una montagna di tempo per cavolate inutili.
Il mio consiglio è quello di iscriverti a ingegneria civile in modo da seguire un percorso di studi piú ingegneristico, tanto l'aria fritta che fa la gioia degli architetti la puoi imparare da solo a tempo perso.

Buono studio!

:)
Cozza Taddeo
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 448 di 1636
Iscritto il: 19/02/2003, 13:51
Località: Ponzano Veneto (TV)

Re: Differenza tra igegneria civile e ingegneria edile

Messaggioda tecnos » 29/06/2007, 13:03

Lebron the chosen one ha scritto:Salve a tutti, per caso qualcuno sa quali siano le differenze sostanziali tra ingegneria civile e ingegneria edile a livello di corsi di studi e a livello di sbocchi lavorativi? Ho dato un'occhiata alle offerte formative di alcune universtà, ma grandi divergenze tra i due corsi di laurea no le ho notate...


Intendi ingegneria edile o ingegneria edile/architettura?

Considera che nel secondo caso hai la possibilità di esercitare la libera professione di ingegnere e architetto iscrivendoti ad entrambi gli ordini.

Ingegneria civile si concentra su diversi aspetti che spaziano dall'idraulica alle strutture, passando per la geotecnica ed i trasporti.
Se scegli un orientamento strutture ( parlo di civile ) avrai di certo la massima preparazione in materia e non solo per gli ambiti infrastrutturali/edili.
L'ingegnere edile, invece è specializzato nelle costruzioni edili, integrando qualche esame di architettura per la parte estetica.
Con ingegneria architettura ( corso di laurea a numero chiuso ), invece, hai una preparazione a largo spettro sull'edificio ( sia tecnico che artistico ) ma affronterai anche esami di urbanistica, pianificazione territoriale, storia dell'arte e molto disegno architettonico ( con tanto di laboratori ).

Come sbocchi lavorativi, l'ingegnere civile è avvantaggiato, poichè ha una preparazione interdisciplinare e comprende svariati settori. Però, se il tuo obbiettivo è la libera professione nel settore edile a mio parere ingegneria edile/architettura è la scelta migliore e permette di gestire il progetto in modo completo, dalla struttura all'estetica. I tre CDL sono attivati in molte facoltà di ingegneria.
Avatar utente
tecnos
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1147 di 1599
Iscritto il: 28/09/2005, 11:25

Messaggioda Lebron the chosen one » 02/07/2007, 16:21

intendevo ingegneria edile... cmq ora ho capito la differenza tra le due. Grazie per le informazioni
Lebron the chosen one
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 2 di 6
Iscritto il: 26/06/2007, 14:09

Messaggioda tecnos » 02/07/2007, 16:37

Quale sceglierai?
Avatar utente
tecnos
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1165 di 1599
Iscritto il: 28/09/2005, 11:25

Messaggioda Lebron the chosen one » 08/07/2007, 13:37

Penso proprio che sceglierò ingegneria civile, visto che nn sono molto portato per quanto riguarda la parte creativa...
Lebron the chosen one
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 3 di 6
Iscritto il: 26/06/2007, 14:09

Messaggioda Valerio_D » 08/07/2007, 14:32

ottima scelta!!!!!!!!!!!!!

Stare lontano dagli architetti è un ottimo punto di partenza!
In bocca al lupo!
Valerio_D
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 51 di 139
Iscritto il: 16/03/2007, 22:40

Messaggioda Cozza Taddeo » 09/07/2007, 08:26

Valerio_D ha scritto:ottima scelta!!!!!!!!!!!!!

Stare lontano dagli architetti è un ottimo punto di partenza!
In bocca al lupo!

Quoto, riquoto e straquoto!!! :D

Buono studio!
Cozza Taddeo
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 484 di 1636
Iscritto il: 19/02/2003, 13:51
Località: Ponzano Veneto (TV)

Messaggioda nani » 15/09/2007, 09:36

quoto la tua scelta.
Credo che la laurea "doppia" serva a creare degli ibridi, niente più.
Nel senso,una conoscenza superficiale di ingegneria e altrettanto di architettura....
vai di civile :-D
nani
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 7 di 31
Iscritto il: 06/09/2007, 09:17

Messaggioda tecnos » 15/09/2007, 10:51

nani ha scritto:quoto la tua scelta.
Credo che la laurea "doppia" serva a creare degli ibridi, niente più.
Nel senso,una conoscenza superficiale di ingegneria e altrettanto di architettura....
vai di civile :-D



Ingegneria edile architettura non è una laurea doppia, è una laurea in ingegneria che permette di iscriversi all'ordine degli ingegneri (A) e degli architetti (A)! Per chi non lo sapesse è possibile anche con le altre lauree del settore civile-ambientale, nella sola categoria B ( albo architetti ).
La differenza fra un ingegnere edile e un edile-architetto, consiste nel fatto che il primo concentrerà le conoscenze nella tecnica delle costruzioni ( impianti compresi ), architettura tecnica, durabilità e ciclo di vita delle costruzioni ( in funzione dell'orientamento scelto ) mentre il secondo, in "sostituzione" di questi crediti affronterà i tipici esami fondamentali dell'architettura ( principalmente composizione architettonica, disegno dell'architettura, storia ecc ). Ma la preparazione di base è molto simile ed entrambi i corsi preparano nell'ingegneria di base : matematica, fisica, chimica, disegno, fisica tecnica, idraulica, costruzioni idrauliche, geotecnica, scienza delle costruzioni....
Avatar utente
tecnos
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1292 di 1599
Iscritto il: 28/09/2005, 11:25

Prossimo

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti