Problemi di distrazione.

Messaggioda velenoxxx » 17/02/2009, 14:45

ho un grande problema di distrazione, ma non so se mi possiate dare una mano:
vi faccio direttamente un esempio: faccio un'equazione, non ci riesco, ci rifletto su, cambio alcune cose ecc., poi alla fine scopro che una y è diventato un 4, o che ho copiato male il testo e un 5 diventa un 3, e così butto via un'ora su una semplice equazione che si poteva risolvere in cinque minuti :cry: :cry: :cry: :cry:


qualcuno di voi ha questo problema e/o avete dei consigli??
[mod="Steven"]Titolo modificato poiché troppo generico.

Era "grande dilemma".[/mod]
velenoxxx
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 10 di 35
Iscritto il: 09/02/2009, 20:15

Messaggioda GodR1n0 » 17/02/2009, 16:12

Parecchie volte quando mi capita di fare errori del genere e mi accorgo che c'è qualcosa che non va, faccio il grafico e risolvo il problema.
GodR1n0
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 394 di 451
Iscritto il: 13/11/2008, 22:11

Messaggioda cama » 17/02/2009, 16:25

Sei poco concentrato su quello che fai. Mi spiego: la mano scrive e la mente è altrove!!!!
Per svolgere gli esercizi di matematica bisogna essere concentrati al massimo!!!!
Devi modificare un po' il tuo metodo di lavoro: più attenzione e meno distrazioni.
Studia per una mezz'ora, poi 5 minuti di pausa e poi di nuovo mezz'ora di studio.....
Prova!!!!!
cama
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 3 di 23
Iscritto il: 02/02/2009, 20:32

Messaggioda @melia » 17/02/2009, 17:24

Un altro consiglio da una che ne ha passate di tutti i colori per la sua distrazione: l'esercizio non viene? Prendi un altro foglio e ricomincialo da zero, ricopiando il testo dal libro. Anche questo crea difficoltà? Confronta i due esercizi svolti passo passo e trova dove discordano. Meglio ancora se tra la prima edizione dell'esercizio e la seconda inserisci un esercizio diverso altrimenti corri il rischio di ricordare a memoria i passaggi e di ripetere lo stesso errore.
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 797 di 7585
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Messaggioda Cozza Taddeo » 18/02/2009, 09:25

@melia ha scritto:Un altro consiglio da una che ne ha passate di tutti i colori per la sua distrazione: l'esercizio non viene? Prendi un altro foglio e ricomincialo da zero, ricopiando il testo dal libro.

Concordo in pieno.
"Fra tutte le mie esperienze scolastiche, la traduzione dal latino è stata l'attività piú vicina alla ricerca scientifica." L. L. Cavalli-Sforza

Libri...e non solo: http://liber.altervista.org/forum/
Cozza Taddeo
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1507 di 1636
Iscritto il: 19/02/2003, 13:51
Località: Ponzano Veneto (TV)

Messaggioda Steven » 18/02/2009, 09:35

Ricordo che alle scuole medie la nostra professoressa ci diceva una cosa: se un'equazione proprio non ti viene, allora lascia stare, chiudi tutto e cambia materia, fatti storia, il disegno di tecnica, il tema di italiano etc.
Questo perché l'errore evidentamente, in quel momento, non se ne va via ed è come assimilato.
Se ti ci rimetti dopo aver fatto tutt'altro, forse te ne sei liberato.

Ma d'altra parte io non ho mai avuto tali problemi, mai è successo che un'equazione non mi venisse al primo colpo. :-D
(modulo scherzo, non ero niente di che alle medie :-) ).
Steven
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3183 di 5317
Iscritto il: 12/11/2006, 15:47
Località: Rome, Italy

Messaggioda Gatto89 » 18/02/2009, 10:55

A volte capita che anche rifacendo l'esercizio tu rifaccia lo stesso errore perchè ormai è nella tua testa... come ha detto Steven prova a cambiare, mettiti a fare un'altra materia oppure passa a un altro argomento, e ricomincia l'equazione dopo esserti distratto... l'errore spesso se ne va da solo ;)

Personalmente, capita di sbagliare ma quando sbaglio sento... come dire... qualcosa che non va, e torno sui calcoli :P
"La reductio ad absurdum è una delle più belle armi di un matematico. È un gambetto molto più raffinato di qualsiasi gambetto degli scacchi: un giocatore di scacchi può offrire in sacrificio un pedone o anche qualche altro pezzo, ma il matematico offre la partita."
Avatar utente
Gatto89
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 487 di 1755
Iscritto il: 26/05/2008, 16:59

Messaggioda velenoxxx » 18/02/2009, 15:51

Steven ha scritto:Ricordo che alle scuole medie la nostra professoressa ci diceva una cosa: se un'equazione proprio non ti viene, allora lascia stare, chiudi tutto e cambia materia, fatti storia, il disegno di tecnica, il tema di italiano etc.
Questo perché l'errore evidentamente, in quel momento, non se ne va via ed è come assimilato.
Se ti ci rimetti dopo aver fatto tutt'altro, forse te ne sei liberato.

Ma d'altra parte io non ho mai avuto tali problemi, mai è successo che un'equazione non mi venisse al primo colpo. :-D
(modulo scherzo, non ero niente di che alle medie :-) ).

(guarda che chiedo a tua sorella :-D )
comunque grazie a tutti per i consigli....spero davvero di poter risolvere questo mio problema, perchè a casa questo tipo di errori me li posso permettere (anche se alla fine spreco un sacco di tempo) ma ad un compito in classe no..... :(
velenoxxx
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 11 di 35
Iscritto il: 09/02/2009, 20:15

Messaggioda Raptorista » 18/02/2009, 22:29

Ciao, anche io ho questo problema e sto cercando di liberarmene; finora ho ottenuto grandi progressi con questi piccoli accorgimenti: scrivere sempre in maniera chiara, perché un segno meno vicino ad una frazione è un attimo che sparisca e poi te lo perdi. Un'altra cosa che evito di fare è di mettere insieme troppi passaggi, per esempio sommare tutti i termini con la x (se ne ho sia al primo sia al secondo membro) e poi spostare direttamente il risultato al primo o secondo membro, perché ci sono sempre i più ed i meno che si mischiano tra loro. Infine, la tua mente va molto più veloce della tua penna, quindi mentre svolgi un calcolo, PENSALO: ad esempio la scomposizione di somma/differenza di cubi, che inganna con il falso quadrato, o anche quando hai molti termini simili o semplicemente quando ricopi: aiuta a focalizzare quello che fai!
Avatar utente
Raptorista
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 153 di 3297
Iscritto il: 28/09/2008, 20:58

Messaggioda apatriarca » 18/02/2009, 23:25

Personalmente trovo molto utile il consiglio di @melia di ricominciare da capo quando un esercizio non viene.
È inoltre secondo me importante cercare di capire quali sono gli errori che commetti più spesso in modo da poterli evitare più facilmente. Se per esempio commetti spesso l'errore di dimenticarti dei segni puoi scriverli in modo che siano più visibili o controllarli ad ogni passaggio. Una volta finito un esercizio può quindi essere utile controllare il risultato e verificare ogni passaggio (il risultato non è necessariamente corretto...). Se hai seguito il consiglio di ricominciare dall'inizio puoi anche ritornare al punto in cui ti eri bloccato per cercare di capire che errori avevi commesso. L'analisi del problema ti può portare inoltre a trovare degli errori o delle scorciatoie alle quali non avevi pensato ed è quindi utile in ogni caso, anche quando non si hanno problemi di attenzione.
apatriarca
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 176 di 3595
Iscritto il: 08/12/2008, 21:37
Località: Torino

Prossimo

Torna a Secondaria II grado

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 2 ospiti