Barzellette

COLMI PER UN MATEMATICO:
Abitare …in una frazione, andare a casa con … un  mezzo… e trovare la moglie a letto con …un terzo.
Non avere nessuno su cui contare.
Confondere un fattore di potenza con un contadino di Macerata.
Avere il gruppo sanguigno 0 positivo.
Avere la moglie che da’ i numeri.
Trovare l’area del rombo . di un tuono.
Andare dal dentista per farsi estrarre una radice.

 

 

In previsione di dover cambiare casa e quindi il percorso per andare e tornare dal lavoro, la famiglia di N. Wiener, uno dei padri della cibernetica, preoccupata per la sua estrema distrazione lo prepara facendogli provare più volte il percorso dalla nuova fermata dell’autobus. Ma, com’era prevedibile, il primo giorno Wiener scende alla solita fermata. Appena si rende conto dell’errore prova a ritrovare la strada per la nuova casa ma si perde. A un certo punto vede una ragazza che gli viene incontro: 
-Scusi, sai se oggi da queste parti c’è stato un trasloco di un professore del MIT?
-Sì, papà, mamma mi ha mandato a cercarti, vieni che ti accompagno a casa.

 

Fonte: G. Lolli, Il riso di Talete, Bollati Boringheri, Torino, 1999, p. 15.

 

 

Un giorno, N. Wiener, seduto al tavolo della biblioteca è immerso in una profonda riflessione. Uno studente, intimidito, gli si avvicina per salutarlo:
– Buongiorno signor Wiener
– Grazie, grazie, … ecco il nome che stavo cercando.

 

Fonte: Hauchecorne, Suratteau, Des mathématiciens de A à Z, Ellipses, Paris, 1996, p.104

 

 

Dopo l’esame di logica matematica uno studente vede il professore incerto sul giudizio.
-Promosso o bocciato? chiede lo studente
-Sì

 

 

Un matematico non prendeva mai l’aereo perché aveva trovato troppo alta la probabilità che su un aereo ci fosse una bomba.
Un giorno un collega se lo trova accanto su un aereo; stupito gli chiede come mai aveva cambiato idea.
-Ho calcolato la probabilità che su un aereo ci siano due bombe: è praticamente nulla. – dice indicando una strana valigetta che tiene stretta tra le mani.

 

 

A uno studente di fisica viene chiesto di trovare i fattori di 60. Lo studente divide 60 per 2 e trova resto 0, quindi deduce: 60 è divisibile per 2. Divide 60 per 3 e ne deduce che 60 è divisibile per 3. Divide 60 per 4 e ne deduce che 60 è divisibile anche per 4. Comincia a guardare con sospetto il problema ma continua i calcoli. Divide 60 per 5 e trova ancora resto zero: 60 è divisibile per 5. Ho capito, afferma. Verifico per un altro numero e poi basta. Divide 60 per 6 e trova che 60 è divisibile per 6. Come pensavo: 60 è divisibile per tutti i numeri.

Commenti

commenti

Ci sono 5 commenti su questo articolo:

  1. Concordo con il commento di capelvenere: solo un “ingeniere” avrebbe potuto ragionare in quel modo, ma NON un INGEGNERE.

  2. ottimo l’ultimo, ma forse era un’ingeniere, non fisico.
    bello il sì logico della terz’ultima