«Astrobufale» di Luca Perri

«Astrobufale» è il titolo dell’ultimo libro di Luca Perri, pubblicato da Rizzoli. Luca Perri, astrofisico membro dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dedica le proprie energie allo sviluppo di tecnologie per i telescopi e si occupa di divulgazione con tale abilità da continuare a registrare il tutto esaurito al Planetario di Milano ad ogni replica della sua conferenza «La fisica di Interstellar».

L’ultimo libro si muove proprio nell’ambito dell’astrofisica, ma va anche oltre, come indicato dal titolo stesso, composto da due termini, “astro”, chiaro riferimento all’Universo e “bufale”: Luca ci guida infatti attraverso il mondo delle bufale, spiegandoci come nascono, come si diffondono, e insegnandoci ad individuarle.

Copertina del libro «Astrobufale» di Luca PerriIl libro è articolato in otto capitoli: ogni argomento è introdotto da una coppia di frasi riguardanti lo spazio. Tutte le frasi sono state diffuse da mezzi di comunicazione di massa e compito del lettore è distinguere la frase scientificamente vera dalla bufala. Le domande sono state oggetto di una conferenza-laboratorio portata in tutta Italia da Luca Perri: pare che la gente riesca a rispondere correttamente solo a un quarto delle domande proposte, perciò, se riuscite a fare meglio, siete al di sopra della media. Tre sono gli scopi del gioco: innanzi tutto smontare un po’ di bufale, facendo leva sul bias dell’umorismo, che non solo è caratteristico del modo di fare di Perri, ma contribuisce a farci ricordare meglio i contenuti proposti, con lo studio dei complessi meccanismi che ci portano a credere a una bufala. Il secondo obiettivo è quello di trovare insieme alcuni bias cognitivi, ovvero, secondo la psicologia, i giudizi che ognuno di noi sviluppa sulla base delle informazioni in nostro possesso, che ci conducono a un errore di valutazione. L’ultimo obiettivo è quello di raccontare un po’ di Universo e non a caso Perri introduce il proprio lavoro citando la poetessa statunitense Muriel Rukeyser, secondo la quale l’Universo non è fatto di atomi ma di storie: nel corso della lettura, si passa da una storia all’altra, mentre si percorrono le fasi dell’esplorazione spaziale, iniziata con la corsa allo spazio che ha visto contrapposti Stati Uniti e Unione Sovietica.

Perché è così importante il tema delle bufale? «Dal 2013, ogni anno, il World Economic Forum inserisce la diffusione di disinformazione attraverso i media […] nell’elenco dei maggiori rischi per il futuro a livello globale»: occuparsene è quindi una necessità per tutte le persone che si occupano di scienza, ma non solo, visto che a chiunque può capitare di farsi ingannare da una fake news. Perché non approfittarne, quindi, sperando di riuscire a trovare una spiegazione per i nostri errori di giudizio?

Oltre a raccontarci delle missioni spaziali, Perri farcisce la sua narrazione con numerosi aneddoti, che riguardano ad esempio il ruolo delle donne nella ricerca, ricordando l’Harem di Pickering o il ruolo delle calcolatrici alla Nasa, raccontato nel recente film «Il diritto di contare». Nel libro, non mancano le citazioni dei film sull’argomento o la descrizione della vita degli astronauti, ma troviamo anche un elenco di tutte le innovazioni portate dalle missioni spaziali, uno dei cavalli di battaglia di Perri, diventato famoso attraverso un post su Facebook proprio elencando i miglioramenti che la ricerca scientifica, anche quella apparentemente più lontana dalla quotidianità, ha portato nella nostra vita. Non manca il riferimento agli UFO, fonte di numerose bufale nel corso degli ultimi decenni, per i quali Perri fa un po’ di chiarezza e… ci riporta con i piedi per terra. Infine, il libro è un’ottima occasione per spiegare alcune cose collegate al nostro sistema solare: paradossalmente, non conosciamo accuratamente nemmeno le caratteristiche del luogo in cui viviamo.

Il libro è davvero interessante e vale la pena leggerlo: ho imparato tantissime cose e mi sono divertita per le battute di Perri. Riconfermo il mio giudizio sul suo stile di scrittura: leggerlo è veramente come ascoltarlo, perciò è bello vedere che mantiene la freschezza di un incontro di persona. Credo che l’unione dei due obiettivi, insegnarci qualcosa sull’Universo e al tempo stesso fornirci alcuni trucchi per smascherare le bufale, sia vincente e, soprattutto, sono convinta che uno rafforzi l’altro, permettendoci di memorizzare meglio i contenuti. L’idea di introdurre ogni argomento con una domanda è davvero originale e, già girando pagina alla ricerca della risposta, viene da sorridere di fronte alla propria ingenuità quando si legge la risposta corretta. L’ho consigliato ogni volta che mi è capitata l’occasione, perché è un’opportunità per imparare non solo qualcosa sull’astronomia, ma anche su se stessi, sul proprio modo di giudicare la realtà e sulla scienza in generale.

Titolo: Astrobufale
Autore: LUca Perri
Editore: Rizzoli
Prezzo: 18.00 €
Pagine: 288
Data di uscita: 18/09/2018
ISBN carta: 9788817103961

Potrebbero interessarti anche

 

Commenti

commenti