Domanda su disequazioni

Messaggioda ZfreS » 08/02/2019, 15:40

Ho un dubbio sulle disequazioni in generale: mi è sempre stato insegnato di risolvere dìle disequazioni fratte e prodotto col maggiore indipendentementa dal segno di questa e solo alla fine considerare il segno della disequazione di partenza. Ma non mi sono mai chiesto il perchè. Se non rispettassi la regola, pechè la disequazione dovrebbe venire sbagliata?
ZfreS
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1469 di 1892
Iscritto il: 22/10/2016, 18:52

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda axpgn » 08/02/2019, 15:56

Allora … premettiamo che dovresti sforzarti di esprimerti meglio, nel senso di essere più preciso, perché volendo essere rigorosi quello che hai scritto significa poco …

Assumendo che tu intenda dire che quando si vuole risolvere una disequazione fratta, la tecnica (e non la "regola") frequentemente usata sia quello di studiare, separatamente, il segno di numeratore e denominatore, la motivazione per cui si fa questo è semplicissima: il segno di un prodotto (o di una divisione, che però di fatto è ancora un prodotto) dipende da quello dei suoi fattori quindi è più semplice (generalmente) studiare questi che l'espressione completa.
Studiare il segno di un'espressione, in generale, significa trovare i valori per cui quell'espressione è positiva, negativa o nulla; quindi, di fatto, è indifferente porre quell'espressione maggiore o minore di zero, in quanto le soluzioni che troverai ti diranno in quale intervallo tale espressione è positiva o negativa e di conseguenza negli altri intervalli sarà vero il contrario (escluso i punti dove si annulla).

Cordialmente, Alex
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 12932 di 14335
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda ZfreS » 08/02/2019, 17:09

In effetti provando, ho scoperto che era indifferente porre l'espressione maggiore o minore di zero, ma mi hanno detto che non sempre funzionava. Evidentemente ciò non è vero. Grazie per il chiarimento.
ZfreS
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1471 di 1892
Iscritto il: 22/10/2016, 18:52

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda ZfreS » 11/03/2019, 09:56

Scusate se riprendo, ma mi è sorto un dubbio a riguardo: se la disequazione è del tipo $f(x)/(g(x))<0$ perchè se studio numeratore col maggiore e denominatore col minore o viceversa è sbagliato, mentre sudiandoli entrambi col maggiore viene giusto?
ZfreS
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1501 di 1892
Iscritto il: 22/10/2016, 18:52

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda axpgn » 11/03/2019, 12:32

Non è sbagliato, è indifferente, l'importante è trarre le conclusioni corrette da quello che fai …
Il consiglio che si dà di solito è quello di porre entrambi maggiori (o uguali se del caso) di zero al fine di avere una procedura standard che evita di "pensare" ogni volta quale sia l'insieme soluzione.
Però va da sé che basta riflettere su quel che si fa per non sbagliare …

Cordialmente, Alex
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 13127 di 14335
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda ZfreS » 11/03/2019, 13:12

Ok, evidentemente non usando la procedura standard, non traggo le giuste conclusioni. Se per esempio prendo questa
disequazione: $(x-2)/(x-3)<0$, studio numeratore e denominatore col maggiore e ootengo $x>2$ e $x>3$, poi dal grafico dei segni capisco che il rapporto è negativo qquando prendo valori compresi tra $2$ e $3$, $2<x3$.
Ma posso ragionare così: dato che il rapporto tra i due polinomi è negativo, allora deve essere negativo o il numeratore o il denominatore, allora studio il num col maggiore ottenendo $x>2$ e il den col minore ottenendo $x<3$. Ma quando vado a prendere i valori negativi dal grafico dei segni, risultano essere i valori esterni a $2$ e $3$, e non compresi come nel caso di prima. Se il metodo è giusto, allora sto sbagliando a interpretare il risultato. Dove sbaglio?
ZfreS
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1502 di 1892
Iscritto il: 22/10/2016, 18:52

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda axpgn » 11/03/2019, 13:18

Non ho capito molto del tuo ragionamento … saresti così gentile da riportare il grafico dei segni dell'ultimo caso?
Cioè numeratore posto maggiore di zero e denominatore minore di zero?
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 13129 di 14335
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda ZfreS » 11/03/2019, 13:42

Ecco qua.

Immagine
ZfreS
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1503 di 1892
Iscritto il: 22/10/2016, 18:52

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda axpgn » 11/03/2019, 14:00

Come sospettavo ...
Cosa sono "le soluzioni" della disequazione $x-3<0$?
Sono l'insieme dei valori da dare all'incognita $x$ tali da rendere vera la disequazione in esame.
Quindi nel nostro caso l'intervallo $x<3$ è quello che soddisfa la disequazione $x-3<0$ ovvero che rende NEGATIVO il denominatore.
E allora perché nel tuo grafico dei segni lo denoti come POSITIVO?

Cordialmente, Alex
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 13130 di 14335
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Domanda su disequazioni

Messaggioda ZfreS » 11/03/2019, 15:25

Ma io nel grafico ho messo $x<3$. Quello che denonoto con $x>3$ è l'intervallo in cui la frazione risulta negativa.
ZfreS
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1504 di 1892
Iscritto il: 22/10/2016, 18:52

Prossimo

Torna a Secondaria II grado

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti