Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda vict85 » 21/10/2019, 08:47

Spyder possiede una console python al suo interno, completamente equivalente a quello che avresti scrivendo python nel terminale/bash. Tra l'altro non darei per scontato che tu possa scrivere python nel terminale: funziona solo se hai installato python nel PATH del terminale. Se non vedi la console nella tua interfaccia, è molto probabile che ci sia un modo per farla comparire. Insomma c'è ma è nascosta. Io uso visual studio code per programmare (anche python) e comunque sono più pratico di programmazione su windows e linux che su mac. Dallo screenshot che vedo sulla pagina web di Spyder, direi che la console potrà essere aperta dal menù consoles oppure in view.
vict85
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 9896 di 10014
Iscritto il: 16/01/2008, 00:13
Località: Berlin

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda gabriella127 » 21/10/2019, 23:59

Grazie vict, sì la consolle la vedo, e lì posso vedere subito il risultato. Solo che in aula usano l'editor in modalità interattiva e vogliono che al momento lo usiamo così, non so perché, forse per farci abituare all'editor, è un corso in cui ci sono anche psicologi e persone di neuroscienze, quindi totali principianti. Perciò lo chiedo.
Python nel terminale riesco a scriverlo, mi pare che funziona.
Ma comunque ora uso l'editor in modalità script, e la consolle se voglio vedere i risultati subito, inutile complicarsi la vita. Ho scritto al professore e ha detto che va bene.
Grazie ancora.
A metà del trecento, nel centocinquanta (Nino Frassica)
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 1026 di 1106
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda Raptorista » 22/10/2019, 09:47

Per prima cosa,

Moderatore: Raptorista

Smettete di bisticciare, per piacere, e limitate l'utilizzo del francese.


Sulla domanda:
gabriella127 ha scritto:la consolle ce l'ho, e lì sì vedo subito il risultato, ma vogliono proprio l'editor in modalità interattiva.

Non esiste un "editor in modalità interattiva". Esiste la console, o interprete, che è esattamente quello che Spyder fornisce in uno dei riquadri. In realtà è anche meglio, perché ti fornisce un interprete chiamato ipython anziché l'interprete standard, chiamato python, che è quello a cui accedi dal terminale.

In ultimo, sulla questione dell'acquisto di Mac o di computer di altra marca, la spiegazione che ho sentito io è che le università, anche per comprare un computer, non possono prenderlo, per esempio, da MediaWorld ma devono aprire un bando, indicando solo le specifiche tecniche, e scegliere "l'opzione migliore" [= più economica], che può essere anche il pc che ho io in cantina, se per puro caso soddisfa i requisiti, ma che si romperà dopo 10 minuti di utilizzo.
Chiedere un Mac è di aiuto nell'aggirare questo problema.
Un matematico ha scritto:... come mia nonna che vuole da anni il sistema per vincere al lotto e crede che io, in quanto matematico, sia fallito perché non glielo trovo


Immagine
Avatar utente
Raptorista
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5345 di 5364
Iscritto il: 28/09/2008, 19:58

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda gabriella127 » 22/10/2019, 11:51

Ok grazie Raptorista.
Però io mi trovo meglio con il Mac, che ci posso fare, e al dipartimento di matematica me lo hanno consigliato di persona alcuni professori che conoscevo, ci ho parlato da vicino, non è che era la politica del dipartimento per risparmiare.
A metà del trecento, nel centocinquanta (Nino Frassica)
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 1028 di 1106
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda Raptorista » 22/10/2019, 11:53

Mai detto questo. Ognuno deve usare il sistema con cui si trova meglio.
Un matematico ha scritto:... come mia nonna che vuole da anni il sistema per vincere al lotto e crede che io, in quanto matematico, sia fallito perché non glielo trovo


Immagine
Avatar utente
Raptorista
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5346 di 5364
Iscritto il: 28/09/2008, 19:58

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda gabriella127 » 22/10/2019, 12:02

Ok :D
A metà del trecento, nel centocinquanta (Nino Frassica)
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 1029 di 1106
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda Sergio » 22/10/2019, 18:44

Cara Gabriella, a casa abbiamo due Mac, che usa mia moglie, e due/tre Linux, che uso io. Non ci penso nemmeno un attimo a divorziare per questo motivo, ancor meno per altri :)
La cosa "buffa" è che non c'è poi tanta differenza, nel senso che il Mac sovrappone la sua propria interfaccia grafica a un motore BSD, che è una variante di Unix.
Linux è uno e multiplo, nel senso che ormai è praticamente impensabile usare Linux senza un'interfaccia grafica. Sotto l'interfaccia c'è un motore che, se anche non è Unix (Linux vuol dire Linux Is Not UniX), ci somiglia parecchio. Solo che le interfacce grafiche sono veramente tante e ognuno sceglie quella con cui si trova meglio. Inoltre, l'interfaccia a carattere è normale per un utente Linux ed è invece un po' nascosta per l'utente Mac.
Una volta è successo che ho dovuto mettere le mani su un Mac di mia moglie e ho penato un po' per trovare il "terminale". Ma poi mi sono sentito a casa e tutto è andato liscio.
Direi che, ora che hai trovato la via del terminale, puoi sfruttare il tuo Mac meglio di prima, lasciando Linux... ai nerd come me :D
"Se vuoi un anno di prosperità coltiva del riso. Se vuoi dieci anni di prosperità pianta degli alberi. Se vuoi cento anni di prosperità istruisci degli uomini" (proverbio cinese). E invece... viewtopic.php?p=236293#p236293
Avatar utente
Sergio
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 6161 di 6252
Iscritto il: 26/04/2004, 10:56
Località: Roma

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda gabriella127 » 22/10/2019, 19:23

Caro Sergio,
grazie della risposta. In prospettiva vorrei provare Linux, me ne hanno parlato molto bene e ho anche un amico fisico-matematico che mi aiuterebbe. Il fatto è che ho dovuto comprare un computere fisso di corsa, poiché ho saputo solo con un preavviso di tre giorni che mi avevano preso per fare una cosa al Cnr, non me l'aspettavo, e ovviamente avendo già un portatile Mac non potevo che comprare un Mac. (Ma poi il Mac è pure bello! Eh, fa la sua figuretta! Il design per me conta, me lo devo guardare ogni giorno in soggiorno).
Però, se le cose vanno come previsto, e mi troverò a fare cose per cui il computer va usato molto (sto facendo Python per una eventuale, ma molto probabile, ricerca in reti neurali) penso che varrà la pena provare Linux. Vedremo.
Nel qual caso chiederò consigli a tutti voi.
Un caro saluto, e bentornato nel Forum.
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 1032 di 1106
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda Sergio » 22/10/2019, 20:25

Grazie a te!
Ti dico subito una cosarella. Il Mac è "tutto", hardware e software. Linux è solo software (tranne pochissime eccezioni un po' esoteriche) e l'hardware su cui deve girare è fatto per Windows.
Potrebbe essere detto meglio, ma il succo è: se compri un computer non-Mac, quindi Windows, e pensi di usarlo per Linux, può andare bene, può andare benino (non tutto funziona come previsto, ma il grosso sì), può andare malino (funziona, ma solo dopo averci combattuto un po'), o male (non va).
In concreto, prima di comprare un computer per Linux bisogna badare ai vari componenti hardware perché non tutti quelli presenti sul mercato sono utilizzabili.
Qualche esempio.
Il computer su cui sto scrivendo è un tower assemblato da un negozio vicino casa. Mi avevano proposto una scheda madre che sembrava le sette bellezze, ma cercando su Internet avevo visto che per Linux non andava proprio e avevo dovuto cercarne un'altra. C'era da badare anche ad altro e così ho riscritto del tutto il loro preventivo.
Il portatile che ho accanto è un rigenerato simile a questo: https://reware.it/portatili/1251-lenovo-thinkpad-x240.html. Avevo adocchiato bellissimi portatili ultrasottili e ultramoderni, ma i produttori hardware lavorano per il mercato Windows e Linux deve rincorrere, nel senso che non sempre riesce a usare i nuovi componenti e comunque non subito quando arrivano sul mercato. Linux rischia di non andare sull'"ultimo grido", va meglio su computer "non troppo recenti". Tra i produttori di portatili, poi, ci sono alcuni che ignorano del tutto il mondo Linux, altri -- tra cui Lenovo -- che invece badano a usare componenti compatibili. E così ho risparmiato un bel po' per una macchina che uso con grande soddisfazione sia perché la durata della batteria è conforme a quanto dichiarato sul sito, sia perché grazie al disco SSD è più veloce del tower. Se dovessi comprare oggi un portatile per Linux, prenderei in seria considerazione uno come questo: https://reware.it/portatili/1108-dell-latitude-e7270-i7.html. Quasi quasi, se non fosse che mi trovo benissimo col mio Lenovo...
"Se vuoi un anno di prosperità coltiva del riso. Se vuoi dieci anni di prosperità pianta degli alberi. Se vuoi cento anni di prosperità istruisci degli uomini" (proverbio cinese). E invece... viewtopic.php?p=236293#p236293
Avatar utente
Sergio
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 6162 di 6252
Iscritto il: 26/04/2004, 10:56
Località: Roma

Re: Python in modalità interattiva

Messaggioda gabriella127 » 22/10/2019, 21:06

Ok grazie, allora mi segno questo portatile che consigli, nel caso dovessi comprarne uno nuovo.
Al momento però installerò Linux su un vecchio Pc che ho, ancora funzionante, e vediamo. Il mio amico fisico matematico pensa che va bene, lui ce l'ha sopra una specie di computer-rottame vecchio, e dice che va a meraviglia.
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 1035 di 1106
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

PrecedenteProssimo

Torna a Informatica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti