Pagina 1 di 1

Incertezza delle misure

MessaggioInviato: 17/02/2020, 07:51
da Damiano77
Buongiorno, all'inizio di ogni prova delle gare di fisica c'è una scritta che recita:
"I dati numerici forniti nei singoli problemi, qualunque sia il numero di cifre con cui vengono scritti, si devono considerare noti con un’incertezza dello 0.1 %, salvo esplicita indicazione contraria. Le costanti fornite nella tabella generale si possono invece considerare note con incertezza trascurabile. Di conseguenza si scrivano i risultati
numerici, quando richiesti, con un numero di cifre appropriato all’incertezza del risultato stesso."
Non capisco con quante cifre si debba esprimere il risultato di un problema. So che in un prodotto il risultato si esprime con il numero di cifre significative più piccolo, mentre in una somma con il numero di cifre decimali più piccolo. Non riesco a capire cosa significhi che i valori abbiano un'incertezza dello 0.1%. L'incertezza cade sulla prima cifra decimale quindi ad esempio il prodotto $12.3*4$ va espresso con due cifre decimali?
Grazie in anticipo a chiunque risponderà

MessaggioInviato: 17/02/2020, 12:47
da Sergeant Elias
Si deve ricorrere alla propagazione degli errori. Quindi, nell'assegnare il risultato, applicare, in successione, le due regole sottostanti:
1. L'errore assoluto, tipicamente, con una sola cifra significativa.
2. L'ultima cifra significativa del "best" con lo stesso peso decimale dell'unica cifra significativa dell'errore assoluto.

Re: Incertezza delle misure

MessaggioInviato: 17/02/2020, 17:02
da Damiano77
Potresti farmi un esempio per favore?

MessaggioInviato: 19/02/2020, 09:16
da Sergeant Elias
Premesso che, in un prodotto e in un quoziente, l'errore relativo è la somma degli errori relativi:

Immagine