Pagina 18 di 25

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 19:52
da SaO
hai un'idea sbagliata della matematica, e sulla questione delle operazioni balzane hai sicuramente capito male

Posso farti copia e incolla in MP di un messaggio che mi è arrivato?
Magari me lo interpreti e mi dici la tua.

Forse il tuo prof non ha mai letto Newton in originale, e neanche Archimede.

E allora io mi arrendo, inizierò a non credere già ai miei docenti, la mia prof di matematica insiste sul fatto che ha solo la triennale e non potrebbe insegnare, mentre invece lo fa, l'altro docente mi dice che Newton ha copiato il calcolo differenziale e vedo che non è così..
Se non ci sono assunti certi su questioni legislative e scientifiche, non saprei cosa aspettarmi da questioni dove può esistere la piena libera interpretazione.

Ad ogni modo, un fisico che non segue una carriera accademica, è un fisico che non segue il suo percorso "naturale" se non fa ricerca e didattica?
Poi scusate una domanda, se la laurea in fisica è orientata alla ricerca scientifica, e i posti da ricercatore sono pochi, e quelli con borsa di studio sono ancora di meno, cosa dovrebbero fare tutti i fisici che non vincono il concorso?

Nel caso un fisico decida di lavorare in azienda, oltre alla carriera da programmatore e la questione della specializzazione in fisica medica, quali altre strade può intraprendere ?
Un docente alla Sapienza all'orientamento disse, un fisico può fare di tutto, dando questi esempi: l'imprenditore ( che secondo me non è da tutti, e non serve la laurea per farlo), per RIS ( reparto investigazioni ), fare l'astronauta ( che anche qui non serve una laurea in fisica), poi diede l'esempio del Rettore della LUISS (economia e giurisprudenza) che è un fisico.

Io penso che un fisico rispetto a un ingegnere non ha la licenza legale di costruire una casa, progettare un motore, o un razzo, ma ci sono delle competenze che i datori di lavoro apprezzano da loro in modo particolare?

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 20:09
da axpgn
SaO ha scritto:... cosa dovrebbero fare tutti i fisici che non vincono il concorso? ...

Te l'ho detto all'inizio: vanno a lavorare a Wall Street! :-D (pure quelli stranieri ... :wink: )

Al di là delle battute, te lo vuoi mettere in testa che la vita è un pochino (eufemismo) più "variegata" di tutti gli "schemini" che ti sei messo in testa?
Guarda, ti basterebbe iniziare a pensare che per ogni problema di matematica non esiste un modo unico di risolverlo; già se adottassi questo punto di vista, vedresti il mondo in modo diverso ... :wink:

Cordialmente, Alex

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 20:14
da Luca.Lussardi
SaO ha scritto: la mia prof di matematica insiste sul fatto che ha solo la triennale e non potrebbe insegnare

puo' insegnare, nella migliore delle ipotesi e' una supplente, non si puo' accedere al ruolo con la sola triennale (nella statale, non so se tu studi in una privata e non so se le private possono assumere chi vogliono ma non credo, almeno un'abilitazione oggi e' necessaria)

SaO ha scritto: l'altro docente mi dice che Newton ha copiato il calcolo differenziale e vedo che non è così..

che sia cosi' o no lo capirai da solo, vai a leggerti archimede e newton, di archimede trovi libri in commercio, di newton trovi il trattato sulle flussioni originale in rete.

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 20:20
da SaO
Al di là delle battute, te lo vuoi mettere in testa che la vita è un pochino (eufemismo) più "variegata" di tutti gli "schemini" che ti sei messo in testa?
Guarda, ti basterebbe iniziare a pensare che per ogni problema di matematica non esiste un modo unico di risolverlo; già se adottassi questo punto di vista, vedresti il mondo in modo diverso ...


Io non ho chiesto che lavoro farò quando sarò uscito, volevo qualche esempio, anche uno che fa giurisprudenza non sa cosa farà ma le opzioni sono sempre: avvocato, notaio, giudice, avvocato commerciale in banca, anche se non c'è un solo lavoro che corrisponde a questa laurea, è ben chiaro quali sono le professioni alle quali si può aspirare.

puo' insegnare, nella migliore delle ipotesi e' una supplente, non si puo' accedere al ruolo con la sola triennale (nella statale, non so se tu studi in una privata e non so se le private possono assumere chi vogliono ma non credo, almeno un'abilitazione oggi e' necessaria)

Faccio lo scientifico statale.

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 20:27
da axpgn
SaO ha scritto:Io non ho chiesto che lavoro farò quando sarò uscito, volevo qualche esempio, ...

Questo è quello che scrivi ma non è quello che vuoi ... :wink:
Te l'ho detto e te l'ho ripetuto: vorresti qualcuno che ti dicesse "Fai così e vai tranquillo, se fai cosà va bene lo stesso, al massimo andrà in questo modo ..."; non sei mica l'unico che si pone milioni di domande e vorrebbe una risposta netta, è la normalità ma la risposta sicura non c'è, non sappiamo più in che lingua dirtelo ...

Cordialmente. Alex

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 20:52
da Vulplasir
C'hai una fortuna coi professori...

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 22:32
da SaO
Te l'ho detto e te l'ho ripetuto: vorresti qualcuno che ti dicesse "Fai così e vai tranquillo, se fai cosà va bene lo stesso, al massimo andrà in questo modo ...";


No, io ho semplicemente chiesto degli esempi di dove può trovare impiego un fisico, al di là della ricerca e dell'accademia, come ho dato l'esempio prima di chi si laurea in giurisprudenza.
Un'altro esempio potrebbe essere uno che ha una laurea in economia: può fare il manager, il contabile, il commercialista etc..
Penso di essere stato chiaro.

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 22:48
da axpgn
E dagli ... ti è stato detto (i duemila fisici a Wall Street non sono una battuta, è un esempio di come al giorno d'oggi certe competenze e capacità possono essere impiegate in modo più trasversale di un tempo, in modo meno rigido ma anche altri esempi sono stati fatti in 177 messaggi) ma tu non li prendi in considerazione, non li vedi proprio perché non corrispondono a ciò che vuoi sentirti dire ... It's simple :D ... Sei un muro di gomma, non rifletti ma ributti indietro tutto quello che ti arriva con un "Sì, ma ..." ... IMHO

Cordialmente, Alex

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 22:53
da MementoMori
Secondo me sei un Troll SaO. Continui a dire sempre le stesse cose non ascoltando minimamente nessuno, come nei messaggi in privato con me.

Re: Me e l'università...

MessaggioInviato: 13/11/2017, 23:25
da Secco Jones
MementoMori ha scritto:Secondo me sei un Troll SaO. Continui a dire sempre le stesse cose non ascoltando minimamente nessuno, come nei messaggi in privato con me.
L'ho pensato anche io parecchi post fa infatti ho evitato di continuare a rispondere


Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk