Re: Me e l'università...

Messaggioda SaO » 06/11/2017, 10:04

ci sono 2000 fisici che lavorano a Wall Street ..."

Considera che hanno una laurea presa in USA, e quella di certe università americane può aprire ogni tipo di strada.

vorresti fare qualcosa che ti permetta di progettare e toccare con mano quello che fai, fai ingegneria allora

Anche ingegneria informatica ?
SaO
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 64 di 237
Iscritto il: 06/10/2017, 09:39

Re: Me e l'università...

Messaggioda Secco Jones » 06/11/2017, 10:10

SaO ha scritto:
Anche ingegneria informatica ?


Certo anche un ingegnere informatico è portare a "progettare" e a realizzare qualcosa

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
Niente è impossibile finché riesci ancora ad immaginarlo; questo significa essere uno scienziato illuminato! (Professor Farnsworth)
Avatar utente
Secco Jones
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 192 di 280
Iscritto il: 13/07/2012, 15:18

Re: Me e l'università...

Messaggioda SaO » 06/11/2017, 14:16

Certo anche un ingegnere informatico è portare a "progettare" e a realizzare qualcosa

E' vero che gli ingegneri a volte fanno cose, senza sapere il loro significato così a fondo come un fisico?
Cioè, se per esempio abbiamo un casa o una macchina, chi sa definire meglio i fenomeni fisici che fanno stare in piedi o funzionare quell'oggetto?
Un ingegnere o un fisico?

Tanto per fare un esempio banale ma chiaro, i calciatori bravi sanno calciare i palloni in un certo moto, tanto certe effetti al pallone, ma non credo proprio che sanno come un fisico quello che succede al pallone una volta calciato, eppure il fisico non riuscirebbe mai a calciare come un calciatore.
Anche se sa dal punto di vista teorico come funziona il fenomeno, non ha la tecnica o come un cantante che non sa la differenza tra frequenza e lunghezza d'onda, ma canta bene.
SaO
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 65 di 237
Iscritto il: 06/10/2017, 09:39

Re: Me e l'università...

Messaggioda axpgn » 06/11/2017, 17:19

SaO ha scritto:Considera che hanno una laurea presa in USA, e quella di certe università americane può aprire ogni tipo di strada.

Ma dove sta scritto? Chi te l'ha detto? Non ti sei neppure accorto che colui che ha detto quella frase è un FISICO UNGHERESE che ORA lavora a Wall Street (e che prima si occupava di abbattere gli aerei americani, figurati ...) ... :roll:
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 9639 di 15261
Iscritto il: 20/11/2013, 22:03

Re: Me e l'università...

Messaggioda SaO » 06/11/2017, 17:29

Chi te l'ha detto? Non ti sei neppure accorto che colui che ha detto quella frase è un FISICO UNGHERESE che ORA lavora a Wall Street.


A dire la verità dice di essersi seduto in aereo accanto a un fisico ungherese, e per di più lui non è un fisico, ha studiato presso un'accademia d'arte.
SaO
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 66 di 237
Iscritto il: 06/10/2017, 09:39

Re: Me e l'università...

Messaggioda SaO » 06/11/2017, 17:34

Certo anche un ingegnere informatico è portare a "progettare" e a realizzare qualcosa


Come si differenzia da un informatico?
SaO
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 67 di 237
Iscritto il: 06/10/2017, 09:39

Re: Me e l'università...

Messaggioda axpgn » 06/11/2017, 17:46

Ok, capito ... è inutile ...
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 9640 di 15261
Iscritto il: 20/11/2013, 22:03

Re: Me e l'università...

Messaggioda gugo82 » 06/11/2017, 18:13

@ SaO: Sarò tranchant... Vai a lavorare: è meglio, quanto meno per ora.

Tra un paio d'anni, quando avrai capito cosa fare, ti metterai a studiare ciò che più ti piace con i soldi che hai risparmiato. :wink:
Did you exchange
A walk on part in the war
For a lead role in a cage? (Roger Waters)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 18301 di 23577
Iscritto il: 12/10/2007, 23:58
Località: Napoli

Re: Me e l'università...

Messaggioda SaO » 06/11/2017, 18:31

Ok, capito ... è inutile ...

Io sono aperto a nuove conoscenze, e ti ringrazio per il fatto che mi stai aiutando, il video è molto interessante, ma il tipo in questione non è un fisico, per cui il discorso non ha molto senso.

Tra un paio d'anni, quando avrai capito cosa fare, ti metterai a studiare ciò che più ti piace con i soldi che hai risparmiato.

Dici che questo può servire per capire quanto è importante una laurea?
SaO
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 68 di 237
Iscritto il: 06/10/2017, 09:39

Re: Me e l'università...

Messaggioda Secco Jones » 06/11/2017, 18:51

SaO ha scritto:
Certo anche un ingegnere informatico è portare a "progettare" e a realizzare qualcosa

E' vero che gli ingegneri a volte fanno cose, senza sapere il loro significato così a fondo come un fisico?
Cioè, se per esempio abbiamo un casa o una macchina, chi sa definire meglio i fenomeni fisici che fanno stare in piedi o funzionare quell'oggetto?
Un ingegnere o un fisico?


Stai confondendo la figura di un ingegnere con quella di un tecnico. Ognuno sa meglio quello che è di sua competenza, un ingegnere strutturista conosce bene il funzionamento e gli aspetti meccanico-teorici di un punte, ovviamente uno strutturista non conosce bene il funzionamento di una cpu a differenza di un ingegnere elettronico o un informatico, un fisico non conosce bene il funzionamento di un motore a reazione quanto un ingegnere aerospazioale, come tutti questi ingegneri non conosco la meccanica quantistica o la teoria delle stringhe.
Uno non può sapere tutto, si devono fare delle selezioni su ciò per cui si ha passione, se bastasse una figura per fare tutto allora non esisterebbero tutti i corsi di laurea che ci sono tra ingegneria, matematica e fisica non credi? Anche gli stessi fisici mica sanno tutto ciò che riguarda la fisica, come un matematico c'è chi si specializza nell' algebra, chi nell' analisi, chi nella probabilità, chi nella topologia.
Un ingegnere non è che conosce l' ingegneria, conosce una "piccola" parte di essa.
E poi se proprio hai tutta questa voglia di sapere prenditi più lauree, come un professore (molto stimato) che mi ha insegnato e che è laureato in ingegneria civile, matematica e medicina e chirurgia e nonostante questo ovviamente non sa "tutto".
Niente è impossibile finché riesci ancora ad immaginarlo; questo significa essere uno scienziato illuminato! (Professor Farnsworth)
Avatar utente
Secco Jones
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 193 di 280
Iscritto il: 13/07/2012, 15:18

PrecedenteProssimo

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Raptorista e 7 ospiti