Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda Fabio Zero » 02/12/2018, 16:11

ID19 ha scritto:Preciso che non ho intenzione di scegliere il corso di laurea in base alla maggiore possibilità di trovare lavoro (non mi sembra giusto come ragionamento, e poi la situazione attuale magari non sarà la stessa fra cinque anni),

Esatto.

ID19 ha scritto:però mi farebbe piacere se qualcuno mi spiegasse che tipo di lavoro generalmente si trova, dove (Italia o estero) e a che condizione (stage, tempo determinato, indeterminato...). Mi piacerebbe soprattutto sentire qualcuno che ha avuto un'esperienza diretta, visto che in giro si sentono opinioni contrastanti.

Allora Ingegneria Fisica la puoi vedere come una via di mezzo trà Fisica pura e Ingegneria Elettronica.... decidi puramente in base al piano di studi....
per quanto riguarda il lavoro, dipende, la varietà di lavori che in teoria potresti fare con questi corsi è notevole: potresti ritrovarti nel settore R&D in qualche start-up, istituto o azienda, in tantissime cose(sistemi embedded, nanomaterials, robotics, ITC, IOT, ecc.) oppure lavorare in multinazionali come "responsabile controllo qualità", "responsabile manutenzione" in merito a lavori vari, oppure anche fare lavori meno ingegneristici come vendita, promozione, oppure lavorare per lo sviluppo urbano per enti pubblici, oppure nel ramo della produzione industriale, e tanto altro.... oppure potresti virare verso il ramo informatico specializzandoti come programmatore o come informatico teorico e a quel punto ti si aprirebbe un altro ventaglio di tipologie di lavori.... questo ovviamente in teoria, non è che puoi fare tutto, dovrai puntate su qualcosa di più o meno preciso....
per il tipo di contratto diciamo che di solito se un'azienda seria(soprattutto all'estero) decide di assumerti, decide anche di investire su di te, quindi è più probabile che si parli di contratti a tempo indeterminato(ovviamente dopo un periodo di prova).... questa è più o meno la situazione attuale di un Ingegnere dell'Informazione....
ripeto, per non essere frainteso: non è che una volta uscito dall'Università tu sarai in grado di fare tutto quello che ho scritto, per ogni cosa di quello che ho scritto servirà(dopo la triennale) un certo percorso di studi(accademici e/o da autodidatta) che dureranno per tutta la vita, per questo dico sempre di fare ciò per cui si è appassionati, perchè altrimenti non si va da nessuna parte.... il consiglio è di capire in cosa ci si vuole specializzare durante la triennale e poi agire di conseguenza con un dovuto piano d'azione.
Fabio Zero
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 82 di 100
Iscritto il: 24/01/2018, 14:39

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda civamb » 02/12/2018, 18:52

ID19 ha scritto:Grazie a tutti per le risposte. Ultimamente mi sto orientando su ing. elettrica, elettronica o fisica e vorrei sapere com'è la situazione lavorativa per i laureati in questi tre corsi. Preciso che non ho intenzione di scegliere il corso di laurea in base alla maggiore possibilità di trovare lavoro (non mi sembra giusto come ragionamento, e poi la situazione attuale magari non sarà la stessa fra cinque anni), però mi farebbe piacere se qualcuno mi spiegasse che tipo di lavoro generalmente si trova, dove (Italia o estero) e a che condizione (stage, tempo determinato, indeterminato...). Mi piacerebbe soprattutto sentire qualcuno che ha avuto un'esperienza diretta, visto che in giro si sentono opinioni contrastanti.
A parità di preferenze tieni conto che gli ingegneri elettrici sono relativamente pochi.
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 571 di 609
Iscritto il: 13/01/2014, 18:37

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda ID19 » 02/12/2018, 22:28

Quindi sul mercato del lavoro c'è bisogno di ingegneri elettrici, mentre di fisici ed elettronici ce ne sono a sufficienza?
ID19
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 6 di 14
Iscritto il: 20/11/2018, 16:00

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda civamb » 04/12/2018, 15:59

ID19 ha scritto:Quindi sul mercato del lavoro c'è bisogno di ingegneri elettrici, mentre di fisici ed elettronici ce ne sono a sufficienza?
Non ho detto questo!
Gli ingegneri elettrici sono in minor numero ed è un percorso che non tutti gli atenei offrono. Ingegneria fisica fatta a Torino a mio parere è uno dei CdL più interessanti soprattutto se il tuo obbiettivo è fare ricerca, non necessariamente accademica.
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 573 di 609
Iscritto il: 13/01/2014, 18:37

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda ID19 » 09/12/2018, 15:05

Due cose che non mi dispiacerebbe fare dopo la laurea sono l'insegnante in un liceo o il ricercatore. Per la prima opzione, una laurea magistrale in ingegneria (in uno dei corsi di laurea che ho citato nel messaggio precedente) permetterebbe di accedere all'insegnamento di matematica e fisica nella scuola pubblica italiana? Per la seconda opzione, qual è il corso di laurea (sempre tra quelli da me scelti) che offre maggiori possibilità di diventare un ricercatore (in senso vasto, non solo la ricerca accademica che purtroppo soffre della mancanza di fondi)?
ID19
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 7 di 14
Iscritto il: 20/11/2018, 16:00

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda ID19 » 23/12/2018, 17:20

Ripeto l'ultima domanda: con una laurea magistrale nel ramo di ingegneria dell'informazione ci sono molti posti da ricercatore? O per dedicarsi alla ricerca è meglio ottenere una laurea in fisica (non ingegneria)?
ID19
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 8 di 14
Iscritto il: 20/11/2018, 16:00

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda iSte » 23/12/2018, 21:38

Poni domande generaliste e mal poste.
Studia Ingegneria se vuoi fare l'Ingegnere, studia Fisica se vuoi fare il Fisico. Se poi vorrai fare il ricercatore lo deciderai quando sarai in procinto di laurearti. Sottolineo che c'è un enorme differenza tra un cdl in una scienza pura e uno in Ingegneria. Gli argomenti di cui si "ricerca", la metodologia, l'approccio è molto diverso. Eviterei totalmente di porre il confronto in termini di "posti disponibili". E' fuorviante.
Se eccellerai come studente, allora ti prenderai il tuo Ph.D. e comincerai la tua strada da ricercatore.
Se vorrai invece, insegnare in un liceo, dovrai inserire una trentina di CFU in magistrale per l'insegnamento. E' chiaro che, se vuoi insegnare Fisica o Matematica, è naturale che abbia più senso iscriversi a Matematica o Fisica.
Iscriversi ad Ingegneria con l'intenzione di andare ad insegnare in un liceo Matematica, non ha nessun senso.
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 317 di 401
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda ID19 » 24/12/2018, 00:44

Sì effettivamente non ho formulato benissimo le domande. Quello che intendevo dire è che, pur avendo intenzione di diventare un ingegnere, vorrei comunque tenermi aperta la strada della ricerca e dell'insegnamento. Cioè non sto dicendo "voglio iscrivermi a ingegneria e poi fare l'insegnante" oppure "voglio fare il ricercatore a tutti i costi", penso solo che non so che cosa passerà nella mia testa fra cinque anni e che quindi vorrei tenermi un certo numero di strade aperte, anche se il mio obiettivo principale è quello di diventare un ingegnere (ultimamente mi sto orientando su ing. fisica). Diciamo che non voglio prendere ora a 18 anni una decisione irreversibile, preferisco scegliere un ambito e poi tenersi aperte diverse possibilità. Comunque mi par di capire (da quello che mi è stato risposto e da ciò che ho saputo da altre persone) che le mie domande di prima hanno una risposta affermativa, quindi la questione è per me risolta.
P.S. se qualcuno vuole darmi dei consigli per passare al meglio il test del polito mi scriva in privato, visto che reputo la mia preparazione adeguata ma non proprio eccellente. Grazie.
ID19
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 9 di 14
Iscritto il: 20/11/2018, 16:00

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda civamb » 24/12/2018, 11:24

A questo punto ingegneria fisica al polito è la scelta migliore per le tue esigenze.
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 576 di 609
Iscritto il: 13/01/2014, 18:37

Re: Scelta facoltà universitaria

Messaggioda ID19 » 24/12/2018, 13:15

Sì anche a me sembra un corso molto interessante, anche perché fisica è la materia che più mi interessa.
ID19
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 10 di 14
Iscritto il: 20/11/2018, 16:00

PrecedenteProssimo

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti