Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda LaPimpa » 22/01/2019, 22:49

Buonasera,
Scrivo per chiedervi un consiglio.

Lavoro full time nove ore al giorno, ho una laurea triennale presa dieci anni fa in economia e commercio e sto ultimando un MBA.
Vorrei iscrivermi alla magistrale in scienze statistiche a Padova per completare la mia istruzione e per aprirmi delle nuove opportunità lavorative. Mi interessa molto l'analisi di dati e la statistica applicata alla finanza.
Vorrei chiedervi un parere sulla fattibilità della mia scelta considerando le ore che posso dedicare allo studio e il corso di laurea, posto che la motivazione non mi manca.
L'università mi ha gia comunicato che non sussiste l'obbligo di frequenza, ma ho visto che alcuni professori propongono dei lavori di gruppo (con relativo voto che si somma alla prova finale).
Inoltre vorrei qualche consiglio sul materiale da studiare per integrare la mia preparazione e rispolverare qualche argomento in vista dell'iscrizione.

Ringrazio in anticipo chi vorrà darmi una mano, buona serata a tutti.
LaPimpa
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 1 di 4
Iscritto il: 22/01/2019, 22:10

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda LaPimpa » 23/01/2019, 22:07

Aggiungo un appunto: avevo valutato e mi piacerebbe moltissimo fare la triennale in ingegneria informatica sempre a padova. Un azzardo? Come la vedete dal punto di vista della fattibilità e da quello lavorativo?
Grazie :)
LaPimpa
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 2 di 4
Iscritto il: 22/01/2019, 22:10

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda iSte » 24/01/2019, 21:17

Di gente che si reinventa, ce n'è e ce n'è sempre stata. Personalmente, valuto positivamente i cambi: ti insegnano davvero tanto, a livello personale, tecnico, metodologico, culturale. Non credo tuttavia, quella di iscriversi ad un corso di Ingegneria Informatica, sia una scelta, sopratutto nel mondo del lavoro italiano, che possa rivelarsi con certezza "vincente".
Detto questo, più che un azzardo, è quasi una follia: la Matematica di Ingegneria non è quella di Economia e, considerati i 10 anni di lontananza dallo studio, credo che qualche ora serale difficilmente risulterebbe "compensativa". Questa, naturalmente, è un'analisi generalista; tutto poi dipende dalla tua capacità, determinazione e flessibilità.
Al contrario, credo sia ottimo l'eventuale passaggio in Statistica nell'ottica di un lavoro più "quant" (specialmente se ti interessa l'Econometria o, più in generale, la Finanza). Che tra l'altro, come Master of Science, completerebbe meglio il tuo profilo accademico, rispetto una seconda triennale.

Ciao, Stefano
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 323 di 430
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda Injuria » 25/01/2019, 20:14

Al di là della fattibilità delle due lauree (ambedue impegnative), mi chiedo perché una persona over 30 con una laurea ed un master (immagino pagato bei soldini) debba ancora scervellarsi con l'università. Lo dico senza cinismo: a nessuno importerà della tua nuova eventuale laurea, specialmente in ambito analytics che mi pare sia quello di tuo interesse. Il profilo tipico del data analyst italiano è maschio, under 30, senza famiglia e disposto a lavorare fino a tardi nelle aziende di consulenza ed imparare i linguaggi di programmazione utili a creare prodotti tangibili per essere venduti alle aziende clienti dove la statistica se la dimentica due mesi dopo la laurea. Tutto questo allo stesso stipendio di un impiegato di posta o di banca.
Poi se lo fai per cultura e/o soddisfazione personale è un altro discorso. Se proprio devi fare una magistrale in ambito statistico meglio il corso da attuari dove ci sono più materie giuridiche, bancarie e contabili e che si avvicina meglio alla tua formazione ed impiego.
Avatar utente
Injuria
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 595 di 595
Iscritto il: 21/10/2007, 01:33

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda LaPimpa » 25/01/2019, 20:46

Intanto grazie ad entrambi per le risposte. Come in fondo immaginavo anche secondo voi la magistrale in statistica é oggettivamente più affine al mio percorso.

Per quanto riguarda le motivazioni il lavorativo si sposa con il piacere personale.
Mi spiego, la questione per me non è puntare ad uno stipendio più elevato ma ad un lavoro più appagante e sicuramente l'ambito è quello quantitativo. Mi mancano però le qualifiche per accedere ad alcune posizioni di mio interesse, come potrebbe essere ad esempio quella dell'attuario. Ma non solo.

Questo non vuol dire buttare anni di professionalità pregressa ma semmai integrare le mie lacune accademiche per muovermi all'interno del settore economico. Sicuramente ci sono maree di neolaureati che mi possono fare le scarpe domani, ma anch'io ho qualche freccia al mio arco avendo sempre lavorato nel settore :)

Per quanto riguarda il corso da attuari, se intendi il corso di perfezionamento è veramente troppo restrittivo per i miei gusti. Sento proprio la necessità di dare un respiro più ampio ai miei studi o non riuscirò mai a portare a termine la magistrale.
So che a Verona hanno un corso in finanza e il corso di perfezionamento di cui sopra. A padova invece posso scegliere l'indirizzo della magistrale. In zona veneto non mi pare ci sia altro.

Qualsiasi vostro consiglio è ben accetto, mi è molto utile per chiarirmi le idee quindi grazie davvero.
Sto cercando anche di capire quanto vaste sono le lacune in analisi. Per fortuna sono in buona parte argomenti che ho già studiato in passato, devo dare una bella rispolverata.
LaPimpa
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 3 di 4
Iscritto il: 22/01/2019, 22:10

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda iSte » 26/01/2019, 19:46

Da quello che dici, credo che tu abbia più informazioni e senso critico nel prendere la decisione che più fa al caso tuo, di quanto effettivamente noi possiamo consigliare a te.
Quello che mi sento di consigliarti, da Ingegnere, è di investire in un Master of Science quanto più orientato alla Matematica quanto più tu voglia investire nella tua professione di Quant a lungo termine. Premesso che, qualora tu volessi rimanere in Italia, le hard skills matematiche potrebbero rimanere inutilizzate. In questo senso, anche sotto il profilo formativo, all'estero troveresti programmi ibridi che potrebbero fare al caso tuo. Un esempio:

http://www.lse.ac.uk/study-at-lse/Gradu ... -Economics

Stiamo comunque parlando del LSE, ammissione e costi non sono problemi trascurabili.
Per quanto riguarda Computer Science Engineering, sottolinerei che è ben più di un corso di laurea dedito alla "programmazione" o al "data mining". Uso la terminologia inglese non a caso: un Ingegnere Informatico è un "Computer Scientist", uno "scienziato computazionale", che ci si aspetta quindi pensi come tale (nota: ultimamente si parla tantissimo proprio di 'computational thinking'). Insomma, sopratutto nel nostro paese, dove la formazione degli Ingegneri è di alto livello, un corso di laurea di questo tipo mira a formare una figura professionale a tutto tondo. E' chiaro che, il delta competenze-livello lavoro italiano medio stia irrimediabilmente facendo da catalizzatore all'emigrazione all'estero. Ergo, concludendo: 1) Assicurati di aver compreso a pieno cosa sia un cdl in Ingegneria Informatica, quali siano gli argomenti trattati, lo scopo formativo e via dicendo; 2) Se emigrare/fare carriera non è tra i tuoi interessi, studiare ancora potrebbe significare un semplice 'achievement' personale.
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 326 di 430
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda LaPimpa » 27/01/2019, 20:28

Ciao Stefano,

diciamo che se dovessi andare a "cuore" punterei senza grossi dubbi a Ingegneria Informatica, purtroppo certe cose si capiscono troppo tardi :roll:
A suo tempo presentai una tesa alla triennale in economia sul data mining che era ben distante dalle tesi standard dei miei colleghi ma che avevo scelto col professore di matematica perchè l'argomento mi affascinava enormemente. :D

Devo però confrontarmi con la situazione che vi ho evidenziato ed è per questo che chiedevo un confronto sulla "fattibilità" di determinate scelte. Non posso permettermi grandi perdite di tempo o decisioni sbagliate.
Evidentemente l'intenzione è quella di puntare all'ambito quantitativo, devo capire qual è la strada migliore prima di imboccarla e perciò sto raccogliendo più informazioni possibili.
Le osservazioni che ho colto mi sono state utili per non farmi troppe illusioni e per capire lo stato dell'arte ad oggi da persone che si confrontano con questo ambiente quotidianamente, tutto questo mi è molto utile.

Per quanto riguarda la LSE avrei comunque il problema della frequenza in quanto i corsi online sono molto limitati.
Preferirei una magistrale o un'altra triennale in Italia posto che il mio MBA è stato conseguito presso un'università straniera perciò un minimo di profilo internazionale, perdonami il termine, è già a cv e lo è per quello che più mi interessa.

Volendo unire in maniera matematica ed economia in maniera stretta tanto varrebbe frequentare il corso di finanza a Verona dato che non desidero andare all'estero, ma ho appunto più di un dubbio sulla mia voglia di studiare e focalizzarmi solo su questo.

Più informazioni ricevo e più mi avvicino alla scelta giusta...ogni commento è più che gradito :smt023 :smt023
LaPimpa
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 4 di 4
Iscritto il: 22/01/2019, 22:10

Re: Magistrale in statistica da studente lavoratore

Messaggioda pierrebi » 04/02/2019, 16:06

Io darei un'occhiata a questa laurea magistrale:
https://www.gla.ac.uk/postgraduate/taug ... icsonline/
sono lauree a distanza di università vere, come quella di Glasgow o quella di Edimburgo
https://www.ed.ac.uk/science-engineerin ... /structure

anche l'Università di Harvard, tramite la Extension school ti offre una Magistrale in Data Science a distanza con solo tre settimane di un "seminario per la tesi" da trascorrere in america, tutto il resto lo puoi fare online

https://www.extension.harvard.edu/acade ... nce-degree
pierrebi
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 37 di 39
Iscritto il: 26/06/2016, 17:16


Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Raptorista e 12 ospiti

cron