Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda thompson_22 » 11/08/2019, 20:31

Sono uno studente del PoliMi al primo anno. Mi sono appena iscritto ad ingegneria elettronica, ma in realtà il mio obiettivo primario era riuscire ad iscrivermi ad ingegneria matematica. Purtroppo non sono riuscito nel mio intento perché il sistema delle graduatorie mi ha penalizzato (per solo 8 posti...). Secondo voi tra un anno sarà possibile effettuare un cambio? Dovrò ripartire da zero oppure mi convalideranno almeno qualche esame? Qualcuno che ha dimestichezza con i passaggi di corso al PoliMi saprebbe darmi qualche informazione sul procedimento e le difficoltà che si possono riscontrare? Grazie mille a tutti
thompson_22
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 4 di 8
Iscritto il: 15/03/2019, 20:26

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda civamb » 11/08/2019, 22:10

Ti conviene contattare la segreteria del Politecnico.
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 656 di 694
Iscritto il: 13/01/2014, 17:37

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda thompson_22 » 11/08/2019, 22:56

Si lo so ma vorrei prima sapere il parere di qualcuno.. altri?? Idee e consigli suoi cambi di corso?
thompson_22
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 5 di 8
Iscritto il: 15/03/2019, 20:26

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda iSte » 12/08/2019, 11:35

Ti potrei dire che in passato l'hanno fatto in tanti senza problemi, oggi non saprei, le regole sono cambiate. Parlare con la segreteria è l'unica possibilità di avere informazioni certe. Gli esami di solito li convalidano.
In ogni caso, non ci pensare troppo. Comincerai una nuova avventura tra poco che sarà estremamente impegnativa. Concentrati su questo. Potrai anche farti la tua triennale in Elettronica e farti la magistrale in Ing Mtm senza problemi.
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 436 di 449
Iscritto il: 07/05/2011, 14:22

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda civamb » 12/08/2019, 13:32

Scusa se mi permetto ma per la laurea magistrale devono recuperare dei crediti formativi gli studenti di ingegneria Matematica triennale che scelgono l'indirizzo applicativo al terzo anno. Quindi un ingegnere elettronico ne dovrà recuperare ancora di più.
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 657 di 694
Iscritto il: 13/01/2014, 17:37

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda arnett » 12/08/2019, 13:38

Sì, rivolgiti alla segreteria per informazioni precise, ma è meglio che tu cambi appena puoi.
"ci scruta poi gira se ne va"
arnett
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1028 di 1283
Iscritto il: 18/07/2018, 08:08

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda iSte » 12/08/2019, 15:21

civamb ha scritto:Scusa se mi permetto ma per la laurea magistrale devono recuperare dei crediti formativi gli studenti di ingegneria Matematica triennale che scelgono l'indirizzo applicativo al terzo anno. Quindi un ingegnere elettronico ne dovrà recuperare ancora di più.


Senz'altro, anzi, più precisamente i CFU da recuperare dovrebbero essere 25 (di solito sono Analisi III, Probabilità e un altro da 10 che credo dipenda dalla triennale di provenienza). Sempre considerano che le info sono aggiornate a qualche anno fa.
Detto questo, non lo vedo un vincolo importante. Quello che è importante è sapere che si voglia diventare Ingegneri, che si porti a casa dei risultati; se poi davvero si è interessati agli aspetti più matematici dell'ingegneria (e non solo), allora si valuta un cambio di corso. Lo si può richiedere alla fine del primo anno, si può richiedere al terzo anno un piano di studi autonomo di modo da minimizzare gli eventuali recuperi, si può andare all'estero (dove il concetto di "debito" fondamentalmente non esiste), si possono fare tante cose. Il mio era un invito "a non avere paura".
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 437 di 449
Iscritto il: 07/05/2011, 14:22

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda civamb » 12/08/2019, 17:33

iSte ha scritto:
civamb ha scritto:Scusa se mi permetto ma per la laurea magistrale devono recuperare dei crediti formativi gli studenti di ingegneria Matematica triennale che scelgono l'indirizzo applicativo al terzo anno. Quindi un ingegnere elettronico ne dovrà recuperare ancora di più.


Senz'altro, anzi, più precisamente i CFU da recuperare dovrebbero essere 25 (di solito sono Analisi III, Probabilità e un altro da 10 che credo dipenda dalla triennale di provenienza). Sempre considerano che le info sono aggiornate a qualche anno fa.
Detto questo, non lo vedo un vincolo importante. Quello che è importante è sapere che si voglia diventare Ingegneri, che si porti a casa dei risultati; se poi davvero si è interessati agli aspetti più matematici dell'ingegneria (e non solo), allora si valuta un cambio di corso. Lo si può richiedere alla fine del primo anno, si può richiedere al terzo anno un piano di studi autonomo di modo da minimizzare gli eventuali recuperi, si può andare all'estero (dove il concetto di "debito" fondamentalmente non esiste), si possono fare tante cose. Il mio era un invito "a non avere paura".


In pratica un semestre da recuperare, se va bene. La sua paura a mio parere è più che giustificata perchè ritrovarsi a studiare ciò che non si è scelto (o non è la prima scelta) è difficile. Sempre che non si innamori dell'elettronica!

Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Giusto per caso ho saputo che un laureato magistrale in ingegneria matematica del Polimi attualmente fa ricerca in un dipartimento della scuola politecnica che ho frequentato. Subito dopo la laurea ha vinto un dottorato in matematica alla Normale di Pisa e sta facendo numerose pubblicazioni nel campo dell'analisi matematica (calcolo delle variazioni-equazioni di evoluzione non lineari).
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 658 di 694
Iscritto il: 13/01/2014, 17:37

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda thompson_22 » 13/08/2019, 07:18

civamb ha scritto:
iSte ha scritto:
civamb ha scritto:Scusa se mi permetto ma per la laurea magistrale devono recuperare dei crediti formativi gli studenti di ingegneria Matematica triennale che scelgono l'indirizzo applicativo al terzo anno. Quindi un ingegnere elettronico ne dovrà recuperare ancora di più.


Senz'altro, anzi, più precisamente i CFU da recuperare dovrebbero essere 25 (di solito sono Analisi III, Probabilità e un altro da 10 che credo dipenda dalla triennale di provenienza). Sempre considerano che le info sono aggiornate a qualche anno fa.
Detto questo, non lo vedo un vincolo importante. Quello che è importante è sapere che si voglia diventare Ingegneri, che si porti a casa dei risultati; se poi davvero si è interessati agli aspetti più matematici dell'ingegneria (e non solo), allora si valuta un cambio di corso. Lo si può richiedere alla fine del primo anno, si può richiedere al terzo anno un piano di studi autonomo di modo da minimizzare gli eventuali recuperi, si può andare all'estero (dove il concetto di "debito" fondamentalmente non esiste), si possono fare tante cose. Il mio era un invito "a non avere paura".


In pratica un semestre da recuperare, se va bene. La sua paura a mio parere è più che giustificata perchè ritrovarsi a studiare ciò che non si è scelto (o non è la prima scelta) è difficile. Sempre che non si innamori dell'elettronica!

Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Giusto per caso ho saputo che un laureato magistrale in ingegneria matematica del Polimi attualmente fa ricerca in un dipartimento della scuola politecnica che ho frequentato. Subito dopo la laurea ha vinto un dottorato in matematica alla Normale di Pisa e sta facendo numerose pubblicazioni nel campo dell'analisi matematica (calcolo delle variazioni-equazioni di evoluzione non lineari).


Esatto, come dice “civamb” ho paura di perdere tempo utile e di iniziare un corso di laurea che non mi appassiona particolarmente. Grazie ragazzi, mi rassicura sapere che non è impossibile effettuare un passaggio di corso di questo genere :wink:
Altra domanda (non sono per niente pratico del mondo universitario, perdonatemi le eventuali castronerie): se conseguissi una laurea triennale in ing Elettronica e poi una magistrale in ing Matematica, che tipo di ingegnere sarei? Per voi ha senso o è una forzatura, e rischierei di essere una figura professionale a metà strada tra due tipologie diverse di ingegnere? Se voi foste in me, lo fareste?
Grazie mille per gli aiuti che mi state dando
thompson_22
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 6 di 8
Iscritto il: 15/03/2019, 20:26

Re: Da Ing. Elettronica a Ing. Matematica: HELP

Messaggioda civamb » 13/08/2019, 09:28

Puoi farlo senza problemi, con ing elettronica affronterai i corsi di matematica in modo meno approfondito ma questo non preclude nulla, a parte il discorso dei crediti. C'è anche la possibilità che tu possa trovare interessante l'elettronica. Se così fosse l'indirizzo "modelli computazionali in elettronica e biomatematica" potrebbe essere lo sbocco naturale per la laurea di secondo livello. Parti da zero e non hai mai visto la matematica o l'elettronica a livello universitario.
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 659 di 694
Iscritto il: 13/01/2014, 17:37


Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti