Re: Matematica a Bologna, Torino o Trieste?

Messaggioda vict85 » 30/08/2019, 10:55

Io penso che ognuno sia comunque più o meno adatto a certi tipi di approcci rispetto agli altri. Quindi, anche se ti trovi un cattivo professore di geometria, potresti comunque finire per appassionarti alla geometria. Certo, dovrai fare più da solo. Basterà utilizzare quello che c'è in ogni università: le biblioteche, i compagni e i professori. Non è detto che un professore non troppo brillante nell'insegnamento non possa fornirti buoni spunti di approfondimento al di fuori della lezione frontale. In fondo, le lezioni frontali non sono degli strumenti didattici molto efficaci, insomma non si impara nulla ascoltando passivamente.

Io per esempio non ho mai amato l'analisi della triennale, mentre mi è piaciuta molto quella che ho fatto nella magistrale.
vict85
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 9797 di 10044
Iscritto il: 16/01/2008, 00:13
Località: Berlin

Re: Matematica a Bologna, Torino o Trieste?

Messaggioda Luca.Lussardi » 30/08/2019, 11:03

Questo dipende molto dalla persona, e credo che siano più eccezioni che la regola i casi di studenti come li descrivi. Mi viene da pensare proprio alla matematica, è molto difficile (ma non impossibile forse) trovare qualcuno che si iscrive a matematica avendo avuto un pessimo docente al liceo che gli ha fatto odiare la materia. Io sono dell'idea che avere dei bravi maestri è fondamentale, per una persona matura la matematica si impara bene anche dai libri, ma per uno non scientificamente maturo no, un bravo professore fa la differenza.
Luca.Lussardi
Responsabile scientifico
Responsabile scientifico
 
Messaggio: 8295 di 8377
Iscritto il: 21/05/2006, 17:59

Precedente

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti