Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda MrChopin » 12/07/2019, 22:31

Il modello dell'elefante e il modello di mathuls non li ho presi dal libro ma li ho conosciuti navigando in rete.Sto usando il libro di Giovanni e Laura Celentano Fondamenti di Dinamica dei sistemi al momento sono al primo capitolo ha fatto esempi economico sociali come l'ammortizzazione del debito e l'immigrazione, ma non so se dopo continui a farne altri in altri capitoli per lo più sono ovviamente ingegneristici.
MrChopin
New Member
New Member
 
Messaggio: 41 di 66
Iscritto il: 14/10/2016, 16:54

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda gabriella127 » 12/07/2019, 22:34

Ok grazie mille!
A metà del trecento, nel centocinquanta (Nino Frassica)
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 880 di 1225
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda MrChopin » 13/07/2019, 10:08

gabriella127 ha scritto:Pensa che gran parte della attuale teoria della crescita economica proviene, con ampliamenti, variazioni, critiche, molti sviluppi successivi, etc. da un famoso modello del 1956, il modello di crescita dii Robert Solow (premio Nobel per l'economia), un modello piuttosto semplice ma che ha avuto enormi sviluppi, la 'madre di tutti i modelli di crescita. Secondo me uno dei capolavori della economia matematica e della matematica applicata (non nella versione più semplice che spesso si dà nei libri di macroeconomia, ma nella sua versione originaria con equazioni differenziali).
Purtroppo non lo troverai tale e quale nel libro di Weil (è un limite di questo libro), perché è fatto più per argomenti che per singoli modelli, ed è pochissimo formalizzato.
Per completezza di cito, all'estremo opposto, se un giorno avrai la curiosità di guardarlo per farti una idea della teoria della crescita più avanzata, il libro Modern Economic Growh di Daron Acemoglu, questo è una bella mattonata, 990 pagine, avanzato e formalizzato.


Per formalizzazione cosa intendi? Tutte le varie casistiche e gli sviluppi del modello di Solow? Quale dei due mi consigli se volessi provare a portare solow?
MrChopin
New Member
New Member
 
Messaggio: 42 di 66
Iscritto il: 14/10/2016, 16:54

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda MrChopin » 13/07/2019, 11:05

Ciò che noi facciamo in questo esame sono:
- Concetto di sistema e schema generale di monitoraggio e di monitoraggio e controllo
- Classificazione dei sistemi
- Esempi di modelli
- Schemi di simulazione
- Discretizzazione e linearizzazione
- Discretizzazione dei sistemi a parametri distribuiti
- Linearizzazione
Poi andremo ad approfondire tutto negli esami di teoria dei sistemi e controlli automatici. Ti faccio vedere un esempio di tesine che facciamo ho appena scoperto che mathlus non lo potrò usare perché già stato usato da altri:
http://ge.tt/1E22U4x2

L'equilibrio di nash secondo te ne sarei in grado?
MrChopin
New Member
New Member
 
Messaggio: 43 di 66
Iscritto il: 14/10/2016, 16:54

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda gabriella127 » 13/07/2019, 12:06

Per formalizzazione intendo che è formulato matematicamente.

Il modello di Solow può essere formalizzato in vari modi, in tempo discreto e in tempo continuo. Quello a cui mi riferisco io è in tempo continuo e si trasforma in una equazione differenziale ordinaria, che mette in relazione la crescira del reddito con l'accumulazione di capitale. Viene detta 'equazione fondamentale della crescita' e ha una rappresentazione grafica in un grafico molto famoso.
Introducendo una specifica funzione di produzione, la Cobb Douglas, diventa una equazione di Bernoulli.
Poi c'è anche il lato empirico, ad esempio si può fare una regressione su dati della crescita in vari paesi.
E poi ci sono tante altre questioni, ad esempio relative al progresso tecnico, di politica economica etc.

Per vedere questo Acemoglu va bene, è un riferimento standard della teoria della crescita.
C'è anche il lato empirico.
In Weil lo trovi nel capitolo 3, 'Phisical capital' ma semplificato, in tempo discreto, non c'è equazione differenziale.
Ma è un capitolo molto utile per capire il lato economico, Acemoglu a prima lettura è troppo avanzato.
Se poi vuoi, potrò vedere qualche altro posto dove c'è il modello di Solow.
Al momento puoi guardare per avere un'idea su Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Modello_di_Solow, l'equazione fondamentale è la (6), c'è anche il grafico.
Ci sono molte altre cose, la parte in fondo di critica del modello è insufficiente e molto tirata via, ma il modello base è quello. Anche se l'esposizione di Wikipedia è un po' datata.

Penso che il modello di Solow potresti farlo, ma secondo me richiede diverse conoscenze economiche e la cosa sarebbe un po' complicata, temo che ti porterebbe via troppo tempo. E poi nella tesina che mi hai indicato vedo che il modello di Malthus occupa poco spazio, il modello di Solow è troppo lungo. A meno di non prendere l'equazione di cui dicevo nuda e cruda, già fatta, senza spiegare come ci si arriva. E anche il grafico, che è carino. Si può fare.
Non ti so dire, non so bene cosa è richiesto e come ti troveresti a fare qual modello, non vorrei che ti prendesse troppo tempo.

Nash va bene, non è difficile, in economia l'applicazione più nota è all'oligopolio, si trova nei libri di microeconomia, se ti potrà interessare te ne indico qualcuno.

Grazie del programma e del libro che mi hai indicato, lo guarderò.
Ultima modifica di gabriella127 il 13/07/2019, 22:58, modificato 1 volta in totale.
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 881 di 1225
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda gabriella127 » 13/07/2019, 12:22

Mi viene in mente ora un libro in cui Solow viene spiegato bene, con l'equazione differenziale, ma in modo semplice, non avanzato: Delli Gatti-Gallegati, Macroeconomia.
Mi un buon riferimento da usare, non c'è tutta quella complicazione che c'è pure su Wikipedia.

Una versione formalizzata rigorosamente, con equazione differenziale, ma breve (due pagine e mezzo) è in Takayama, Analytical Metrhods in Economics, paragrafo 6.3.3 'Neoclassical Growth Model' (è l'altro nome con cui è chiamato il modello di Solow).
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 882 di 1225
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda MrChopin » 14/07/2019, 10:54

gabriella127 ha scritto:Mi viene in mente ora un libro in cui Solow viene spiegato bene, con l'equazione differenziale, ma in modo semplice, non avanzato: Delli Gatti-Gallegati, Macroeconomia.
Mi un buon riferimento da usare, non c'è tutta quella complicazione che c'è pure su Wikipedia.

Una versione formalizzata rigorosamente, con equazione differenziale, ma breve (due pagine e mezzo) è in Takayama, Analytical Metrhods in Economics, paragrafo 6.3.3 'Neoclassical Growth Model' (è l'altro nome con cui è chiamato il modello di Solow).


Invece sai se esistono modelli semplici del trilemma di Rodrick o è peggio ancora? Comunque provo a leggermelo e vedo com'è e se al livello di tempistiche ce la faccio a farlo grazie ancora
MrChopin
New Member
New Member
 
Messaggio: 44 di 66
Iscritto il: 14/10/2016, 16:54

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda Gughigt » 14/07/2019, 11:42

@gabriella127
Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Con i testi che hai citato mi hai fatto venire in mente un sacco di ricordi dei corsi di teoria della crescita e di economia dello sviluppo. Grazie!
P.S.: Visto che l'ho ritrovato proprio leggendo questo topic, se a qualcuno interessasse capire perché alcune nazioni crescono ed altre no (i.e. perché c'è differenza nelle condizioni di vita) consiglio un lavoro magistrale sempre di Daron Acemoglu con James Robinson:
"Why Nations Fail: The Origins of Power, Prosperity, and Poverty"... Indaga sulle vere "deeper determinants" della crescita
Imagine how hard physics would be if electrons could think
Gughigt
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 100 di 144
Iscritto il: 08/09/2018, 18:59

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda gabriella127 » 14/07/2019, 11:53

MrChopin ha scritto:Invece sai se esistono modelli semplici del trilemma di Rodrick o è peggio ancora? grazie ancora


No non lo so, ma non credo che lì ci sia un modello matematico che possa servirti.
Grazie a te.


Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
@ Gughit Grazie per avermi ricordato quel libro, lo conoscevo ma non l'ho letto.
A metà del trecento, nel centocinquanta (Nino Frassica)
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 887 di 1225
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: L'elefante Milanovic

Messaggioda gabriella127 » 15/07/2019, 22:48

Ripensandoci volevo specificare una cosa, mi sono sentita in colpa per non averlo chiarito (soprattutto nei confronti di Solow...)
Ho detto che il grafico del modello di Solow è interessante.
Però a vederlo, per chi non conosce il modello, dal punto di vista formale ed economico, vede solo due funzioni sceme in croce, e pensa che è una grande c...ata ( per parafrasare Fantozzi).
Assolutamente no, perchè l'interesse è tutto quello che si può fare con quel grafico sia dal punto di vista dell'interpretazione economica, sia dal punto di vista della dinamica del modello e dei suoi possibili ampliamenti.
In questo è da ammirare, ricavare tanto da una cosa molto semplice.
A metà del trecento, nel centocinquanta (Nino Frassica)
gabriella127
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 891 di 1225
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

PrecedenteProssimo

Torna a Matematica per l'Economia e per le Scienze Naturali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti