Passa al tema normale
Temi che non trovano una collocazione specifica negli altri forum

Regole del forum

Consulta il nostro regolamento e la guida per scrivere le formule
Rispondi al messaggio

09/07/2008, 08:28

Sono solo in parte d'accordo.
Parlare di contenuti non è sempre facile, soprattutto con gli italiani.
Di Pietro ha un passato da "tecnico", quindi suppongo che sia ben al corrente dei contenuti del testo e che lo critichi a ragion veduta.
Al di fuori di ciò, anche il proposito delle cose ha la sua importanza.
Tralasciando per un momento il contenuto, che è roba esclusivamente per politici (li abbiamo eletti per quello), la cosa su cui si deve riflettere è proprio l'azione.
Il fatto che quel Presidente del Consiglio, eletto dai cittadini per amministrare la res publica, non solo utilizzi il potere per i suoi scopi personali, per di più illegali, ma inganni il popolo che gli ha dato mandato di governare.
Egli infatti sostiene che il provvedimento in questione ha un certo proposito, mentre il proposito di questo provvedimento è ben altro.
Sono queste le cose spaventose che avvengono in Italia.
Ciò che preoccupa è che ormai gli italiani si sono assuefatti a queste menzogne e qualcuno ci crede davvero.
E all'estero, l'Italia appare sempre più imbarazzante.
Financial times per esempio.

09/07/2008, 10:24

Cheguevilla ha scritto:Ciò che preoccupa è che ormai gli italiani si sono assuefatti a queste menzogne e qualcuno ci crede davvero.
E all'estero, l'Italia appare sempre più imbarazzante.
Financial times per esempio.


Piccolo sfogo: ma perchè noi Italiani siamo sempre gli ultimi a capire le cose, perchè? Non ditemi che è il Sole che ci dà alla testa, perchè gli Spagnoli non ne fanno di queste castronate!!! E' un ragionamento semplice come le tabelline!

10/07/2008, 14:51

Per una risata, un po' amara.... http://www.vernacoliere.com/edicola/locandina.gif

11/07/2008, 09:27

Avevano ragione coloro che sostenevano il contrario.
Infatti, ora che sta passando il Lodo Alfano, la blocca processi non è più necessaria.
E della sicurezza dei cittadini cosa ne sarà?
Non era una legge fatta per i cittadini e per la loro sicurezza?
Non capisco quale sia il legame tra la blocca processi ed il Lodo Alfano...

11/07/2008, 10:06

Sono stato contento di leggere il vostro disappunto (quasi) generale. Ho inserito la mia adesione.

Da dirsi una cosa che un poco traspare dalle vostre parole ma che comunque merita una evidenziata: il popolo italiano ragiona davvero poco!

Pensate ai pareri che vengono qui espressi, sono coerenti, logici e, per qualsiasi parte si voglia appoggiare, argomentati. La maggior parte delle persone che incontro ogni giorno, invece, usa parole di altri e sembra di sentire le testuali parole dei comizi che vengono a loro inoculate...

11/07/2008, 10:42

Lord K ha scritto:Sono stato contento di leggere il vostro disappunto (quasi) generale. Ho inserito la mia adesione.

Da dirsi una cosa che un poco traspare dalle vostre parole ma che comunque merita una evidenziata: il popolo italiano ragiona davvero poco!

Pensate ai pareri che vengono qui espressi, sono coerenti, logici e, per qualsiasi parte si voglia appoggiare, argomentati. La maggior parte delle persone che incontro ogni giorno, invece, usa parole di altri e sembra di sentire le testuali parole dei comizi che vengono a loro inoculate...


Sono assolutamente d'accordo con te, Lord K! Purtroppo la disinformazione vince, dove non c'è gente che ragioni con la propria testa e che abbia il coraggio di staccarsi dalla communis opinio. Da entrambe le parti...
Ma dov'è finita la democrazia?In più la disinformazione è anche aggressiva: se condividi una sola opinione con "gli altri", allora sei come loro, allora le condividi tutte. E tutti a scusarsi: "No, io non volevo, mi dissocio..."

11/07/2008, 11:47

Lord K ha scritto:Pensate ai pareri che vengono qui espressi, sono coerenti, logici e, per qualsiasi parte si voglia appoggiare, argomentati. La maggior parte delle persone che incontro ogni giorno, invece, usa parole di altri e sembra di sentire le testuali parole dei comizi che vengono a loro inoculate...

Una semplice questione di cultura: qui è elevata, tra la gente che incontri ogni giorno molto meno.
Da Eurostat, Cultural statistics, Cap. 1: l'Italia è messa proprio male, nettamente peggio della media dell'Europa a 27, molto dietro ai primi.
Ad esempio, ecco alcune percentuali di laureati tra le persone di età compresa tra i 25 e i 39 anni:
- Europa a 15:
-- Austria: 19,5% (ma con un 66,7% di istruzione superiore, contro il 46,9% dell'Italia)
-- Belgio: 40,1%
-- Danimarca e Finlandia: 39,9%
-- Francia: 36,7%
-- Germania: 23,5% (con un 61,1% di istruzione superiore)
-- Grecia: 26,3%
-- Irlanda: 40,3%
-- Italia: 16,4%
-- Lussemburgo: 30,9%
-- Olanda: 34,5%
-- Portogallo: 18,5% (pochino, ma meglio di noi)
-- Regno unito: 34,7%
-- Spagna: 37,2%
-- Svezia: 36,1%
- Europa a 27: 27,5%
- quelli che stanno peggio di noi quanto a laureati:
-- Repubblica Ceca: 14,9% (ma con un 79,4% di istruzione superiore)
-- Slovacchia: 16,0% (ma con un 77,6% di istruzione superiore)
-- Romania: 13,3% (ma con un 68,2% di istruzione superiore)

In parole povere, siamo largamente ultimi.

EDIT 31/1/2013: Il messaggio è vecchio e i dati si riferiscono al 2006. Ma non è cambiato molto.
Per i dati al 2010: http://epp.eurostat.ec.europa.eu/cache/ ... 374-EN.PDF
Ultima modifica di Sergio il 31/01/2013, 18:35, modificato 1 volta in totale.

11/07/2008, 12:21

Perdonate il modo... ma alle volte essere acculturati non significa necessariamente essere laureati... spesso e purtroppo alcuni di questi "laureati" sono più disinformati di una persona qualunque e pensano che quanto abbiano preso dall'università sia una buona ragione per imporsi comunque sui discorsi altrui. In ogni caso la situazione italiana in materia di educazione (necessaria per rispettare sempre il pensiero del tuo prossimo quale che sia) e cultura sta via via peggiorando a causa di TUTTI quanti ci hanno governato (destra e sinistra che sia) negli ultimi 30 anni, se non di più...

11/07/2008, 12:25

diofantos ha scritto:
Lord K ha scritto:Sono stato contento di leggere il vostro disappunto (quasi) generale. Ho inserito la mia adesione.

Da dirsi una cosa che un poco traspare dalle vostre parole ma che comunque merita una evidenziata: il popolo italiano ragiona davvero poco!

Pensate ai pareri che vengono qui espressi, sono coerenti, logici e, per qualsiasi parte si voglia appoggiare, argomentati. La maggior parte delle persone che incontro ogni giorno, invece, usa parole di altri e sembra di sentire le testuali parole dei comizi che vengono a loro inoculate...


Sono assolutamente d'accordo con te, Lord K! Purtroppo la disinformazione vince, dove non c'è gente che ragioni con la propria testa e che abbia il coraggio di staccarsi dalla communis opinio. Da entrambe le parti...
Ma dov'è finita la democrazia?In più la disinformazione è anche aggressiva: se condividi una sola opinione con "gli altri", allora sei come loro, allora le condividi tutte. E tutti a scusarsi: "No, io non volevo, mi dissocio..."


Io dopo parecchi anni mi sono convinto dai fatti che, purtroppo, la democrazia (almeno in Italia) è morta...

11/07/2008, 12:31

Cito questo, per capire a che livello ormai siamo, e che tipo di Presidente del Consiglio ci rappresenti:

Ghedini: «La Sanjust non ha mai avuto frequentazioni sessuali con Berlusconi. C'era un rapporto di conoscenza»
Rispondi al messaggio