Messaggioda fields » 08/10/2006, 21:23

egogaia ha scritto:ci rinuncio.
Che peccato, il genio rivoluzionario e ultra-titolato di egogaia ci lascia! D'altra parte ha superato l'esame di analisi in due settimane, e ora si appresta a rivoluzionare la teoria delle probabilità. Sono davvero impressionato. Poveri noi, matematici sciocchi e incapaci di questo forum!
fields
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 212 di 1539
Iscritto il: 20/07/2006, 16:32
Località: Wien

Messaggioda egogaia » 08/10/2006, 21:23

ho colorito i toni apposta.
se ho offeso qualcuno chiedo scusa.
posso chiedere che età media avete qui dentro? perchè è la prima volta che il mio atteggiamento viene così male interpretato.
di solito ci si risponde per le rime e si diventa amici in qualche minuto.
Avatar utente
egogaia
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 9 di 33
Iscritto il: 08/10/2006, 15:20

Messaggioda tecnos » 08/10/2006, 21:33

Ogni volta che qualcuno ha un carattere leggermente più acceso viene messo subito in croce!
mah..a mio avviso egogaia non ha offeso proprio nessuno!
Avatar utente
tecnos
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 698 di 1599
Iscritto il: 28/09/2005, 11:25

Re: ....

Messaggioda nato_pigro » 08/10/2006, 21:42

egogaia ha scritto:[...], e se non mi facesse senso avervi dietro vi chiederei di baciarmi il culo.
8-)

[...]



...
Avatar utente
nato_pigro
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 118 di 2626
Iscritto il: 10/08/2006, 15:07
Località: Imperia

Messaggioda tecnos » 08/10/2006, 22:05

Ok ma il tutti contro uno in parte la giustifica.
Avatar utente
tecnos
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 699 di 1599
Iscritto il: 28/09/2005, 11:25

Messaggioda ... » 08/10/2006, 22:06

egogaia ha scritto:interessante anche lo sproloquio di chi mi insegna a vivere o a procacciarmi un lavoro.


Ti chiedo scusa e ti bacio il culo.
Comunque anche il mio era un intervento provocatorio.
...
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 115 di 271
Iscritto il: 08/05/2006, 01:05

Messaggioda Fioravante Patrone » 08/10/2006, 22:24

Davide11 ha scritto:Comunque anche il mio era un intervento provocatorio.


$( troppo \ bello )^2$
Avatar utente
Fioravante Patrone
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 458 di 9298
Iscritto il: 09/06/2006, 20:18
Località: Temporaneamente a Novi Ligure ;-)

Messaggioda desko » 09/10/2006, 08:55

Ciao enogaia, benvenuta anche da parte mia.
Tempo fa un mio amico mi aveva raccontato di un metodo che forse è quello che cerchi tu. Io ero scetticissimo, ma dopo che me lo ha descritto ho capito che in determinate particolarisime circostanze poteva non essere una cosa assurda. L'ha elaborato sua padre che, avendo una casa ad Imperia, ogni tanto andava a divertirsi a Montecarlo.
Le condizioni da verificare empiricamente prima di mettersi al gioco è che il croupier sia estremamente regolare nelle forse che imprime alla roulette ed alla pallina.
La conseguenza era che fra un'uscita e 'altra la pallina percorreva sempre un certo angolo (poniamo 90°); in tal modo diventava quasi facile prevedere dove sarebbe caduta la pallina al giro scessivo, bastava spostarsi del tal angolo (90° nell'esempio) e giocare alcuni numeri che si trovavano in un intorno.
Date le condizioni iniziali ipotizzate il metodo non fa una piega, il problema è verificare se queste condizioni sono realistiche o no.
Anche perché ho sentito dire che i croupier veramente esperti sono abilissimi e riescono a "mirare" un numero sulla roulette con un errore di + o - 45°, ovvero riecono a scegliere il quarto di roulette in cui far cadere la pallina. E prima, ovviamente, riescono a colpo d'occhio a valutare quale sia il quarto più vantaggioso per il banco.
Io non ho mai messo piede in un casino, quindi non ho esperienza e mi limito a riferire quello ceh ho sentito.

In conclusione, scusa la banalità, l'unico modo sicuro per non perdere è non giocare. Al massimo ci si può dare un massimale per passare una serata divertente e se si vince tanto meglio.
"Caso è lo pseudonimo che Dio usa quando non vuole firmare col proprio nome" (Anatole France)
Avatar utente
desko
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 101 di 787
Iscritto il: 15/05/2006, 10:06
Località: Nonantola (MO)

Messaggioda Luca.Lussardi » 09/10/2006, 09:29

Beh, in tal caso però la probabilità cambia, non è più una funzione simmetrica, ovvero i 36 numeri non hanno la stessa probabilità di uscire. Qui sì il discorso diventa interessante. Però nel caso abituale di assegnazione di 1/36 come probabilità di uscita di ogni numero il gioco in questione è un gioco banale: comincia con il lancio della pallina e finisce subito con il numero estratto. Che strategia ci può essere in un gioco simile? So anche io (ma basta il buon senso) che ci sono dei modi per aumentare la probabilità di vincita volta per volta (puntare su tutti i rossi, puntare su tutti i pari, ecc...) ma per poter parlare di strategia ci vuole un albero del gioco che sia un po' meno banale dell'albero del gioco della roulette, ovvero ci vuole un gioco composto in cui si va avanti a giocare in modo dipendente via via dal passato, cosa che non accade nel gioco in questione.

Invito infine la collega interessata all'argomento a mantenere un atteggiamento corretto e a non far volare parolacce gratuitamente; questo non è un ambiente che tollera un modo tale di esprimersi.
Luca.Lussardi
Responsabile scientifico
Responsabile scientifico
 
Messaggio: 1069 di 8317
Iscritto il: 21/05/2006, 18:59

....

Messaggioda egogaia » 09/10/2006, 10:32

il mio proposito qui dentro è, oltre a quello di discutere dei temi che mi interessano, anche quello di sciogliervi un po'.
lasciate stare il perchè, diciamo che mi piacciono gli ambienti dinamici e trovo che un elemento di disturbo, quando sa darsi dei limiti, sia sempre fonte di uno squasso costruttivo.
inoltre penso che si ragioni meglio lasciando il cervello libero da stupidi formalismi. si ottiene una specie tira e molla cerebrale che olia le sinapsi meglio di qualunque tensione costante.

interessantissima la storia del coupier...non pensavo si potesse arrivare a tanto...addirittura riesce a stabilire il settore in cui far cadere la pallina? allucinante.
e perchè lo fa? voglio dire, tanto la gente scommette su quel cavolo che vuole, non è che il banco mira a far peredre qualcuno in particolare...a meno che non sia un modo per raggiungere sistematicamente lo zero, che se non erro fa vincere solo il banco e perdere tutti i giocatori.
grazie per questa segnalazione, anche se credo non sia applicabile nel mio caso perchè non ho la sensibilità (strumentale) necessaria per valutare la costanza del suo lancio di mano 8-)
ma molto molto interessante.

luca, comprendo quel che vuoi dire, davvero, ed è l'oggetto delle nostre discussioni più sopra.
mi limitavo a cercare , come ti ho detto, la minimizzazione del rischio.
che poi sia un intento limitato alla singola giocata e non alla successione di più di esse (nel senso che la strategia cambia in base a quelle precedenti..) beh, non so cosa dirti ora. non ne sono sicura. ma secondo me il modo per minimizzare il rischio sulla progressione delle giocate e non solo su 1 c'è.
bisognerebbe mettersi a fare n po' di calcoli.

cazzo! (scherzavo :-D ... questo l'ho detto solo per farvi arrabbiare)
però state migliorando, adesso mi parlate persino.


gaia
Avatar utente
egogaia
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 10 di 33
Iscritto il: 08/10/2006, 15:20

PrecedenteProssimo

Torna a Statistica e probabilità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti