Meccanica Applicata , esercizio su meccanismo

Messaggioda rosariouauauau » 12/09/2019, 15:33

salve, volevo chiedervi una mano per quanto riguarda l'esercizio seguente che vi allego
la traccia mi indica semplicemente il valore di w1 ( velocità angolare della prima asta) e nulla più ...
ragionando , e avendo riscontrato che il triangolo EDG è equilatero e ha ai suoi vertici tre cerniere interne, desumo che non ci sia rotazione per queste due aste e che dunque w2=w3=0..
siete d'accordo con me ? oppure è zero solo la rotazione di una delle due aste ? e se si , se potreste darmi una spiegazione logica( una sorta di regola) per quando la rotazione di una è zero ( a parte il caso della presenza di vincoli che la escludono a priori come l'incastro scorrevole , ecc)
vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto

Immagine
rosariouauauau
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 8 di 10
Iscritto il: 23/01/2018, 18:48

Re: Meccanica Applicata , esercizio su meccanismo

Messaggioda Thememe1996 » 15/09/2019, 19:47

Ciao,

se fai l’analisi cinematica della struttura inizialmente facendo finta che il punto A non possa traslare, puoi notare come il sistema sia isostatico. Ciò significa che il solo modo per cui si possa muovere è sbloccare la traslazione orizzontale del punto A, garantendo un questo modo un grado di libertà al sistema.
Il testo fornisce solo la velocità angolare dell’asta di sinistra perché tutto il resto (compresa la traslazione del punto A) può essere ricavato da essa.
Puoi vederla anche in questo modo: facendo traslare il punto A, esso fa ruotare la asta di sinistra; viceversa, imponendo una rotazione all’asta, il punto A trasla.

Riguardo al ruotare o meno del triangolo: giustamente hai affermato che è isoscele. In più, esso è un anello isostatico, cioè può essere considerato come un unico corpo rigido per quanto riguarda la cinematica. Quindi, se uno dei tre lati ruota ad una certa velocità angolare, anche gli altri due ruotano alla stessa velocità angolare.
In più, il triangolo è collegato alle aste BG ed OE, bloccando anche la loro rotazione relativa. Quindi l’intero sottosistema BDGOE si muove tutto con la stessa velocità di rotazione con centro di rotazione di O.

In Esercizi di questo tipo di Meccanica Applicata alle Macchine i casi in cui solitamente capita che un corpo non ruoti sono quando appunto trasla solamente su un piano, oppure quando c’è un quadrilatero articolato con i due bilancieri della stessa lunghezza e con la posizione angolare, per cui il lato centrale del quadrilatero non ruota mai, ma trasla e basta.
Thememe1996
New Member
New Member
 
Messaggio: 52 di 70
Iscritto il: 08/10/2018, 17:24

Re: Meccanica Applicata , esercizio su meccanismo

Messaggioda maverick12357 » 24/10/2019, 15:31

Da O fino a B non hai moto relativo, si muove tutto in modo rigido. Puoi pensarlo di studiare come un sistema biella manovella OBA. Quindi ti determini le lunghezze OB AB e OA e lo studi come un sistema biella manovella
maverick12357
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 42 di 42
Iscritto il: 07/06/2010, 11:09


Torna a Ingegneria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AndrewX e 13 ospiti