Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Jakalfree » 18/02/2020, 14:07

Quello che dici è corretto e ribadisco che ora mi è chiaro.
La mia domanda è: se comando elettronicamente l'iniettore per restare aperto 1200 microsec, imposto la pressione a 1600bar a 4000 rpm , avrò un totale iniettato di (a titolo di es.) 80mm3 di gasolio. Quanto dovrò impostare l'apertura dell'iniettore perché mi inietti 100mm3 di gasolio sempre 1600bar costanti e 4000rpm?
Con il calcolo con la proporzione (di questo caso specifico e con queste costanti), ottengo un valore che si avvicina ma comunque non uguale a quello calcolato dal costruttore. Ed ovviamente più si va avanti e più lo scostamento si accentua.
Ora volevo capire se, con valori costanti, il metodo della proporzione è cmq corretto, e se lo scostamento è scelto dal costruttore per esigenze di inquinamento o di rendita...
Jakalfree
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 7 di 24
Iscritto il: 05/02/2020, 16:03

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Thememe1996 » 18/02/2020, 19:04

Come ho detto, coi dati che hai, la proporzione è l’unico metodo possibile. Nota che la proporzione è una semplificazione della formula che ti ho riportato, che vale nel caso più generale.
Il piccolo scostamento che ottieni è dovuto al fatto che l’area effettiva dipende dal tempo di apertura (essa è il valore medio dell’area dell’iniettore durante l’iniezione; siccome il tempo di apertura è più o meno fissato, quanto più rimane aperto l’iniezione e tanto più Aeff cresce), quindi tenerla costante non è del tutto corretto.
Inoltre, nella formula hai una differenza di pressione (tra cilindro al momento dell’iniezione e pressione di iniezione), non una pressione: puoi benissimo tenere la pressione di iniezione costante, ma se aumenti la massa di combustibile iniettato, la pressione nel cilindro aumenta (a causa della maggiore energia introdotta con il combustibile) e quindi la differenza di pressione varia.
Questi due contributi possono essere la causa della discrepanza (comunque piccola) che ottieni.
Thememe1996
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 99 di 144
Iscritto il: 08/10/2018, 17:24

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Jakalfree » 18/02/2020, 19:09

Grazie. Ora è tutto molto più chiaro. Eccellente spiegazione, grazie.
Jakalfree
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 8 di 24
Iscritto il: 05/02/2020, 16:03

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Jakalfree » 18/02/2020, 22:04

Ora passiamo all'aria aspirata.
Sempre lo stesso motore mi indica massima quantità aria aspirata 170 g/s
Come poter ottenere i grammi/ciclo del motore e quindi dividendo per 4(cilindri) il valore grammi/ciclo per cilindro?
Stesso calcolo del carburante?
Jakalfree
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 9 di 24
Iscritto il: 05/02/2020, 16:03

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Thememe1996 » 19/02/2020, 12:59

Se il regime che stai studiando aprirà effettivamente la massima quantità di aria, allora su quella applichi gli stessi calcoli che hai fatto per il combustibile.
Thememe1996
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 100 di 144
Iscritto il: 08/10/2018, 17:24

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Jakalfree » 08/03/2020, 11:32

Tutto fatto e calcolato spero bene.
Ora l'ultima cosa che mi rimane è come modificare gli anticipi.
Ho aumentato i tempi di iniezione, informando la centralina elettronica (non ingannandola), quindi ora la ECU sa come iniettare fino a 110mm3 di gasolio, anche se ne inietto fino a 102-105mm3 perché ho come limite il tempo di iniezione ora allungato anche se ho aumentato la pressione da 1600bar a 1800bar laddove ho aumentato i tempi ad alti rpm. Ma nonostante questo si presenta il fumo.
Allora credo di fermarmi con i tempi ma gestire gli anticipi di iniezione per fare bruciare bene tutto il gasolio e non iniettare troppo dopo il PMS.
Ma come si leggono? E come si modificano le SOI? Ma soprattutto di quanto?
Qui mi serve davvero una grande mano.
Jakalfree
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 10 di 24
Iscritto il: 05/02/2020, 16:03

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Thememe1996 » 08/03/2020, 17:55

Per questa domanda che mi fai, non si tratta più di un “Esercizio sui Motori”, come il titolo della discussione.
La formula che ti ho dato (e il metodo della proporzione) è solo una via veloce per avere una idea quantitativa del tempo di iniezione necessario (o, se questo è noto, di qualche altro parametro).
Per poter quantificare la variazione di anticipo in funzione del numero di giri (e andrebbe anche studiato in funzione del carico applicato al motore), non si può più farlo con calcoli a mano.
Bisogna per forza declinare lo studio nel caso pratico in esame: parametri come la forma della camera di combustione, la posizione degli iniettori, il tipo di iniettori, la quantità di gas esausti di ricircolo, l’ambiente in cui lavora il motore, il numero di iniezioni per ciclo, ...
Sono tanti i parametri da considerare e non c’è una regola aurea che regola tutto.

Come linea guida si può dire che: siccome il problema principale del Diesel è dare al combustibile il tempo necessario per miscelarsi all’aria, se il numero di giri aumenta, anche l’anticipo deve aumentare. Così come se il carico scende (e ci sono temperatura e pressione minori nel cilindro), l’anticipo deve aumentare. Ma non c’è un aumento fissato che va bene per ogni caso.
Comunque, si sta parlando di variazioni di 10-15 gradi più o meno come range.
Inoltre, la turbolenza gioca un ruolo fondamentale e questa va considerata.
Thememe1996
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 119 di 144
Iscritto il: 08/10/2018, 17:24

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Jakalfree » 11/03/2020, 11:56

Per calcolo anticipo intendo questo:
Conosco il grado di anticipo SOI calcolato dal costruttore calcolato (per es.) a 1600 bar pressione rail per 85mg di gasolio a 4000 giri/min
Quindi per iniettare 85mg di gasolio è calcolato, a condizioni standard, un SOI di 27° dal PMS.
Per adattare il nuovo valore SOI, sempre nelle stesse condizioni utilizzate dal costruttore, a 1800bar di 85mg di gasolio a 4000rpm, utilizzo questa formula:
Rpm*6*(tempo iniezione di 85g a 4000rpm a 1800bar)/1000000 ed ottengo il nuovo valore EOI (end of injection). In base a questo valore, modifico il valore SOI originale per fare finire l'iniezione al PMS (0°).
La stessa formula la utilizzo per calcolare il tempo di iniezione di quantità diverse e pressioni rail diverse.
È corretto?
Jakalfree
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 11 di 24
Iscritto il: 05/02/2020, 16:03

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Jakalfree » 11/03/2020, 14:48

Thememe1996 ha scritto:Ti direi che, come stima, può andare bene la proporzione che hai fatto.
Per calcolare il tempo di iniezione, puoi usare questa formula:

Immagine

Nella formula, ma.*ε/(n_cyl*n)/α equivale alla massa di combustibile iniettata in un ciclo in un cilindro. Se hai il volume, puoi ricavartela tramite la densità.
Se assumi che la pressione a cui è iniettato il combustibile e la pressione nel cilindro non variano rispetto al caso precedente, così come l’area effettiva dell’iniettore (che considera anche la velocità a cui si apre, che dipende in realtà da quanto combustibile va iniettato), allora anche questi termini sono costanti.
Di conseguenza, il tempo di iniezione è direttamente proporzionale al volume di combustibile da iniettare e puoi usare una proporzione.

Se non hai ulteriori dati, questo credo che sia l’unico modo per stimare il tempo di iniezione; in realtà, però, dato che aumenti del 25% la quantità di combustibile iniettato, credo che la pressione di iniezione dovrebbe aumentare rispetto ai 1600 bar del caso precedente.


Se invece voglio calcolare il tempo di iniezione a 1800 bar per (ad es.) 85mm3.
Prendo il tempo in microsecondi di 85mm3 a 1600 bar e faccio una proporzione inversa a 1800bar?
Qualcuno invece mi consiglia di operare in % .
Per esempio in altre mappe iniezione dello stesso identico motore (anche se con iniettori piezoelettrici invece che a solenoide) lo scostamento dai valori di 1600 bar a quelli di 1800 bar sono del -5% . Questo in particolar modo dai 40mm3 in su.
Jakalfree
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 12 di 24
Iscritto il: 05/02/2020, 16:03

Re: Esercizio sui motori

Messaggioda Thememe1996 » 12/03/2020, 20:51

Ma il tuo ricalcolare le varie quantità a 1800 giri/min invece che a 1600 giri/min è perché vuoi aumentare la pressione di iniezione a pari carico del motore, o perché stai aumentando quest’ultimo?
Thememe1996
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 121 di 144
Iscritto il: 08/10/2018, 17:24

PrecedenteProssimo

Torna a Ingegneria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti