Messaggioda ELWOOD » 27/03/2009, 20:41

mircoFN ha scritto:Si l'ho visto, ma non ho il tempo per controllare. Comunque farei prima a rifarlo che a controllarlo.


Si immagino...no problem!ma mi interessava solo capire se in presenza di cedimenti elastici la struttura dell'equazione è giusta scritta così

Poi mi chiedevo....utilizzando il plv è molto facile sbagliare....tu ad esempio in una struttura così che metodo utilizzeresti?

Grazie
\( \displaystyle e^{\pi \cdot i}+1=0 \)
ELWOOD
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 701 di 2485
Iscritto il: 25/07/2006, 10:32
Località: Trento

Messaggioda mircoFN » 28/03/2009, 12:23

Personalmente ingloberei la molla nella struttura in modo che il vincolo diventi elementare (non cambia nulla nella sostanza ma mi sembra concettualmente più semplice).

Per problemi del genere il metodo energetico (PLV o Muller-Breslau o Mohr che dir si voglia) è sicuramente più rapido ed efficace del metodo differenziale basato sulla linea elastica. Il problema mi sembra elementare (è già schematizzato e ha soluzione unica) solo un po' complicato da risolvere a mano, si possono fare vari errori di tipo formale (segni, integrali, versi...) ma non credo che il metodo differenziale sia migliore, considerando quante condizioni al contorno bisogna imporre.

Hai difficoltà concettuali?
"La matematica non si capisce, alla matematica ci si abitua" von Neumann.
"The strength of a chain cannot be increased by improving the strongest links" D. Broek.
mircoFN
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 1522 di 2656
Iscritto il: 04/03/2006, 12:01

Messaggioda ELWOOD » 28/03/2009, 13:47

non credo, ma prediligo il plv proprio per il fatto che è abbastanza schematico.
Mi hai incuriosito...in che senso ingloberesti la molla nella struttura?
\( \displaystyle e^{\pi \cdot i}+1=0 \)
ELWOOD
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 704 di 2485
Iscritto il: 25/07/2006, 10:32
Località: Trento

Messaggioda mircoFN » 30/03/2009, 12:58

lascia perdere il 'vincolo cedevole' metti come incognita la reazione 'sotto la molla' e inserisci l'energia della molla nel calcolo (come un qualsiasi altro elemento strutturale)
"La matematica non si capisce, alla matematica ci si abitua" von Neumann.
"The strength of a chain cannot be increased by improving the strongest links" D. Broek.
mircoFN
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 1524 di 2656
Iscritto il: 04/03/2006, 12:01

Messaggioda Nicolas_68 » 30/03/2009, 13:04

ELWOOD ha scritto:non credo, ma prediligo il plv proprio per il fatto che è abbastanza schematico.
Mi hai incuriosito...in che senso ingloberesti la molla nella struttura?


Ciao ELWOOD,
circa una introduzione alla risoluzione di questi esercizi, ti consiglio il VIOLA 2° vol. Vengono trattati i teoremi energetici ed i cedimenti vincolari (elastici e non). Se inglobi il vincolo cedevole all'interno del sistema, l'energia accumulata da questo è quota-parte del Lavoro Virtuale Interno.
Ciao
Prima legge di Johnson: "Se un apparato meccanico si rompe, lo farà nel peggior momento possibile"
Nicolas_68
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 37 di 37
Iscritto il: 15/11/2008, 11:49

Messaggioda ELWOOD » 30/03/2009, 15:21

Grazie a tutti dei suggerimenti.... in quanto a questo

Nicolas_68 ha scritto:... ti consiglio il VIOLA 2° vol.


vedrò di darci un'occhiata!
\( \displaystyle e^{\pi \cdot i}+1=0 \)
ELWOOD
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 707 di 2485
Iscritto il: 25/07/2006, 10:32
Località: Trento

Messaggioda tizi121212 » 01/04/2009, 16:46

L'esercizio mi ha incuriosito così ho provato a risolvertelo. Ho usato il metodo alla Muller Breslau che non è altro che il PLV opportunamente ordinato.
Le incognite sono X1=reazione nel nodo A e X2 reazione della molla.

http://img152.imageshack.us/img152/9356/62302629.jpg
http://img14.imageshack.us/img14/9850/20160562.jpg

Ciao
tizi121212
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 1 di 41
Iscritto il: 01/04/2009, 16:20

Messaggioda mircoFN » 02/04/2009, 12:16

Ho l'impressione che tu non abbia considerato la deformabilità della molla
"La matematica non si capisce, alla matematica ci si abitua" von Neumann.
"The strength of a chain cannot be increased by improving the strongest links" D. Broek.
mircoFN
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 1537 di 2656
Iscritto il: 04/03/2006, 12:01

Messaggioda ELWOOD » 02/04/2009, 12:25

Ciao, ti riferisci a questo esercizio vero?
https://www.matematicamente.it/forum/vin ... 39201.html

ho dato un'occhiata alla tua risoluzione, e vedo che anche a te non vengono
Se ho letto bene $x_1$ ti viene

$x_1=\frac{3\cdot13\cdot hqb^2+6EJ\alpha\Delta T}{124bh}$ ma sostituendo l'espressione $\Delta T=\frac{hqb^3}{EJ}$ non torna (anche dimensionalmente)...a questo punto posso pensare di avere dei risultati sbagliati.

ti va di dare un'occhiata alla mia risoluzione per vedere se l'ho scritta bene quell'equazione
Grazie
\( \displaystyle e^{\pi \cdot i}+1=0 \)
ELWOOD
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 708 di 2485
Iscritto il: 25/07/2006, 10:32
Località: Trento

Messaggioda tizi121212 » 02/04/2009, 14:30

Bo? Non so se torna perche non ho i risultati, ma dimensionalmente torna, nella tua analisi dimensionale hai dimanticato il coefficiente di dilatazione termica alfa, che come unita di misura è 1/gradi
tizi121212
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 2 di 41
Iscritto il: 01/04/2009, 16:20

PrecedenteProssimo

Torna a Ingegneria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti