Domanda sugli urti anelastici

Messaggioda atomr902 » 10/11/2017, 23:12

Stavo facendo un esercizio sugli urti anelastici e l'ho risolto utilizzando la conservazione dell'energia meccanica dopo l'urto, insieme alla conservazione della quantità di moto, il problema è che non so se sia corretto utilizzare la conservazione dell'energia meccanica per quanto riguarda questo tipo di urti, dato che appunto non si conserva. Tuttavia ho pensato di utilizzare la conservazione dell'energia meccanica nel momento subito dopo l'urto fino all'arrestarsi di uno dei due corpi... potreste dirmi se è corretto?
Il problema era il seguente:
Un blocco di massa 1,0 kg fermo su una superficie orizzontale priva di attrito è attaccato a una molla allo stato di riposo, avente k=200N/m, fissata all'altra estremità come indica la figura 9.47. un blocco di massa 2,0 kg, con velocità 4,0 m/s, urta il blocco fermo. Se i due blocchi rimangono attaccati insieme dopo una collisione unidimensionale, qual è la massima compressione della molla che si verifica quando si ha l'arresto dei blocchi?
Io ho pensato che si trattasse di un urto completamente anelastico per cui le velocità del blocco 1 e del blocco 2 dovevano essere le stesse e attraverso la conservazione della quantità di moto ho trovato che [formule](m1vi+m2vi)/(m1+m2)=V[/formule] dopo di che ho applicato la conservazione dell'energia cinetica e l'ho applicata dall'instante subito successivo all'urto fino a quando i blocchi si fermano e la loro velocità finale è uguale a 0. Applicando la conservazione dell'energia meccanica ho trovato che l'energia potenziale elastica finale era uguale all'energia cinetica iniziale (cioè quella in subito successiva all'urto), e dalla formula ho trovato la compressione della molla. Il risultato è corretto, tuttavia sono consapevole del fatto che è solo la quantità di moto a conservarsi durante un urto anelastico...
Dimenticavo a breve avrò anche il parziale di fisica 1, quindi se potreste aiutarmi con questo dubbio ve ne sarei davvero grato :cry:
atomr902
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 2 di 6
Iscritto il: 10/11/2017, 22:51
Google Chrome 62.0.320 Google Chrome 62.0.320
Windows 10 64 bits Windows 10 64 bits

Re: Domanda sugli urti anelastici

Messaggioda mgrau » 10/11/2017, 23:37

Sì va bene. L'energia cinetica non si conserva nell'urto (l'energia cinetica del blocco che urta quello fermo è maggiore dell'energia cinetica dei due blocchi attaccati), ma dopo l'urto non ci sono altri fenomeni dissipativi, per cui puoi uguagliare l'energia cinetica residua con l'energia potenziale della molla
mgrau
Advanced Member
Advanced Member
 
Messaggio: 2276 di 2331
Iscritto il: 29/11/2016, 11:10
Località: Milano
Google Chrome 62.0.320 Google Chrome 62.0.320
Windows Seven 64 bits Windows Seven 64 bits

Re: Domanda sugli urti anelastici

Messaggioda atomr902 » 10/11/2017, 23:51

Grazie mille mgrau, spero vada bene il parziale...
atomr902
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 3 di 6
Iscritto il: 10/11/2017, 22:51
Google Chrome 62.0.320 Google Chrome 62.0.320
Windows 10 64 bits Windows 10 64 bits

Re: Domanda sugli urti anelastici

Messaggioda Vulplasir » 11/11/2017, 01:01

Ma che si puó fare i parziali di fisica 1...con tutti sti compitini intermedi vorrei vedere cosa ci capiscono gli studenti.
An acre is the area of a rectangle whose length is one furlong and whose width is one chain
Avatar utente
Vulplasir
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3865 di 3939
Iscritto il: 13/08/2013, 18:13
Località: Firenze
Google Chrome Mobile 62.0.320 Google Chrome Mobile 62.0.320
Android Android


Torna a Fisica, Fisica Matematica, Fisica applicata, Astronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: matnatale, Ravenslock e 21 ospiti