Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda axpgn » 30/11/2018, 19:33

@Pietro997
Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Per favore, non quotare per intero i messaggi ma cita solo le frasi che ti interessano, a maggior ragione se il messaggio è quello precedente.
Grazie.


Cordialmente, Alex
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 12450 di 14326
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda Pietro997 » 30/11/2018, 19:54

axpgn ha scritto:@Pietro997
Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Per favore, non quotare per intero i messaggi ma cita solo le frasi che ti interessano, a maggior ragione se il messaggio è quello precedente.
Grazie.


Cordialmente, Alex

Scusami davvero, potresti spiegarmi come fare? Proprio non capisco... Dopo un po' infatti mi compare anche scritto "non puoi nidificae più di 3 messaggi"..
Pietro997
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 11 di 21
Iscritto il: 20/03/2018, 11:52

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda axpgn » 30/11/2018, 20:32

@Pietro997
Testo nascosto, perché contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Per rispondere semplicemente ti basta usare il tasto "RISPONDI".
Se desideri citare una frase, ti posizioni nel punto dove vuoi mettere la citazione, vai a cercare il post da citare e premi il tasto "CITA".
A questo punto, nel testo citato (cioè quello racchiuso tra i tag [quote]) cancelli ciò che non ti serve.
Se vuoi citare altri pezzi, ripeti la stessa procedura nei punti di testo dove vuoi farlo.


Cordialmente, Alex
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 12451 di 14326
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda df1ee5dd07489ec65c7a » 30/11/2018, 23:28

Pietro997 ha scritto:Scusa, che cosa intendi dire con "poi non sono voluto entrare in un altro discorso cruciale, che è "quale corso di Ingegneria", perchè non lo condivido e credo che ognuno debba scegliere il corso che più gli piace indipendentemente da cosa va di più attualmente" :roll: Cioè non condividi il mio corso per un motivo specifico o in generale il senso della tua frase è riferito ad altro..? :cry:

no no, ho capito cosa tu hai capito, ma hai frainteso, non mi riferivo assolutamente al corso che tu frequenti!
intendevo semplicemente dire che non condivido la "filosofia spicciola" che vede l'Università come una sforna-lavoratori assetati di lauti stipendi.... questa filosofia da quattro soldi è figlia della tipica mentalità italiota stile "con la cultura non si mangia".... cose che proprio non si possono sentire, almeno per quanto mi riguarda.... per me all'Università ci si dovrebbe andare solo per passione, opinione personale :D anche perchè se entri in questa mentalità non esci più, è un circolo vizioso: ci sarà sempre un corso più appetibile di quello che si è scelto, e poi all'interno di quel corso ci sarà sicuramente un curriculum più appetibile, e poi ci sarà una specializzazione più appetibile ecc. insomma alla fine andrai a fare tutt'altro rispetto a quello che volevi fare :D
df1ee5dd07489ec65c7a
 

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda Pietro997 » 01/12/2018, 14:29

df1ee5dd07489ec65c7a ha scritto:
Pietro997 ha scritto:Scusa, che cosa intendi dire con "poi non sono voluto entrare in un altro discorso cruciale, che è "quale corso di Ingegneria", perchè non lo condivido e credo che ognuno debba scegliere il corso che più gli piace indipendentemente da cosa va di più attualmente" :roll: Cioè non condividi il mio corso per un motivo specifico o in generale il senso della tua frase è riferito ad altro..? :cry:

no no, ho capito cosa tu hai capito, ma hai frainteso, non mi riferivo assolutamente al corso che tu frequenti!
intendevo semplicemente dire che non condivido la "filosofia spicciola" che vede l'Università come una sforna-lavoratori assetati di lauti stipendi.... questa filosofia da quattro soldi è figlia della tipica mentalità italiota stile "con la cultura non si mangia".... cose che proprio non si possono sentire, almeno per quanto mi riguarda.... per me all'Università ci si dovrebbe andare solo per passione, opinione personale :D anche perchè se entri in questa mentalità non esci più, è un circolo vizioso: ci sarà sempre un corso più appetibile di quello che si è scelto, e poi all'interno di quel corso ci sarà sicuramente un curriculum più appetibile, e poi ci sarà una specializzazione più appetibile ecc. insomma alla fine andrai a fare tutt'altro rispetto a quello che volevi fare :D


Ah ok, sì avevo frainteso ahah
Esatto, anche secondo me è così: se voglio iscrivermi all'università, devo fare qualcosa che mi piaccia, per la quale mi sento propenso in qualche modo.
Io personalmente ho sempre avuto una grande passione per l'ambiente, la natura e tutto ciò che potesse in qualche "salvaguardarla" (inizialmente infatti avevo scelto biologia..!).
Quando ho trovato questo corso di studi, ingegneria per l'ambiente e il territorio coi relativi sbocchi, mi sono tipo illuminato ahah perché io mi ci vedo davvero, però boh, cioè, possibile che IN ITALIA la situazione sia così nera per noi ambientali?
Ecco perché mi è presa così male.. Devo dire, come già ho detto, che il mio sogno è andare all'estero. Non vedo qua in Italia un futuro radioso, anche dal punto di vista privato. Però non riesco a capire quanto una laurea del genere, che "spazia" dall'ingegneria civile alle scienze naturali, possa essere effettivamente utile per "sbarcare" all'estero.. magari in Canada o in Australia..!! :roll: (sì, sono un sognatore..)
Pietro997
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 12 di 21
Iscritto il: 20/03/2018, 11:52

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda df1ee5dd07489ec65c7a » 01/12/2018, 15:39

Pietro997 ha scritto:Io personalmente ho sempre avuto una grande passione per l'ambiente, la natura e tutto ciò che potesse in qualche "salvaguardarla" (inizialmente infatti avevo scelto biologia..!).

e allora andrai alla grande, non ti stare a preoccupare troppo, se fai le cose con passione i risultati arriveranno :smt023 e poi le tue intenzioni sono nobili quindi vale la pena provarci a prescindere da tutto, , in pochi (soprattutto giovani come te) si interessano a cose cosi importanti come l'ambiente! poi è chiaro, tu vorrai in futuro anche avere uno stipendio coerente con le tue competenze e fare carriera nel settore, cose importanti per sentirsi realizzati, però secondarie, in primis devi apprezzare quello che studi e che andrai a fare....
Pietro997 ha scritto:Quando ho trovato questo corso di studi, ingegneria per l'ambiente e il territorio coi relativi sbocchi, mi sono tipo illuminato ahah perché io mi ci vedo davvero, però boh, cioè, possibile che IN ITALIA la situazione sia così nera per noi ambientali?

attenzione, ho detto che è più difficile trovare lavori ben pagati rispetto all'estero(premesso che se vuoi andare all'estero lo potrai fare), non ho detto che è impossibile, inoltre la situazione per gli ingegneri del tuo ramo non è affatto cosi brutta come dici, ti linko i dati di almalaurea https://www.almalaurea.it/informa/news/ ... ambientali
ovviamente questi dati sono un pò superficiali e non tengono conto di tante cose, però sono comunque un buon segno sul fatto che i laureati del tuo settore dopo la laurea di certo non vanno a vivere sotto i ponti :D
df1ee5dd07489ec65c7a
 

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda iSte » 01/12/2018, 17:00

Per dati sui laureati PoliMi e non chiacchiere, qui: http://cm.careerservice.polimi.it/en/em ... ngineering

Impegnati, formati, ama quello che studia, distinguiti. La carriera arriverà.
Sottolineo, distinguiti. Non ha senso prendere come metro la maggioranza quando i tuoi obiettivi, per tua stessa definizione, sono "ambiziosi". Bisogna fare qualcosa in più degli altri.
Voti alti, tempi brevi di laurea, esperienza all'estero, lingua inglese perfetta, costituiscono un'ottima base di partenza per costruirsi una carriera di successo.
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 309 di 448
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda df1ee5dd07489ec65c7a » 01/12/2018, 19:12

iSte ha scritto:Sottolineo, distinguiti. Non ha senso prendere come metro la maggioranza quando i tuoi obiettivi, per tua stessa definizione, sono "ambiziosi". Bisogna fare qualcosa in più degli altri.
Voti alti, tempi brevi di laurea, esperienza all'estero, lingua inglese perfetta, costituiscono un'ottima base di partenza per costruirsi una carriera di successo.

non ti conosco ma quando sento questi discorsi "alla briatore" mi vengono i brividi :D no dai scherzo in realtà sono solo invidioso del tuo "successo" :lol:
df1ee5dd07489ec65c7a
 

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda Pietro997 » 01/12/2018, 19:49

df1ee5dd07489ec65c7a ha scritto:
iSte ha scritto:Sottolineo, distinguiti. Non ha senso prendere come metro la maggioranza quando i tuoi obiettivi, per tua stessa definizione, sono "ambiziosi". Bisogna fare qualcosa in più degli altri.
Voti alti, tempi brevi di laurea, esperienza all'estero, lingua inglese perfetta, costituiscono un'ottima base di partenza per costruirsi una carriera di successo.

non ti conosco ma quando sento questi discorsi "alla briatore" mi vengono i brividi :D no dai scherzo in realtà sono solo invidioso del tuo "successo" :lol:

Scusa, non credi che per avere "successo", nel senso più ampio dell'espressione, oltre ovviamente al fatidico fattore C, serva in effetti ciò che ha detto iSte? :?
Nel senso, in effetti è vero.. no? :?:
Pietro997
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 13 di 21
Iscritto il: 20/03/2018, 11:52

Re: Ingegneria per l'ambiente e il territorio.. è davvero "il futuro"?

Messaggioda df1ee5dd07489ec65c7a » 01/12/2018, 21:28

OT
Pietro997 ha scritto:
df1ee5dd07489ec65c7a ha scritto:
iSte ha scritto:Sottolineo, distinguiti. Non ha senso prendere come metro la maggioranza quando i tuoi obiettivi, per tua stessa definizione, sono "ambiziosi". Bisogna fare qualcosa in più degli altri.
Voti alti, tempi brevi di laurea, esperienza all'estero, lingua inglese perfetta, costituiscono un'ottima base di partenza per costruirsi una carriera di successo.

non ti conosco ma quando sento questi discorsi "alla briatore" mi vengono i brividi :D no dai scherzo in realtà sono solo invidioso del tuo "successo" :lol:

Scusa, non credi che per avere "successo", nel senso più ampio dell'espressione, oltre ovviamente al fatidico fattore C, serva in effetti ciò che ha detto iSte? :?
Nel senso, in effetti è vero.. no? :?:

"avere successo" vuol dire tutto e niente(successo in cosa? :D ), comunque il mio disappunto non si riferiva a questo :smt023
df1ee5dd07489ec65c7a
 

PrecedenteProssimo

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 19 ospiti