Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda gugo82 » 14/04/2019, 13:15

L’altro giorno mi sono divertito… Ho inserito in un compito sulle equazioni di secondo grado il seguente problema:
Sull’antica tavoletta babilonese BM13901 del 1800 a.C. circa conservata al British Museum di Londra compare il seguente problema:
“Sommando ad un numero il suo quadrato ottengo $45$.”

Quanti e quali sono i numeri che risolvono il problema?
Secondo te, quale soluzione è presente sulla tavoletta e perché?

La risoluzione del problema è di una banalità sconcertante ed ero sicuro che gli studenti sarebbero riuscita a portarla a casa, come hanno fatto.

Quello che ha destato stupore negli studenti è stata la seconda richiesta.
Per rispondere con un po’ di cognizione di causa e non proprio “tirando ad indovinare”, gli studenti avrebbero dovuto conoscere solamente un paio di cose, cioè che la civiltà babilonese era stanziata e prospera in Mesopotamia ben prima che Pitagora scoprisse i numeri irrazionali e sicuramente prima che si inventassero i numeri negativi e le radici quadrate.
Quindi, cenni minimi di Storia (argomento di discussione con la collega di Geo-Storia) e di Storia della Matematica (di cui fornisco idee durante le lezioni).
Il “secondo te” lasciava via libera a diverse alternative possibili, una delle quali era, ad esempio, un’approssimazione della soluzione positiva dell’equazione.
Invece… Buio completo.

Mai sperimentato reazioni simili?
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 21148 di 21219
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda Indrjo Dedej » 14/04/2019, 15:00

La prima domanda è un esercizietto classico, per questo non hanno storto il naso. La seconda è insolita per loro. Tiro ad indovinare, poi magari sbaglio: quando hai fatto quei cenni di storia della Matematica, gli allievi l'avranno presa per una curiosità che non prendi sul serio più di tanto. Li hai presi dalla prima o te li sei trovati in seconda direttamente?
Ma va bene, continua a fare per quanto puoi un po' di storia della Matematica. :smile:
Io non sono uomo, sono dinamite. ~ Nietzsche
Avatar utente
Indrjo Dedej
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 647 di 653
Iscritto il: 31/05/2016, 20:58
Località: Milano

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda SirDanielFortesque » 14/04/2019, 16:11

gugo82 ha scritto:Secondo te, quale soluzione è presente sulla tavoletta e perché?


Vedo tutto buio. Lo ammetto: avrebbe messo quattro anche a me prof. :-D
Conoscete la storia del Conte Giacomo Ceconi?
Avatar utente
SirDanielFortesque
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 924 di 962
Iscritto il: 27/12/2016, 09:35
Località: Milano.

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda gugo82 » 15/04/2019, 17:56

@Indrjo:
Testo nascosto, perchè contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Chiaramente sono miei dall’anno scorso, ma di una classe che non ha capito quasi nulla di quello che voglio comunicare.
Sono i tipici studenti che se hanno la formula, bene; quello che formula non è, lasciano andare… Insomma, roba buona per futura manovalanza, piuttosto che per (un certo tipo di) lavoro intellettuale.
Ovviamente con i dovuti distinguo: qualcuno che cerca di carpire qualcosa in più c’è… Ma il dato medio(cre) dell’aula è inquietante.


@SirDaniel: Se fai un po’ di ricerca in merito su google, troverai che c’è una pagina di WIKIpedia francese dedicata alla tavoletta (della stessa epoca del codice di Hammurabi) in cui è spiegato un po’ il metodo risolutivo sfruttato dai babilonesi. Se cerchi un po’ meglio, troverai un paio di testi specialistici di Storia della Matematica che ne parlano… Ma ovviamente non è lì che volevo si andasse a parare: non chiedevo di indovinare il metodo (geometrico e non algebrico) col quale i babilonesi costruivano la soluzione, approssimata ed espressa nel loro sistema di numerazione (sessagesimale), dell’equazione.
La domanda era finalizzata a far riflettere i ragazzi su quel che si è detto in aula nel corso dei due anni a proposito dei numeri negativi (che non erano stati “inventati” nel 1800 a.C.), dei numeri irrazionali (che non erano stati “scoperti” nel 1800 a.C.) e dell’Algebra letterale (che non “esisteva” nel 1800 a.C.), ed a fornire una risposta plausibile in base alle loro (supposte) conoscenze storiche, matematiche e storico-matematiche.
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 21154 di 21219
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda Indrjo Dedej » 15/04/2019, 18:07

Ah, allora ci avevo azzeccato. Non era difficile poi... In definitiva ti stai stupendo della loro Divina Ignoranza. :smile: Capisco il tuo sconforto. L'unica via è insistere. Purtroppo questo è lo stato di cose. Pensa quanto soli e incompresi si trovano quelli che tentano di far apprezzare la Filosofia, la Letteratura, o l'Arte (in senso lato) allo studente medio. Poveri noi...
Io non sono uomo, sono dinamite. ~ Nietzsche
Avatar utente
Indrjo Dedej
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 648 di 653
Iscritto il: 31/05/2016, 20:58
Località: Milano

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda SirDanielFortesque » 15/04/2019, 19:02

Testo nascosto, perchè contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
Grazie del riferimento @Gugo82. Non so il francese ma mi informerò in merito.

Sono convinto che i suoi allievi, magari a distanza di anni, la vengono/la verranno a ringraziare.
Conoscete la storia del Conte Giacomo Ceconi?
Avatar utente
SirDanielFortesque
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 934 di 962
Iscritto il: 27/12/2016, 09:35
Località: Milano.

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda fmnq » 15/04/2019, 21:36

"Il calcolo corretto è la porta alla conoscenza di tutte le cose e dei loro oscuri misteri"
(incipit del papiro di Rhind, ca. 2000-1800 a.C.)
fmnq
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 335 di 342
Iscritto il: 04/10/2017, 00:14

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda gabriella127 » 16/04/2019, 01:42

gugo82 ha scritto:
Secondo te, quale soluzione è presente sulla tavoletta e perché?

[/quote]

Scusami Gugo, ti dico la mia opinione, con tutta la stima che ho di te.Tutto quello che tu dici è giusto, così come sono giuste le osservazioni delle altre persone che hanno risposto.
Però, dalla parte degli studenti, direi questo: la domanda poteva apparire vaga, gli studenti avrebbero potuto pensare qualunque cosa, tipo invasione degli alieni che avevano dato la soluzione ai babilonesi.
Certo che gli avevate dato nozioni storiche, ma uno studente è bombardato da tante cose. In quel momento non sa che pensare. Caso mai sarebbe stato diverso dire 'Quale soluzione potrebbe essere presente sulla tavoletta e perché, date le cognizioni matematiche del tempo dei babilonesi'?
Credimi, ho esperienza almeno decennale di domande a studenti, non di matematica, ma di economia.
Gli studenti non sono stupidi, alle volte ci sono fraintendimenti.
"Per consolarti, o povera anima mia, ripeti:
il quadrato costrutto sovra l'ipotenusa
è la somma di quelli fatti su i due cateti".
(Ernesto Ragazzoni)
gabriella127
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 700 di 706
Iscritto il: 16/06/2013, 16:48
Località: roma

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda SirDanielFortesque » 16/04/2019, 02:32

Testo nascosto, perchè contrassegnato dall'autore come fuori tema. Fai click in quest'area per vederlo.
gabriella127 ha scritto:invasione degli alieni che avevano dato la soluzione ai babilonesi

:lol: Mi hai fatto sbellicare Gabriella.

È da un po' che non trasmettono più voyager e Roberto Giacobbo sembra scomparso.
Conoscete la storia del Conte Giacomo Ceconi?
Avatar utente
SirDanielFortesque
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 938 di 962
Iscritto il: 27/12/2016, 09:35
Località: Milano.

Re: Stupore degli studenti per una domanda nel compito

Messaggioda Albesa81 » 18/04/2019, 12:22

gabriella127 ha scritto:[...] uno studente è bombardato da tante cose. In quel momento non sa che pensare. Caso mai sarebbe stato diverso dire 'Quale soluzione potrebbe essere presente sulla tavoletta e perché, date le cognizioni matematiche del tempo dei babilonesi'?

Il problema è proprio quello, gli studenti non hanno immaginato che dovevano attingere a conoscenze non prettamente matematiche perché non gli è stata sottoposta una esplicita richiesta di farlo.
\[-\sum_{n=1}^{N-1} \cos \left({2 \pi n \over N} \right) = 1\]
Albesa81
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 148 di 149
Iscritto il: 21/12/2010, 13:02

Prossimo

Torna a Didattica della matematica, storia e fondamenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti