Grassi in emulsione

Messaggioda franco11 » 12/06/2019, 08:11

Leggendo un libro di cucina ho appreso che nel latte l'omogenizzazione serve a rompere i globuli di grasso presenti nel "liquido" latte. Più sono poccoli i globuli di grasso e più è lenta la loro risalita verso la superficie del liquido (avendo una densità inferiore).
Vi chiedo: come mai i globuli più grandi salgono più velocemente?
Grazie.
franco11
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 42 di 45
Iscritto il: 31/01/2014, 13:44

Re: Grassi in emulsione

Messaggioda mgrau » 12/06/2019, 11:13

franco11 ha scritto:Vi chiedo: come mai i globuli più grandi salgono più velocemente?

Per la stessa ragione per cui la pioggia cede a terra ma la nebbia no
Ossia: forza di caduta (o di risalita) proporzionale al volume, cioè $r^3$; resistenza alla caduta o alla risalita proporzionale alla superficie, cioè $r^2$
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 4788 di 4955
Iscritto il: 29/11/2016, 12:10
Località: Milano

Re: Grassi in emulsione

Messaggioda franco11 » 06/08/2019, 15:35

Grazie per la risposta.

Ho dato un'occhiata a questo link ( https://www.chimica-online.it/fisica/at ... iscoso.htm)
in cui viene impostata l'equazione di equilibrio delle forze considerando una sfera in caduta in un fluido:
F+P+S=0

F: forza di attrito viscoso
P: forza peso
S: spinta di archimede

A calcoli fatti si arriva a trovare una velocità:
v= g * (m - ro*V)/ (6 * 3,14 * mu * r)

mu: coeff. di attrito del fluido
ro: densità del fluido
V: volume
r: raggio
m: massa

Devo dire che ho un po' di ruggine in matematica :wink:
ma come faccio a vedere che v cresce se cresce r ?
Guardando la formula non è così evidente.
franco11
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 43 di 45
Iscritto il: 31/01/2014, 13:44

Re: Grassi in emulsione

Messaggioda mgrau » 06/08/2019, 23:25

franco11 ha scritto:e

A calcoli fatti si arriva a trovare una velocità:
v= g * (m - ro*V)/ (6 * 3,14 * mu * r)

mu: coeff. di attrito del fluido
ro: densità del fluido
V: volume
r: raggio
m: massa

ma come faccio a vedere che v cresce se cresce r ?
Guardando la formula non è così evidente.


Complimenti per la prontezza della risposta.
Comunque, posto che la formula sia giusta, al numeratore c'è il volume, ossia qualcosa che contiene $r^3$ e al denominatore c'è $r$, per cui $v$ varia come $r^2$
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 4917 di 4955
Iscritto il: 29/11/2016, 12:10
Località: Milano

Re: Grassi in emulsione

Messaggioda franco11 » 07/08/2019, 15:35

Al numeratore c'è una funzione che non dipende solo da V. Quindi non è cosí automatica la deduzione.
franco11
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 44 di 45
Iscritto il: 31/01/2014, 13:44

Re: Grassi in emulsione

Messaggioda Faussone » 07/08/2019, 16:37

franco11 ha scritto:Al numeratore c'è una funzione che non dipende solo da V. Quindi non è cosí automatica la deduzione.

Perchè? La massa non dipende da V?
Faussone
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3919 di 3925
Iscritto il: 03/09/2008, 13:44

Re: Grassi in emulsione

Messaggioda franco11 » 13/08/2019, 15:48

Hai ragione.
Avevo detto che ho un po' di ruggine in matematica, no? :lol:
franco11
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 45 di 45
Iscritto il: 31/01/2014, 13:44


Torna a Matematica per l'Economia e per le Scienze Naturali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti