[Controlli Automatici] progettazione dinamica di regolatore

Messaggioda _mark » 16/07/2019, 08:54

ciao a tutti.
non mi è chiaro perchè nella progettazione dinamica del controllore, si utilizza la funzione di anello aperto alla quale vengono poi cancellati/aggiunti poli e zeri tramite regolatore.

Perchè si lavora sulla FDT di anello aperto per determinare le prestazioni dell'anello chiuso ?

Chiaramente la motivazione è la comodità, ma le condizioni per le quali questo discorso è valido, quali sono ?

Grazie ciao.
_mark
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 26 di 28
Iscritto il: 12/04/2007, 10:53

Re: [Controlli Automatici] progettazione dinamica di regolatore

Messaggioda Nasmil » 16/07/2019, 18:19

La comodità deriva dal fatto che le funzioni di sensività e di sensività complementare, sono composte dalla funzione di anello e in determinate bande di frequenze puoi vedere che basta modificare la funzione di anello aperto (e "portare" le specifiche su di essa) per ottenere risultati a ciclo chiuso..

$ F(jw)= (L(jw))/(1+L(jw)) $
$ w <= wc -> F(jw)=1 $
$ w>wc -> F(jw)=L(jw) $

$wc$ è la pulsazione critica

Discorso inverso per la funzione di sensività complementare... Ti consiglio il Bolzern per capire questo discorso.
Nasmil
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 322 di 328
Iscritto il: 14/02/2015, 17:23

Re: [Controlli Automatici] progettazione dinamica di regolatore

Messaggioda _mark » 16/07/2019, 23:56

Nasmil ha scritto:La comodità deriva dal fatto che le funzioni di sensività e di sensività complementare, sono composte dalla funzione di anello e in determinate bande di frequenze puoi vedere che basta modificare la funzione di anello aperto (e "portare" le specifiche su di essa) per ottenere risultati a ciclo chiuso..

$ F(jw)= (L(jw))/(1+L(jw)) $
$ w <= wc -> F(jw)=1 $
$ w>wc -> F(jw)=L(jw) $

$wc$ è la pulsazione critica



Discorso inverso per la funzione di sensività complementare... Ti consiglio il Bolzern per capire questo discorso.

grazie mille. Credo di aver capito pero' dai libri vedo che il limite di validità è :

\( \displaystyle \omega \ll \omega_{c} \) e \( \displaystyle \omega \gg \omega_{c} \)

Chi ha ragione ? tu o gli appunti ? la matematica sembra dare ragione ai miei libri e appunti.

Se il limite di validità è quest'ultimo, nelle esercitazioni dei regolatori spesso ci troviamo a piazzare o annullare poli e zeri vicini alla omega critica... è lecito?

Grazie ciao
_mark
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 27 di 28
Iscritto il: 12/04/2007, 10:53

Re: [Controlli Automatici] progettazione dinamica di regolatore

Messaggioda Nasmil » 17/07/2019, 08:34

Io non ho mai ragione, quindi fidati sempre dei libri, ma ora che ho ricontrollato il Bolzern (ho fatto l'esame di controlli 2 anni fa ) vedo che parla di $ w <= wc $ ecc...
Comunque spesso si fa anche in modo di spostare la omega critica, aumentando il guadagno statico per esempio, perché magari vuoi assicurare prestazioni più veloci (soprattutto quando alle alte frequenze hai attenuato il rumore in maniera molto forte, oltre le specifiche intendo)...

Da quale libro studi?
Nasmil
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 323 di 328
Iscritto il: 14/02/2015, 17:23

Re: [Controlli Automatici] progettazione dinamica di regolatore

Messaggioda _mark » 17/07/2019, 13:18

Grazie. Purtroppo ora sono in viaggio e non posso vedere i miei appunti. Simile è qui a pag 129

https://www.google.com/url?sa=t&source= ... BxpzT5Dja1

In sostanza si dice che bisogna stare lontano dalla omega critica
_mark
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 28 di 28
Iscritto il: 12/04/2007, 10:53


Torna a Ingegneria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron