Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda rsrre1588 » 18/07/2019, 01:29

ESERCIZIO

Sia p un numero primo naturale. Studiare, al variare di p, la riducibilità di X^4 + 10*p*X + 3*p in Z[X] e nel caso in cui sia riducibile , determinare la sua fattorizzazione in irriducibili.

Io ho proceduto così:
p = 1. Il polinomio diventa X^4 + 10*X + 3 = (X^2 + 3)^2 - 6*X^2 + 10*X - 6.

Ora (X^2 + 3)^2 è sempre positivo e non si annulla mai in Z, - 6*X^2 + 10*X - 6 è sempre negativo e non si annulla mai in Z.


p=3. Il polinomio diventa X^4 + 30*X + 9 = (X + 3)*(X^3- 3*X^2 + 9*X + 3).

Per dimostrare che X^3 - 3*X^2 + 9*X + 3 è irriducibile in Z come devo procedere?


Il mio procedimento potrebbe essere conforme all'esercizio?


Spero in tante risposte. Una buona nottata.
rsrre1588
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 8 di 33
Iscritto il: 12/07/2019, 19:14

Re: Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda @melia » 18/07/2019, 08:49

Non me ne intendo molto di queste cose, ma ho provato a fare l'esercizio lo stesso usando le tecniche da "scuola secondaria", magari possono andar bene lo stesso.
Ho usato il Teorema di Ruffini e poi ho applicato la regola di Ruffini. Ho ottenuto che il polinomio
$P(x)=x^4 + 10*p*x + 3*p$ in $ZZ[x]$ è scomponibile solo per $p=3$, per cui
$P(x)=x^4 + 30*x + 9=(x+3)(x^3-3x^2+9x+3)$, ho preso in considerazione il polinomio quoziente
$P_1(x)=x^3-3x^2+9x+3$ e Ruffini mi garantisce che non è scomponibile in $ZZ[x]$.
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 11641 di 11738
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Re: Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda rsrre1588 » 18/07/2019, 08:57

E il polinomio x^3 + 3*x^2 + 9 *X + 3 come si dimostra che è irriducibile?
rsrre1588
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 9 di 33
Iscritto il: 12/07/2019, 19:14

Re: Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda @melia » 18/07/2019, 08:58

Con il Teorema di Ruffini.
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 11642 di 11738
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Re: Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda @melia » 18/07/2019, 09:00

@melia ha scritto:Con il Teorema di Ruffini.

Il termine noto è $3$, si possono provare solo i divisori di $3$, quindi $+-1$ e $+-3$ e nessuno dei 4 numeri annulla il polinomio.
Sara Gobbato

732 chilometri senza neppure un autogrill
Avatar utente
@melia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 11643 di 11738
Iscritto il: 16/06/2008, 19:02
Località: Padova

Re: Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda Martino » 18/07/2019, 10:42

Conosci il criterio di Eisenstein?
Le persone che le persone che le persone amano amano amano.
Avatar utente
Martino
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 7389 di 7401
Iscritto il: 21/07/2007, 11:48
Località: Brasilia

Re: Fattorizzazione in irriducibili al variare di p

Messaggioda rsrre1588 » 18/07/2019, 17:33

Sia D un dominio a fattorizzazione essenzialmente unica e sia F il suo campo delle frazioni. Sia f(X) ∈ D[X] il polinomio f(X) = a_nX^n +a_n−1X^(n−1) +...+a_1X +a_0, con a_i ∈ D per ogni i = 0,...,n. Assumiamo che esista un elemento primo π ∈D per cui accadono i seguenti tre fatti
1. π non divide a_n
2. π divide a_i per ogni i = 0,1, …., n - 1
3. π^2 non divide a_0.
Allora f(X) `e irriducibile in F[X].

Ma potresti spiegarmi come poterlo applicare nel mio esempio? Grazie molte.
rsrre1588
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 10 di 33
Iscritto il: 12/07/2019, 19:14


Torna a Algebra, logica, teoria dei numeri e matematica discreta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti