Legge dei grandi numeri - Ipotesi forte e debole

Messaggioda squalllionheart » 20/09/2019, 16:29

Scusate visto la sconfinata mole di teoremi che portano tutti il nome di Legge dei grandi Numeri, mi sta venendo un dubbio sulle ipotesi, in entrambi i casi tutti i termini $X_i$ della successione di variabili casuali $X_n$ devono essere i.i.d. e avere STESSA MEDIA E STESSA VARIANZA (FINITA)?
Una stanza senza un libro è come un corpo senz'anima.
Cicerone
Avatar utente
squalllionheart
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1222 di 1231
Iscritto il: 18/07/2007, 17:26
Località: Roma

Re: Legge dei grandi numeri - Ipotesi forte e debole

Messaggioda tommik » 20/09/2019, 18:12

In realtà l'ipotesi che le variabili siano identicamente distribuite non è strettamente necessaria. E' sufficiente che siano indipendenti e che valga il Criterio di Kolmogorov, ovvero che la serie $Sigma_n (V(X_n))/n^2<oo$

Esempio:

prendiamo la successione di variabili ${X_n}$ indipendenti

$X_n={{: ( 0 , sqrt(n) ),( 1-1/sqrt(n) , 1/sqrt(n) ) :}$


(che evidentemente non sono identicamente distribuite)

Si può usare la SLLN per provare che $bar(X)_n\stackrel(" q.c. ")rarr 1$


Comunque sì, i teoremi sono parecchi....però gli esercizi sono interessanti; posta qualche esempio che ne discutiamo sicuramente insieme con mutua soddisfazione.
Gurdulù ha ingurgitato una pinta d'acqua salata prima di capire che non è il mare che deve stare dentro a lui ma è lui che deve stare nel mare
Avatar utente
tommik
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5828 di 5904
Iscritto il: 23/04/2015, 14:13
Località: in provincia di Varese

Re: Legge dei grandi numeri - Ipotesi forte e debole

Messaggioda squalllionheart » 21/09/2019, 16:09

Grazie, mi servirebbe qualche esempio sulla convergenza, per capire bene la definizione tra convervengenza in probabilità e quasi certa.
Una stanza senza un libro è come un corpo senz'anima.
Cicerone
Avatar utente
squalllionheart
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1223 di 1231
Iscritto il: 18/07/2007, 17:26
Località: Roma

Re: Legge dei grandi numeri - Ipotesi forte e debole

Messaggioda tommik » 21/09/2019, 16:26

domani metto giù qualche esempio e controesempio
Gurdulù ha ingurgitato una pinta d'acqua salata prima di capire che non è il mare che deve stare dentro a lui ma è lui che deve stare nel mare
Avatar utente
tommik
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5831 di 5904
Iscritto il: 23/04/2015, 14:13
Località: in provincia di Varese

Re: Legge dei grandi numeri - Ipotesi forte e debole

Messaggioda squalllionheart » 21/09/2019, 17:58

Perfetto, che questi mesi ci divertiamo :D
Una stanza senza un libro è come un corpo senz'anima.
Cicerone
Avatar utente
squalllionheart
Senior Member
Senior Member
 
Messaggio: 1224 di 1231
Iscritto il: 18/07/2007, 17:26
Località: Roma

Re: Legge dei grandi numeri - Ipotesi forte e debole

Messaggioda tommik » 22/09/2019, 00:30

Vediamo un esempio semplice semplice ma che si presta a diverse interpretazioni

Consideriamo una successione di variabili aleatorie ${X_n}_(n in NN)$ con la seguente distribuzione

$X_n={{: ( 0 , 1),( 1-1/n , 1/n):}$

E' evidente che, se la successione converge in qualche senso, converge a zero, dato che la probabilità che le variabili valgano 1 è sempre più bassa al crescere di $n$

Le variabili non sono identicamente distribuite, dato che sono bernulliane di parametro variabile $1/n$ e, per il momento, non facciamo nemmeno ipotesi di indipendenza...

Per vedere l'ovvia consistenza ovvero la convergenza in probabilità, basta usare la definizione

$lim_(n rarr +oo)mathbb{P}[X_n>epsilon]=1/n rarr 0$

e quindi scriviamo $X_n\stackrel(" "mathcal(P)" ")rarr0$ ovvero la successione converge in probabilità a zero senza fare alcuna ipotesi di indipendenza o identica distribuzione.

Ora supponiamo che le variabili siano indipendenti. Per provare o confutare la convergenza quasi certa utilizziamo il Lemma di Borel Cantelli (che, in caso di indipendenza1, è condizione necessaria e sufficiente per la convergenza q.c.)

$Sigma_n mathbb{P}[X_n>epsilon]=Sigma_n 1/n=oo$

La serie non converge, le variabili sono indipendenti, applico il secondo Lemma di BC e concludo che la successione, pur convergendo in probabilità, non converge q.c. a zero

Vediamo come cambiano le cose eliminando l'ipotesi di indipendenza delle variabili....

A questo punto la divergenza della serie non ci può dire più nulla perché il secondo lemma non è applicabile.

Però possiamo strutturare la successione in questo modo. Prendiamo una variabile $U$ uniforme in $[0;1]$ e riscriviamo la distribuzione delle variabili della nostra successione così:

$X_n={{: ( 0 , 1),( U>1/n , U<=1/n):}$

Così costruite, è evidente che

$mathbb{P}({u in U: lim_n X_n(u)=0})=1$

in quanto $X_n(u)=1$ soltanto quando $U=0$ ma $mathbb{P}[U=0]=0$

In sostanza, eliminando l'ipotesi di indipendenza abbiamo che $X_n\stackrel(" q.c. ")rarr0$

^^^^^^^^^^^^^^^^
Che con questa costruzione le variabili della successione non siano indipendenti si vede facilmente così:

Prendiamo due valori $m>n$ e calcoliamo la probabilità congiunta (basta fare un disegno per rendersene conto)

$mathbb{P}[X_n=1;X_m=1]=1/m !=1/mxx1/n$

Spero di averti chiarito un po' il problema... non è un argomento semplicissimo; cerca qualche esercizio, prova a risolverlo postando un topic per ogni esercizio e vedrai che qualcuno ti aiuterà sicuramente a chiarire meglio la questione. Per studiare la convergenza quasi certa ci sono diverse vie e, a seconda dell'esercizio, è opportuno scegliere la più comoda

1) Lemma di BC

2) caratteristiche della successione (monotonia e limitatezza)

3) Legge forte dei grandi numeri

4) Definizione

5) Conservazione della continuità (Continuous Mapping Theorems)

6) Altre proprietà

7) un mix delle precedenti

Saluti

Note

  1. Immagine
Gurdulù ha ingurgitato una pinta d'acqua salata prima di capire che non è il mare che deve stare dentro a lui ma è lui che deve stare nel mare
Avatar utente
tommik
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5834 di 5904
Iscritto il: 23/04/2015, 14:13
Località: in provincia di Varese


Torna a Statistica e probabilità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MrChopin e 24 ospiti