Chiarimento urti tridimensionali

Messaggioda davide0497 » 14/02/2020, 12:23

Salve a tutti stavo svolgendo un esercizio sugli urti e mi sono trovato in difficoltà più che altro nell'impostazione del problema.
Il testo cita:
"Un recipiente di vetro, cadendo veticalmente da un tavolo si rompe in tre pezzi di massa m1 = 100g,
m2 = 200g, m3 = 500g. Sapendo che i primi due pezzi immediatamente dopo l’urto si muovono sul
pavimento, in due direzioni ortogonali con velocità pari rispettivamente a 3 m/s e 2 m/s, si calcoli il modulo
della velocità con cui si muove, subito dopo l’urto, il terzo pezzo."
Io ho impostato il problema cosiderando la conservazione della quantità di moto nelle tre dimensioni non essendoci azione di forza esterne e non avendo informazioni ne sull'altezza di caduta ne sulla velocià iniziale ho considerato anche la conservazione dell'energia cinetica come se fosse un urto elasatico. Non sono troppo convinto dell'impostazione del problema e anche il risultato non corrisponde. Come si possono approcciare problemi di questo tipo?
davide0497
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 7 di 8
Iscritto il: 25/08/2019, 17:00

Re: Chiarimento urti tridimensionali

Messaggioda mgrau » 14/02/2020, 12:35

1 m/s, giusto? Conservazione della componente orizzontale della quantità di moto, zero prima e dopo l'urto.
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 5434 di 5452
Iscritto il: 29/11/2016, 11:10
Località: Milano

Re: Chiarimento urti tridimensionali

Messaggioda davide0497 » 14/02/2020, 14:23

mgrau ha scritto:1 m/s, giusto? Conservazione della componente orizzontale della quantità di moto, zero prima e dopo l'urto.


Si esatto grazie mille per l'aiuto.
davide0497
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 8 di 8
Iscritto il: 25/08/2019, 17:00


Torna a Fisica, Fisica Matematica, Fisica applicata, Astronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti