Dubbio universitario?

Messaggioda daffeen » 09/11/2018, 23:29

Ciao a tutti, questo è il mio primo post qui, mi chiamo Alessandro e sto frequentando il I anno di Informatica all'Università di Napoli.
Sento però che informatica non mi soddisfa (pur essendo diplomato in Informatica e telecomunicazioni) per diverse ragioni:
1) Mi piacerebbe avere una conoscenza completa del mondo e dell'universo: facendo Informatica sento che però la mia vita sarà costretta a stare davanti ad un computer, che si mi piace programmarlo e conoscere il suo profondo funzionamento, ma rimane pur sempre un oggetto, un triliardesimo di tutte le cose che si potrebbero conoscere, un laureato sa molte meno cose di un matematico o di un fisico, cosa che mi dispiace parecchio;
2) Mi piace la matematica e dimostrare cose. Ad Analisi I viene fatto ciò, ma ad un livello abbastanza basilare (siamo informatici e il prof non vuole riempirci di nozioni), inoltre gli informatici vengono spesso etichettati come quelli che "non ce la fanno a fare ingegneria" oppure "matematici di serie B (giustamente)". Io ho scelto informatica e non ingegneria per il semplice fatto che mi piace di più il lato scientifico di quello ingegneristico;
3) La maggior parte dei miei colleghi si sono iscritti pensando che in questo corso non si facesse niente (stare davanti al PC, ndr) cosa assolutamente non vera, quindi si scocciano e fanno chiasso durante la lezione, poi la cosa che mi dà più fastidio è che non posso andare da nessun compagno per chiedere qualcosa poiché mi rispondono tutti in dialetto "ma che te ne importa, impara a memoria" COSA CHE ODIO IMPARARE A MEMORIA;

Che dite, pur laureato in Informatica (CHE MI PIACE) potrei essere un discreto conoscitore della matematica e delle scienze in generale oltre che di mera informatica?
Stavo pensando di continuare per la mia strada ma imparare da autodidatta tutte le cose che mi interessano...è fattibile/buona come idea?
P.S: Spesso gli informatici vengono visti solo come programmatori :cry: :cry:
P.P.S: Se nell'ipotetico caso diventassi milionario e vivrei di rendita non esiterei a iscrievrmi a matematica ahahaha (che probabilmente fallirei)
daffeen
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 1 di 3
Iscritto il: 09/11/2018, 23:08

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda Fabio Zero » 10/11/2018, 20:51

daffeen ha scritto:Ciao a tutti, questo è il mio primo post qui, mi chiamo Alessandro e sto frequentando il I anno di Informatica all'Università di Napoli.
Sento però che informatica non mi soddisfa

nessun problema, se senti la necessità cambia facoltà.
daffeen ha scritto:Mi piacerebbe avere una conoscenza completa del mondo e dell'universo

questo è impossibile, ci vuole una vita per specializzarsi in una cosa, figuriamoci avere una conoscenza completa del mondo e dell'universo.
daffeen ha scritto:facendo Informatica sento che però la mia vita sarà costretta a stare davanti ad un computer, che si mi piace programmarlo e conoscere il suo profondo funzionamento, ma rimane pur sempre un oggetto, un triliardesimo di tutte le cose che si potrebbero conoscere....

certo, è molto probabile che, una volta laureato, tu finisca per lavorare al computer....per il resto sono tue opinioni che rispetto.
daffeen ha scritto:un laureato sa molte meno cose di un matematico o di un fisico, cosa che mi dispiace parecchio;

non è affatto vero che un informatico sa molte meno cose di un matematico e di un fisico, sa molte meno cose di matematica e di fisica rispetto ad un fisico e ad un matematico, questo si, ma vale anche l'inverso, un fisico ed un matematico sanno molte meno cose di informatica di un informatico, dipende da quello che ti interessa approfondire.
daffeen ha scritto:Mi piace la matematica e dimostrare cose. Ad Analisi I viene fatto ciò, ma ad un livello abbastanza basilare (siamo informatici e il prof non vuole riempirci di nozioni)

non esiste livello "basilare", ogni corso scientifico fa la matematica che gli serve, stop, non c'è altro da dire.
daffeen ha scritto:inoltre gli informatici vengono spesso etichettati come quelli che "non ce la fanno a fare ingegneria" oppure "matematici di serie B (giustamente)". Io ho scelto informatica e non ingegneria per il semplice fatto che mi piace di più il lato scientifico di quello ingegneristico;

le etichette sono per le persone con la mente poco elastica, non ti curare di loro.....
daffeen ha scritto:La maggior parte dei miei colleghi si sono iscritti pensando che in questo corso non si facesse niente (stare davanti al PC, ndr) cosa assolutamente non vera, quindi si scocciano e fanno chiasso durante la lezione, poi la cosa che mi dà più fastidio è che non posso andare da nessun compagno per chiedere qualcosa poiché mi rispondono tutti in dialetto "ma che te ne importa, impara a memoria" COSA CHE ODIO IMPARARE A MEMORIA;

povero studente, dove sei finito? :?
daffeen ha scritto:Che dite, pur laureato in Informatica (CHE MI PIACE) potrei essere un discreto conoscitore della matematica e delle scienze in generale oltre che di mera informatica?
Stavo pensando di continuare per la mia strada ma imparare da autodidatta tutte le cose che mi interessano...è fattibile/buona come idea?

certo che si può fare.
Ultima modifica di Fabio Zero il 11/11/2018, 02:19, modificato 2 volte in totale.
Fabio Zero
New Member
New Member
 
Messaggio: 45 di 51
Iscritto il: 24/01/2018, 13:39

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda daffeen » 10/11/2018, 21:56

Grazie infinite!!!!
daffeen
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 2 di 3
Iscritto il: 09/11/2018, 23:08

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda marco2132k » 10/11/2018, 23:13

daffeen ha scritto:pur essendo diplomato in Informatica e telecomunicazioni
daffeen ha scritto:Mi piacerebbe avere una conoscenza completa del mondo e dell'universo
daffeen ha scritto:[...] rimane pur sempre un oggetto, un triliardesimo di tutte le cose che si potrebbero conoscere
Riconosco quel senso di vuoto, ce l'ho ben presente.

daffeen ha scritto:informatica non mi soddisfa
daffeen ha scritto:non posso andare da nessun compagno per chiedere qualcosa poiché mi rispondono tutti in dialetto "ma che te ne importa, impara a memoria"
La risposta te la sei data da solo; don't walk, run!
marco2132k
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 95 di 103
Iscritto il: 18/02/2018, 23:52

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda daffeen » 11/11/2018, 00:24

don't walk, run!
ahahah dove?
daffeen
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 3 di 3
Iscritto il: 09/11/2018, 23:08

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda gabriella127 » 11/11/2018, 00:47

Ciao Alessandro, ti dico qualche mia impressione, per quello che vale, perché vedo in te alcune cose mie del passato.
Non sono una studentessa, sono una persona parecchio più avanti negli anni.
Da ragazza mi sono iscritta a economia, ma a un certo punto, stavo al terzo anno, mi sono resa conto che quello che mi appassionava non era l'economia ma la matematica. Ma non ho cambiato perché perdevo esami, etc.
Mi è rimasta la frustrazione tutta la vita. Sono tornata a studiare matematica in età avanzata, perché era una cosa che mi tormentava e non avevo mai dimenticato, ma ormai era troppo tardi per farne la mia vita e il mio lavoro (dico la verità, è la mia spina nel cuore).

Tu a informatica mi sembri insoddisfatto, sembri un pesce fuor d'acqua. Va' dove ti porta il cuore, questo è l'importante. Si riesce più facilmente nelle cose in cui si ha passione, anche se a prima vista sembrano più difficili.

Anche per il lavoro, cosa ti dice che troverai più facilmente lavoro come informatico che come matematico?

Poi potresti fare il contrario di quello che dici, fare matematica e imparare cose informatiche da autididatta, ne saresti sicuramenre in grado, credo. Invece, studiare matematica da autodidatta è impossibile.

Un caro saluto e mille auguri.
"Per consolarti, o povera anima mia, ripeti:
il quadrato costrutto sovra l'ipotenusa
è la somma di quelli fatti su i due cateti".
(Ernesto Ragazzoni)
gabriella127
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 507 di 519
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda Fabio Zero » 18/11/2018, 15:33

gabriella127 ha scritto:Poi potresti fare il contrario di quello che dici, fare matematica e imparare cose informatiche da autididatta, ne saresti sicuramenre in grado, credo.

non credo proprio che sia cosi facile imparare informatica da autodidatta :D

gabriella127 ha scritto:Invece, studiare matematica da autodidatta è impossibile.

anche qui non sono affatto d'accordo, visto che buona parte della matematica che so l'ho studiata da autodidadatta.... la matematica è una materia come un'altra, lo studio di questa ha i suoi pro e i suoi contro..... l'importante è aver compreso il metodo di studio(cosa che si dovrebbe ottenere negli esami di base che si fanno al primo anno delle facoltà scientifiche), ma questo vale per qualsiasi altra materia(anche fisica, informatica, chimica, tecnica ecc. se non hai compreso il metodo di studio non vai lontano).
Fabio Zero
New Member
New Member
 
Messaggio: 51 di 51
Iscritto il: 24/01/2018, 13:39

Re: Dubbio universitario?

Messaggioda gabriella127 » 18/11/2018, 23:59

S', Fabio, sono d'accordo con te, dico praticamente la stessa cosa.
Si può studiare una cosa da autodidatta, ma avendo delle basi e conoscendo il metodo di studio e la mentalità della materia.

Dicevo a Dafeen che pensavo che fosse in grado di studiare informatica da solo, poiché aveva già una preparazione ottenuta al liceo. Viceversa, non credo che al liceo abbia avuto una formazione matematica sufficiente. E avviarsi da autodidatta in matematica senza un metodo e delle basi sufficienti è perdente.

E' una esperienza che ho vissuto sulla mia pelle. Io mi sono laureata a suo tempo in economia e, poiché già allora mi piaceva più di tutto la matematica, ho fatto un piano di studi statistico-matematico. Poi, dopo tanti anni, poiché l'interesse per la matematica mi tormentava, non facevo che rimpiangere di non avere cambiato facoltà, sono andata al dipartimento di matematica alla Sapienza, e lì ho passato tanto tempo sui banchi a seguire corsi.

Be', mi sono accorta che la cretina non sapeva di non sapere, credevo di avere una preparazione, ma manco di analisi 1 sapevo niente. Figuriamoci che pensavo di seguire il corso di equazioni differenziali per quelle quattro cose che avevo fatto al'università: non ci avrei capito niente. E quindi, umilmente, mi sono messa seguire corsi a partire dal primo anno. E poi parecchi più avanzati. Ore e ore sui banchi, eh?
Non sono diventata Gauss, ma , come dici tu, il metodo e la forma mentis, ora li conosco. Studiare matematica senza quello, sarei stata solo una dilettante allo sbaraglio.
Invece, ora sono molto grata ai professori della Sapienza per quello che mi hanno insegnato (e sono grata a diversi di loro per avermi apprezzata).
Anche se nessuno mi ridarà una seconda vita da matematico.
"Per consolarti, o povera anima mia, ripeti:
il quadrato costrutto sovra l'ipotenusa
è la somma di quelli fatti su i due cateti".
(Ernesto Ragazzoni)
gabriella127
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 518 di 519
Iscritto il: 16/06/2013, 15:48
Località: roma


Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti