Data base con Access, esercizio della biblioteca

db_relazionale.jpgEsercizio completo sulla creazione di un database con Access. Si parte dal diagramma entità relazioni per poi creare le tabelle, le relazioni e le query con Access. L’esercizio è sviluppato passo passo e contiene anche il database della soluzione.

Testo dell’esercizio 

Si vuole realizzare una base dati per la gestione di una biblioteca. La base dati conterrà tutte le informazioni riguardanti i volumi gestiti dalla biblioteca, gli utenti e i prestiti.

La biblioteca gestisce un certo numero di libri, di ognuno dei quali vogliamo poter conoscere il codice ISBN; il titolo, la lingua in cui è scritto, l’editore e l’anno di pubblicazione, oltre a tutti gli autori (che possono essere più di uno).

Di ciascun autore desideriamo conservare i principali dati anagrafici (nome, cognome, data e luogo di nascita,ecc) oltre ad una breve biografia.

Ad ogni libro sono associate una o più categorie, scelte da un insieme prefissato (ad es. “diritto” ,”informatica”, “economia”): un libro sulla firma digitale potrebbe per esempio essere inserito nella categoria “informatica” e “diritto”.

Di ogni libro possono esistere più copie, che condividono la stessa collocazione (sono fisicamente poste uno di fianco all’altra). L’indicazione della collocazione di un libro è suddivisa in tre parti: sezione, numero scaffale, e numero posto, ad esempio sezione informatica, scaffale 3, posto 56.

Gli utenti della biblioteca sono registrati nella base di dati tramite i loro dati anagrafici. A ciascun di loro, inoltre, è associato un numero di tessera e la data nella quale si sono registrati presso la biblioteca. Quando un utente ottiene un libro in prestito la base di dati registra la data di inizio prestito, gli estremi del libro prelevato e dell’utente che lo ha preso. Quando il libro viene riconsegnato, la base di dati completa le informazioni sul prestito inserendo anche la data di riconsegna.

1) Tracciare un diagramma entità relazione corrispondente al diagramma ER

2) Creare mediante MS Access il database relazionale corrispondente al diagramma ER.

3) Popolare il database con alcuni dati di prova ed eseguire le seguenti interrogazioni:
   a) Elenco dei libri aventi “Franco Bianchi “ fra gli autori;
   b) Elenco dei libri di diritto prestati al signor Mario Rossi e che sono stati restituiti.


 

Passo 1: studio del diagramma entità relazioni Definizione delle entità e delle relazioni.

“Libro” costituisce una entità e le caratteristiche (titolo, codice ISBN, lingua in cui è scritto, editore, anno di pubblicazione, sezione, numero scaffale e numero posto) costituiscono i suoi attributi. Il tipo entità libro viene rappresentato con una tabella con i medesimi attributi. In merito agli attributi “sezione”,”numero scaffale” e “numero posto” essi possono in alternativa costituire gli attributi di una entità separata “collocazione” collegata con relazione 1:1. tale eventuale modifica non comporta alcuna variazione sull’efficacia finale del database.

“Autore” costituisce una entità e le caratteristiche (nome, cognome, data di nascita, luogo di nascita, breve biografia) costituiscono i suoi attributi. Il tipo entità autore viene rappresentato con una tabella con i medesimi attributi;

“Categoria” costituisce una entità e la sua caratteristica (nome categoria) costituisce il suo unico attributo. Il tipo entità categoria viene rappresentato con una tabella con i medesimi attributi;

“Utente” costituisce una entità e le sue caratteristiche (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di tessera, data nella quale si è) costituiscono i suoi attributi. Il tipo entità utente viene rappresentato con una tabella con i medesimi attributi;

“prestito” è una relazione che collega le entità “utente” e “libro. Essa diviene tabella con i suoi attributi (data inizio prestito, data riconsegna) con in più gli attributi “ID utente” e “ID libro”.

“Scritto da” è una relazione che collega le entità “libro” e “autore”. Essa diviene una tabella con il suo attributo (anno) con l’aggiunta degli attributi “ID libro” e “ID autore”.

“Inserito in” è una relazione che collega le entità “libro” e “categoria”. Essa diviene una tabella con il suo attributo (data inserimento) con l’aggiunta degli attributi “ID libro” e “ID categoria”

La cardinalità della relazione utente-prestito-libro è di tipo N:M in quanto: o Un utente può chiedere più libri; o Un libro può essere chiesto in prestito da più utenti.

La cardinalità della relazione libro-scritto da-autore è di tipo N:M.

La cardinalità della relazione libro-inserito in-categoria è di tipo N:M .

Si può passare a questo punto alla rappresentazione grafica del diagramma entità relazioni:

Continua…

 


Scarica lo svolgimento completo dell’esercizio di database

 

Scarica il data base in Access 

 

Commenti

commenti

Ci sono 4 commenti su questo articolo:

  1. Non ho capito come fa la bibliotecaria a sapere se il libro è disponibile, come vengono gestite le copie del libro quando sono più di una?