Le caratteristiche

Le caratteristiche principali di R sono le seguenti:

• semplicità nella gestione e manipolazione dei dati;

• disponibilità di una suite di strumenti per calcoli su vettori, matrici ed altre operazioni complesse;

• accesso ad un vasto insieme di strumenti integrati per l'analisi statistica;

• produzione di numerose potenzialità grafiche particolarmente flessibili;

• possibilità di adoperare un vero e proprio linguaggio di programmazione orientato ad oggetti che consente l'uso di strutture condizionali e cicliche, nonché di funzioni create dall'utente.

R è un software opensource e ciò costituisce un suo punto di forza in quanto si ha la possibilità di accedere al codice sorgente e di modificarlo, ha un costo zero per l'utente finale il quale dispone di una vasta manualistica (in lingua inglese) consultabile e scaricabile da Internet. Inoltre è possibile accedere tramite Internet ad una vasta gamma di librerie per analisi statistiche molto dettagliate create e messe a disposizione di tutti da parte di ricercatori di tutto il pianeta. L'R Development Core Team supporta e assiste tutti gli utenti di R (una vera community a livello mondiale) grazie al sito Internet e alle liste di discussione tramite le quali ci si può avvalere dell'aiuto di esperti in statistica e informatica di tutto il pianeta.
R è un ambiente estremamente versatile: dà la possibilità di creare strumenti personali di analisi statistica ad hoc necessari per le proprie ricerche, ai quali si aggiungono strumenti di analisi statistica già pronti dai più elementari ai più sofisticati. Sono notevoli le possibilità grafiche e di programmazione rispetto ad altri software statistici.
R è dotato di una funzione di help in linea per ciascun comando facilmente richiamabile dal programma.
Tuttavia R presenta alcuni punti di debolezza trattandosi di un ambiente basato su un’interfaccia utente a carattere (CUI), anche se è possibile implementare un'interfaccia GUI (Graphical User Interface).C’è da considerare che le funzioni e le istruzioni vengono immesse da una linea di comando (command line interface), che pur essendo molto potente e semplice da usare, può mancare di alcune funzioni statistiche, inoltre la sintassi del linguaggio a volte risulta alquanto inconsistente. Benchè si tratti di un linguaggio ad alto livello, gli ideatori di R preferiscono presentarlo come linguaggio con cui lavorare in linea e non mediante l'esecuzione di programmi scritti su files. Non si comprende la ragione di tale scelta ma oggigiorno è comunque possibile scrivere programmi e farli eseguire nel modo familiare ai programmatori.
Esiste un’importante differenza a livello di filosofia tra R e la maggior parte degli altri packages statistici. Con gli altri software un'analisi statistica porta ad una grande quantità di output di informazioni e dati, mentre con R l’analisi statistica è condotta come una serie di passi, con risultati intermedi memorizzati in oggetti. Ad ogni passo dell’analisi gli output sono minimi e l’utente ha la possibilità di visualizzarli e manipolarli richiamando è necessario, gli oggetti nei quali i risultati dell'analisi sono contenuti.

Commenti

commenti