“Giocare in modo rigoroso”

Tesina – Premio maturità 2009
Titolo: "Giocare in modo rigoroso"
Autore: Bizzotto Chiara
Scuola: Liceo scientifico
Descrizione: applicazione della teoria matematica a "situazioni tipicamente umane".
Come argomento dell’approfondimento per l’esame di Stato, ho voluto affrontare il tema della “Teoria dei giochi”, estendendo l’ambito di ricerca dalla semplice Matematica, anche alla Letteratura, alla Storia e perfino al Cinema. Il mio obiettivo è infatti quello di sottolineare come la Matematica si concili perfettamente e soprattutto in modo concreto, anche se non esplicitamente, con la vita. Ho iniziato il mio lavoro confrontando tre importanti autori, rappresentanti esemplari di tre rami basilari della Storia della Conoscenza Umana: Italo Calvino per la Letteratura italiana, Immanuel Kant per la Filosofia e John Nash per la Matematica. Ciò che mi ha permesso di scegliere in particolare questi tre autori è il loro intento di analisi “scientifica” della realtà: una volta ultimato il mio percorso di analisi dei testi, ho però trovato legami molto più forti e inaspettati, che hanno reso il comune intento di scientificità di studio soltanto una base, uno sfondo dal quale si può scendere molto più in profondità. Quello che ne risulta non è perciò un confronto di tipo tradizionale, in cui un argomento comune viene sviluppato e rielaborato secondo i diversi autori. Al contrario, leggendo, sembra piuttosto di seguire un filo logico di ragionamento che ci accompagna e ci guida, partendo da una prigione rinchiusi insieme al famoso Dantès, passando attraverso «la terra della verità1», fino alla biblioteca dell’università di Princeton in compagnia del giovane universitario Nash, per poi provare ad avventurarci in «un vasto oceano tempestoso, impero proprio dell’apparenza2» e concludere il viaggio a bordo di un’auto inseguita da un assassino. Ho cercato quindi, attraverso le parole, di ricreare in qualche modo il continuo intrecciarsi delle tre diverse discipline, forse così apparentemente lontane, nella vita di tutti i giorni. La seconda parte consta in una spiegazione generale su cosa sia effettivamente la Teoria dei giochi: ho poi analizzato in profondità in particolare due giochi (il “Dilemma del prigioniero” e il “gioco del pollo”) che ho poi ritrovato anche nella visione di due film di genere tutt’altro che scientifico (Batman. Il cavaliere oscuro e Gioventù bruciata). Punti d’arrivo del mio percorso sono stati infine due fatti storici risalenti alla Guerra Fredda, analizzati anch’essi grazie alla teoria dei giochi. In realtà la scelta del fatto in sé ha poca importanza: ciò che è da notare, e che è anche l’obiettivo del mio approfondimento, è il connubio, spesso considerato improbabile, tra la Matematica, la più astratta tra la scienze, e la vita. 1  
Area: scientifica
Materie trattate: Matematica, John Nash, Teoria dei giochi, Equilibrio di Nash Italiano, Italo Calvino, Ti con zero, Racconti deduttivi Filosofia, Immanuel Kant, Rivoluzione copernicana, Forme pure dello spazio e del tempo, Morale Kantiana Storia, Guerra fredda, Crisi dei missili di Cuba, Euromissili Cinema, analisi dei film "Batman: il cavaliere oscuro" e "Gioventù bruciata"
Indice: Introduzione; Mappa concettuale; Viaggio tra Calvino, Kant e Nash; Teoria dei giochi; Dilemma dei prigioniero; Batman. Il cavaliere oscuro; Gioco del pollo; Gioventù bruciata; L’apocalisse dietro l’angolo; Conclusioni; Bibliografia
Bibliografia: R. BODEI, Scomposizioni. Forme dell’individuo moderno, Giulio Einaudi Editore, Torino, p. 61-73 ‘ I. CALVINO, “Il Conte di Montecristo” e “Inseguimento” in Ti con zero, Mondadori, Milano 1995 ‘ F. COLOMBO, Introduzione alla Teoria dei giochi, Carocci Editore ‘ N. GORIO, “L’apocalisse dietro l’angolo” in Focus Storia Speciale, inverno 2008 ‘ P. VIDALI, “A Beautiful Mind. La costruzione della realtà in Kant” in AA. VV., Esercizi di Filosofia al Cinema, Pensa Multimedia, Lecce 2006
Scarica la tesina (~ 0.5MB)

Commenti

commenti