Re: Me e l'università...

Messaggioda v3ct0r » 11/11/2017, 21:37

axpgn ha scritto:Se non te ne rendi conto tu ... avranno anche notevoli competenze informatiche ma non è il loro "core business", si presume che il loro obiettivo sia altro, non ti pare?


be’, mi sembra di essere stato chiaro al riguardo:

v3ct0r ha scritto:il fisico studia la natura e, anche se nel suo lavoro c'è uno stretto contatto con la tecnologia, il fine ultimo della ricerca in fisica è sempre creare e verificare modelli matematici


axpgn ha scritto:Peraltro Tim Berners Lee è un informatico (ancorché laureato in fisica) che si è sempre occupato di informatica, sia al CERN che prima ... avrebbe inventato il www anche da un'altra parte, non è stata una "creazione" generata da ciò che facevano al CERN ...


ah, ho capito
scusa se mi sono permesso, eh? ;)
v3ct0r
 

Re: Me e l'università...

Messaggioda axpgn » 11/11/2017, 22:01

Fammi capire: secondo te il www sarebbe un "prodotto" del CERN? Era uno dei loro obiettivi/scopi/fini?
Oppure è un'idea di Tim Berners-Lee già nata/abbozzata prima che lavorasse lì?
Giusto per capire, eh ... :wink:
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 9712 di 13996
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Me e l'università...

Messaggioda v3ct0r » 11/11/2017, 22:17

@axpgn, vedo chiaramente che il tuo unico obiettivo è fare polemica, e non ho nessuna voglia di seguirti in una battaglia sulle reali intenzioni alle origini del world wide web

trovati qualcun altro

Cordialmente, v3ct0r :D
v3ct0r
 

Re: Me e l'università...

Messaggioda axpgn » 11/11/2017, 22:33

Ci vedi male, altro che chiaramente ... e però accusi gli altri di scappare ... cosa ti costa rispondere alla domanda?

Cordialmente, Alex
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 9716 di 13996
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Me e l'università...

Messaggioda v3ct0r » 11/11/2017, 23:37

l’ho già fatto, e me l’hai riproposta identica
non vedo l’utilità di proseguire una discussione off topic che si avvita su sè stessa
v3ct0r
 

Re: Me e l'università...

Messaggioda axpgn » 11/11/2017, 23:55

v3ct0r ha scritto:l’ho già fatto, e me l’hai riproposta identica


???
axpgn
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 9719 di 13996
Iscritto il: 20/11/2013, 23:03

Re: Me e l'università...

Messaggioda iSte » 11/11/2017, 23:59

Male questi fisici, molto male
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 168 di 441
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Me e l'università...

Messaggioda v3ct0r » 12/11/2017, 00:08

@iSte

beh, dopo che ti sei vantato dei corsi di fisica moderna che hai seguito a ingegneria (sui quali ho preferito non commentare, ma posso rimediare subito se preferisci), direi che fai più bella figura a rimanere in silenzio
v3ct0r
 

Re: Me e l'università...

Messaggioda iSte » 12/11/2017, 00:39

v3ct0r ha scritto:@iSte

beh, dopo che ti sei vantato dei corsi di fisica moderna che hai seguito a ingegneria (sui quali ho preferito non commentare, ma posso rimediare subito se preferisci), direi che fai più bella figura a rimanere in silenzio


Con questo carisma, ti vedo bene a fare il portinaio
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 169 di 441
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Me e l'università...

Messaggioda SaO » 12/11/2017, 18:04

la fisica più avanzata, in gran parte, è ancora “work in progress”, certamente, e la ricerca in fisica gira proprio intorno a questi campi

Paradossalmente la parte che a me affascina di più si trova alle ultime pagine del libro di fisica, riguardante i buchi neri, la materia oscura, Hubble...ed è una parte che non faremo, come non faremo la relatività generale, perciò sono cose che mi sono rivisto da solo.
Ovviamente si sta parlando del livello del Liceo, non son andato a frugare nei libri universitari.

tuttavia, quando il fisico si occupa di creare tecnologia, si occupa soprattutto di prototipi, strettamente funzionali alle sue esigenze (ad esempio, i detector usati nei collider di particelle)

Alle esigenze della sua ricerca o alle esigenze dell'uomo?
Ovvero crea tecnologia perché è costretto, o perché se lo può permettere ?

il fisico studia la natura e, anche se nel suo lavoro c'è uno stretto contatto con la tecnologia, il fine ultimo della ricerca in fisica è sempre creare e verificare modelli matematici

E' quello che ho sempre pensato.

ciò non toglie che con una laurea in fisica tu possa anche dedicarti ad altro, le possibilità non mancano (esistono anche corsi di laurea in fisica applicata, di vario tipo, che potresti prendere in considerazione)

Mi potresti fare qualche esempio?
Cosa intendi con "applicata"?
Quello che non mi piacerebbe è rischiare, dopo la laurea in fisica, di non avere delle conoscenze che mi permettano di fare anche altro oltre che a osservare e spiegare la natura.
A fisica ad esempio si studiano i circuiti elettronici, le resistente, i condensatori, le pile etc.. ma oltre a studiarli, un fisico può essere in grado di elaborare io disegnarli a un computer?
Un fisico ha buone competenze di programmazione?
Potrebbe mai prendere parte alla creazione di prodotti ?

Per esempio, nella sezione sbocchi professionali dell'università c'è scritto :
Già dopo il Corso di laurea triennale, le conoscenze acquisite consentono al laureato di applicare le metodologie della Fisica ai campi più diversi, quali ad esempio l’economia e la biologia dove il Fisico trova varie possibilità di inserimento. Settori di impiego sono l’industria, in particolare elettronica, i laboratori di ricerca e sviluppo, l’utilizzo dei calcolatori, il settore commerciale tecnico-scientifico.
SaO
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 139 di 237
Iscritto il: 06/10/2017, 10:39

PrecedenteProssimo

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti