Re: Ambito Spaziale dopo Ing. Matematica

Messaggioda iSte » 28/04/2019, 17:41

Lorenzo0402 ha scritto:
Per quanto riguarda un ipotetico PAA ad hoc tu parli del Polimi? Scusatemi se ogni volta specifico di quale Politecnico si parla, i piani della magistrale del Polimi sembrano molto allettanti (data anche la loro versatilità) ma la cosa che a me un po’ preoccupa è il corso interamente in inglese (sia chiaro, non me la cavo male a inglese, sto sul B2 come livello e in tre anni di triennale posso sicuramente migliorare se necessario) anche perchè non so come sia l’apprendimento di vere e proprie materie in lingua. Invece il Polito offre comunque una magistrale in italiano con qualche esame in inglese.

Detto tutto ciò, e uscendo leggermente dalla domanda iniziale (ma nemmeno troppo alla fine dai :-D ) che ne pensate della magistrale del Polito, considerata anche la flessibilità del piano di studi?

Grazie ancora a tutti per la disponibilità alle risposte :D


Sì, parlo del Polimi. Per quanto riguarda la lingua, come sostiene, a mio parere giustamente, qualche professore del Poli, il livello della didattica è già molto elevato e pertanto il costo di insegnare/imparare in lingua inglese è inferiore ai benefici. Credo che in una prospettiva probabile di lavoro all'estero, avere la possibilità di frequentare 2 anni di Master of Science in lingua, sia molto importante per abituarti a lavorare nella lingua franca del mondo del lavoro. Impari il linguaggio tecnico e, per altro, con il vantaggio di frequentare insieme ad altri studenti internazionali, condividere esperienze, migliorare la tua flessibilità, ecc.
C'è in ballo comunque un processo giuridico a riguardo (a valle di un ricorso presentato da alcuni professori; in rete trovi tutti gli approfondimenti del caso, esempio: http://scuola24.ilsole24ore.com/art/uni ... d=AEmYvirD) e ancora non è noto il futuro dei corsi di laurea magistrale in lingua inglese. E' quantomeno probabile che il risultato sarà uno splitting delle classi; una in lingua italiana e una lingua inglese. E' chiaro che per un'università pubblica (per la verità il Poli di Milano non è propriamente 100% pubblico) organizzare doppie classi per ogni cdl magistrale non è uno scherzo in termini di costi e logistica. Staremo a vedere.
iSte
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 366 di 444
Iscritto il: 07/05/2011, 15:22

Re: Ambito Spaziale dopo Ing. Matematica

Messaggioda Lorenzo0402 » 28/04/2019, 21:12

iSte ha scritto:Sì, parlo del Polimi. Per quanto riguarda la lingua, come sostiene, a mio parere giustamente, qualche professore del Poli, il livello della didattica è già molto elevato e pertanto il costo di insegnare/imparare in lingua inglese è inferiore ai benefici. Credo che in una prospettiva probabile di lavoro all'estero, avere la possibilità di frequentare 2 anni di Master of Science in lingua, sia molto importante per abituarti a lavorare nella lingua franca del mondo del lavoro. Impari il linguaggio tecnico e, per altro, con il vantaggio di frequentare insieme ad altri studenti internazionali, condividere esperienze, migliorare la tua flessibilità, ecc.
C'è in ballo comunque un processo giuridico a riguardo (a valle di un ricorso presentato da alcuni professori; in rete trovi tutti gli approfondimenti del caso, esempio: http://scuola24.ilsole24ore.com/art/uni ... d=AEmYvirD) e ancora non è noto il futuro dei corsi di laurea magistrale in lingua inglese. E' quantomeno probabile che il risultato sarà uno splitting delle classi; una in lingua italiana e una lingua inglese. E' chiaro che per un'università pubblica (per la verità il Poli di Milano non è propriamente 100% pubblico) organizzare doppie classi per ogni cdl magistrale non è uno scherzo in termini di costi e logistica. Staremo a vedere.

Avevo già letto di questa notizia, ed effettivamente non è detto che l’offerta del Polimi tra 5 anni sia la stessa di ora, quindi dovremo aspettare per vedere se effettivamente l’insegnamento in lingua resterà un’elemento fondamentale. Detto ciò penso tu abbia ragione, non posso non considerare le opportunità che mi può offrire un lavoro all’estero grazie ad una laurea in lingua, soprattutto vista la situazione attuale lavorativa. Mi pare giusto quindi tenere a mente il Polimi come valida alternativa per la magistrale (non penso sia esagerata la mole di esami da recuperare nel caso del passaggio dalla triennale del Polito).
Lorenzo0402
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 5 di 8
Iscritto il: 20/03/2019, 01:25

Re: Ambito Spaziale dopo Ing. Matematica

Messaggioda Raptorista » 28/04/2019, 21:40

Quando ho frequentato io girava voce che per chi voleva immatricolarsi alla specialistica al Polimi dopo la triennale in ingegneria matematica al Polito non c'erano esami da recuperare.
Un matematico ha scritto:... come mia nonna che vuole da anni il sistema per vincere al lotto e crede che io, in quanto matematico, sia fallito perché non glielo trovo


Immagine
Avatar utente
Raptorista
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5253 di 5326
Iscritto il: 28/09/2008, 20:58

Re: Ambito Spaziale dopo Ing. Matematica

Messaggioda civamb » 29/04/2019, 20:40

Raptorista ha scritto:Quando ho frequentato io girava voce che per chi voleva immatricolarsi alla specialistica al Polimi dopo la triennale in ingegneria matematica al Polito non c'erano esami da recuperare.
È vero che il Polimi offre diversi piani di studio magistrali (anche ne manca uno dedicato allo spazio) ma non vedo tutta questa necessità di spostarsi da Torino per il biennio.
Penso anche io che i matematici del polito non dovrebbero avere debiti formativi per il passaggio anche se nell'attuale piano di studi l'unico esame obbligatorio di ingegneria è "fondamenti di meccanica strutturale".
civamb
Average Member
Average Member
 
Messaggio: 605 di 666
Iscritto il: 13/01/2014, 18:37

Re: Ambito Spaziale dopo Ing. Matematica

Messaggioda Lorenzo0402 » 29/04/2019, 23:26

Son molto contento che questo percorso di studi che ho deciso di intraprendere mi lasci molte strade aperte senza precluderne alcuna, tutte ugualmente interessanti, e che se in ogni caso ci fosse la necessità di spostarsi mi darebbe la possibilità di farlo senza problemi (nonostante la mia intenzione sarebbe di rimanere a Torino, anche solo per mantenere una continuità, essendo già fuori sede per andare al Polito). Oltre a civamb che ringrazio molto, ci sta qualcun altro che può confermarmi la qualità della magistrale del Polito? Per il resto tutti i miei dubbi sono stati risolti in maniera esaustiva, e per questo vi ringrazio ancora :D
Lorenzo0402
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 6 di 8
Iscritto il: 20/03/2019, 01:25

Precedente

Torna a Orientamento Universitario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite