Messaggioda monkybonky » 12/12/2006, 17:25

luca.barletta ha scritto:corretto


ciao luca, riguardo l'adattamento, ho calcolato Zc1 "adattato" e mi risulta essere circa:


$Zc1= 8,25 - 5,02j

E' corretto?

Inoltre potresti spiegarmi come effettuare l'adattamento del tratto di linea L2?
monkybonky
New Member
New Member
 
Messaggio: 25 di 83
Iscritto il: 11/02/2006, 11:43

Messaggioda luca.barletta » 12/12/2006, 17:33

non vedo più la figura della linea
Frivolous Theorem of Arithmetic:
Almost all natural numbers are very, very, very large.
Avatar utente
luca.barletta
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 975 di 4261
Iscritto il: 21/10/2002, 20:09

Messaggioda monkybonky » 13/12/2006, 08:23

luca.barletta ha scritto:non vedo più la figura della linea


ora si vede?

Immagine
monkybonky
New Member
New Member
 
Messaggio: 26 di 83
Iscritto il: 11/02/2006, 11:43

Messaggioda luca.barletta » 13/12/2006, 09:58

Allora, come già detto, per poter usare il trasformatore $lambda/4$ è necessario avere un carico resistivo, quindi bisogna fare in modo che il carico $Zl_1$ riportato sia complesso coniugato rispetto al carico $Zl_3$ riportato. In questo modo la serie tra i due carichi riportati farà in modo che rimanga solo la parte reale di $Zl_3$ riportato, che a conti fatti dovrebbe essere 16,32.
Ora puoi ricavare l'impedenza caratteristica della linea adattante tramite la formula $Z_(c1)=sqrt(Rg*16,32)$
Frivolous Theorem of Arithmetic:
Almost all natural numbers are very, very, very large.
Avatar utente
luca.barletta
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 982 di 4261
Iscritto il: 21/10/2002, 20:09

Precedente

Torna a Ingegneria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti