Re: domanda

Messaggioda gugo82 » 19/05/2019, 15:07

emanuele1961 ha scritto:Prendo atto […] dei toni irrispettosi e offensivi di qualcuno.

Non capisco a chi ti riferisci… Forse a quel genitore che ha accusato pubblicamente, su un forum aperto a tutti, un docente di aver sbagliato (a proporre ed a correggere un esercizio) quando non è così?

emanuele1961 ha scritto:Ringrazio coloro che si sono impegnati a fornire spiegazioni su questioni che reputo debbano avere una interpretazione univoca.

Il fatto è che tu “reputi” una cosa che, nei termini in cui l’hai messa, non sta né in cielo né in terra.
La figura assegnata ha un’interpretazione univoca, la quale però non è la tua (che è sbagliata) ma quella della docente.
La nozione di “insiemi disgiunti” ha un’interpretazione univoca, la quale però non si applica nel modo che tu credi all’esercizio proposto.

Detto ciò, mi pare che il problema principale sia questo: interpreti male (e giudichi peggio) una cosa non perché essa non ha un’interpretazione univoca, ma solo perché l’interpretazione corretta non si adatta all’immagine errata che ti sei fatto.
Inoltre, mi pare anche un problema che tu non sia riuscito a cambiare idea, nonostante terze parti molto competenti in materia ti abbiano spiegato a chiare lettere che stai sostenendo un’idea errata. Questo è ben più grave, perché è proprio ciò che non ci si aspetta da un adulto genitore.
Infine, mi pare anche un problema che tu non ti fidi di un docente e di ciò che egli fa, in coscienza e secondo le sue convinzioni scientifiche e pedagogiche, per tuo figlio.
Tutto ciò, questi atteggiamenti, questa sfiducia, direttamente od indirettamente, consciamente od inconsciamente, vengono trasmessi a tuo figlio e possono prendere direzioni inaspettate. Fai attenzione.

emanuele1961 ha scritto:Chiedo al moderatore di questa chat di invitare tutti a usare termini più consoni e meno denigratori.

Questa non è una chat, ma una discussione in un forum.
La differenza tra chat e forum è questa: la velocità di interazione. I messaggi inseriti in una chat sono semplici, vincolano idee basilari e perciò si leggono velocemente; i post su un forum sono complessi, vincolano opinioni ed idee profonde e maturate con tanta esperienza e, giocoforza, si leggono con lentezza e ci si deve meditare su (prima di rispondere cavolate).


P.S.: Sono moderatore di tutto il forum da più di dieci anni. :wink:
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 21487 di 22116
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: domanda

Messaggioda gio73 » 19/05/2019, 17:56

gugo82 ha scritto:
Infine, mi pare anche un problema che tu non ti fidi di un docente e di ciò che egli fa, in coscienza e secondo le sue convinzioni scientifiche e pedagogiche, per tuo figlio.
Tutto ciò, questi atteggiamenti, questa sfiducia, direttamente od indirettamente, consciamente od inconsciamente, vengono trasmessi a tuo figlio e possono prendere direzioni inaspettate. Fai attenzione.


Mi unisco al monito di gugo
Denigrare gli insegnanti é costume diffuso da parte delle famiglie, il problema però é che agli occhi dei figli perde autorevolezza anche il genitore. Fra qualche anno quel genitore farà fatica a relazionarsi con un figlio abituato ad aver sempre ragione anche di fronte agli adulti di riferimento.
gio73
Moderatore
Moderatore
 
Messaggio: 5329 di 5374
Iscritto il: 27/11/2011, 15:41

Precedente

Torna a Secondaria I grado

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti