Dubbio collegamento in serie

Messaggioda simi2799 » 11/07/2019, 12:20

Salve, non riesco a capire perché in un collegamento in serie di condensatori la differenza di potenziale dell'intero circuito è data dalla somma delle differenze di potenziali di tutti i condensatori.
simi2799
New Member
New Member
 
Messaggio: 78 di 98
Iscritto il: 10/01/2019, 19:43

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda mgrau » 11/07/2019, 12:57

La differenza di potenziale fra A e B è il lavoro per portare la carica unitaria da A a B (o l'opposto, non stiamo a badare ai segni).
Se hai due condensatori in serie, che definiscono tre punti, A B e C, il lavoro per andare da A a C è chiaramente la somma dei lavori AB e BC
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 4871 di 4895
Iscritto il: 29/11/2016, 12:10
Località: Milano

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda simi2799 » 11/07/2019, 14:14

I punti liberi da condensatori del circuito non concorrono al lavoro totale?
simi2799
New Member
New Member
 
Messaggio: 79 di 98
Iscritto il: 10/01/2019, 19:43

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda mgrau » 11/07/2019, 14:19

simi2799 ha scritto:I punti liberi da condensatori del circuito non concorrono al lavoro totale?

No: i fili sono conduttori, quindi equipotenziali (in assenza di corrente, come è il caso nostro). I salti di potenziale sono localizzati negli spazi fra le armature dei condensatori.
EDIT
Incidentalmente, dire "la ddp dell'intero circuito" non vuol dire niente. La ddp è FRA DUE PUNTI.
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 4874 di 4895
Iscritto il: 29/11/2016, 12:10
Località: Milano

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda simi2799 » 11/07/2019, 14:40

Ok. Mentre se collego i condensatori in parallelo la tensione del circuito (se è giusto chiamarla così) si trova nello stesso modo?
simi2799
New Member
New Member
 
Messaggio: 80 di 98
Iscritto il: 10/01/2019, 19:43

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda mgrau » 11/07/2019, 14:55

simi2799 ha scritto:Ok. Mentre se collego i condensatori in parallelo la tensione del circuito (se è giusto chiamarla così (non è giusto)) si trova nello stesso modo?

"Collegati in parallelo" vuol dire che tutti i capi $+$ sono uniti insieme, nel punto $A$, e tutti i capi $-$ sono uniti insieme nel punto $B$. Quindi, ci sono solo i punti $A$ e $B$; la ddp fra loro è una sola, è quella che è, e coincide con la ddp attraverso ciascuno dei condensatori, che perciò hanno tutti la stessa ddp, ossia $V_(AB)$; non ci sono somme da fare.
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 4875 di 4895
Iscritto il: 29/11/2016, 12:10
Località: Milano

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda simi2799 » 11/07/2019, 15:05

Grazie per essere stato esauriente. P.S. quindi come dovrei correttamente identificare l'oggetto di questa discussione?
simi2799
New Member
New Member
 
Messaggio: 81 di 98
Iscritto il: 10/01/2019, 19:43

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda mgrau » 12/07/2019, 11:38

simi2799 ha scritto: quindi come dovrei correttamente identificare l'oggetto di questa discussione?

Perchè, non va bene così?
mgrau
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 4884 di 4895
Iscritto il: 29/11/2016, 12:10
Località: Milano

Re: Dubbio collegamento in serie

Messaggioda simi2799 » 13/07/2019, 00:20

Scusate se ne approfitto per chiedere un' altra cosa.
Invece, la differenza potenziale tra le estremità di un ramo è uguale alla somma della tensione ai capi di ogni resistenza presente nel ramo?
simi2799
New Member
New Member
 
Messaggio: 85 di 98
Iscritto il: 10/01/2019, 19:43


Torna a Fisica, Fisica Matematica, Fisica applicata, Astronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron