Re: Studio di una successione

Messaggioda Salvy » 25/08/2019, 17:28

Eccomi :

x=1 $a1=1$
x=2 $a2 =-0,707$
x=3 $a3 =1,42$
x=4 $a4 =-3$
x=5 $a5 =1,55$
x=6 $a6 =-0,408$

Noto che la successione per x dispari, è crescente,per x pari l'andamento non è regolare...poiché prima decresce e poi cresce...come procedo adesso?
Salvy
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 220 di 287
Iscritto il: 02/11/2017, 19:57

Re: Studio di una successione

Messaggioda gugo82 » 25/08/2019, 17:40

E chi dice che non sia regolare?

Scrivendo esplicitamente un po’ di termini (e finalmente!) abbiamo capito che i termini dispari ed i termini pari della successione esibiscono comportamenti differenti.
In particolare, gli $a_x$ con $x$ dispari sembrano positivi e crescenti, mentre quelli con $x$ pari sembrano negativi e (definitivamente) crescenti.
Riusciamo a dimostrarlo?

Come bisogna fare?
Innanzitutto, sostituire $x = 2n + 1$, calcolare $a_(2n + 1)$ esplicitamente e cercare di capire se tale sottosuccessione è effettivamente sempre positiva, crescente e, nel caso, limitata e/o regolare.
Stessa cosa con l’altra sottosuccessione, corrispondente a $x = 2n$.

Dopodiché, vediamo che conclusioni trarre da quanto dimostrato.
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 22183 di 22399
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: Studio di una successione

Messaggioda Salvy » 25/08/2019, 17:55

gugo82 ha scritto:E chi dice che non sia regolare?

Scrivendo esplicitamente un po’ di termini (e finalmente!) abbiamo capito che i termini dispari ed i termini pari della successione esibiscono comportamenti differenti.
In particolare, gli $a_x$ con $x$ dispari sembrano positivi e crescenti, mentre quelli con $x$ pari sembrano negativi e (definitivamente) crescenti.
Riusciamo a dimostrarlo?

Come bisogna fare?
Innanzitutto, sostituire $x = 2n + 1$, calcolare $a_(2n + 1)$ esplicitamente e cercare di capire se tale sottosuccessione è effettivamente sempre positiva, crescente e, nel caso, limitata e/o regolare.
Stessa cosa con l’altra sottosuccessione, corrispondente a $x = 2n$.

Dopodiché, vediamo che conclusioni trarre da quanto dimostrato.


Quindi avremo :
$ a_(2n + 1) $$ = (1-2sqrt(2n+1))/(2n+1-sqrt(2n+1)+(-1)^(2n+1)(2n+1))$
Come faccio a capire se è effettivamente sempre positiva?Devo studiare il segno come se fosse una funzione?
Salvy
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 221 di 287
Iscritto il: 02/11/2017, 19:57

Re: Studio di una successione

Messaggioda gugo82 » 25/08/2019, 18:44

Fai come i vecchi antichi: ti sporchi le mani conti.

Innanzitutto, semplifica il semplificabile. Quanto fa $(-1)^(2n+1)$?
Poi, razionalizza il razionalizzabile (se è il caso).
Ed infine prova a verificare la monotonia o studiando la funzione che genera la successione o cercando di usare la definizione.
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 22184 di 22399
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: Studio di una successione

Messaggioda Salvy » 25/08/2019, 19:14

gugo82 ha scritto:Fai come i vecchi antichi: ti sporchi le mani conti.

Innanzitutto, semplifica il semplificabile. Quanto fa $(-1)^(2n+1)$?
Poi, razionalizza il razionalizzabile (se è il caso).
Ed infine prova a verificare la monotonia o studiando la funzione che genera la successione o cercando di usare la definizione.

2n+1 sarebbe il successivo di un numero dispari , dunque $ (-1)^(2n+1) = -1 $ Esatto?
Salvy
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 222 di 287
Iscritto il: 02/11/2017, 19:57

Re: Studio di una successione

Messaggioda gugo82 » 25/08/2019, 19:43

Scusa, perché $2n+1$ sarebbe il “successivo di un numero dispari”?
Quanto vale $2 n+1$ per i primi valori di $n$?

Al massimo è il successivo di un numero pari, i.e. di $2n$…
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 22185 di 22399
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: Studio di una successione

Messaggioda Salvy » 25/08/2019, 19:52

gugo82 ha scritto:Scusa, perché $2n+1$ sarebbe il “successivo di un numero dispari”?
Quanto vale $2 n+1$ per i primi valori di $n$?

Al massimo è il successivo di un numero pari, i.e. di $2n$…

Certo,intendevo dire questo , ma il successivo di un numero pari è un numero dispari , sostituendo alla n qualsiasi valore(in 2n+1) si ottiene sempre un numero dispari , per qualsiasi valore naturale.Dico bene?
E poi per dimostrare la crescenza per gli n dispari, devo impostare questa disuguaglianza: $ a(2n+1)>a(2n) $?
Salvy
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 223 di 287
Iscritto il: 02/11/2017, 19:57

Re: Studio di una successione

Messaggioda gugo82 » 26/08/2019, 00:52

Salvy ha scritto:
gugo82 ha scritto:Scusa, perché $2n+1$ sarebbe il “successivo di un numero dispari”?
Quanto vale $2 n+1$ per i primi valori di $n$?

Al massimo è il successivo di un numero pari, i.e. di $2n$…

Certo,intendevo dire questo , ma il successivo di un numero pari è un numero dispari , sostituendo alla n qualsiasi valore(in 2n+1) si ottiene sempre un numero dispari , per qualsiasi valore naturale.Dico bene?

Sì.

Salvy ha scritto:E poi per dimostrare la crescenza per gli n dispari, devo impostare questa disuguaglianza: $ a(2n+1)>a(2n) $?

No.

Se in $a_(2n+1)$ sostituisci $n+1$ al posto di $n$ cosa ottieni?
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 22187 di 22399
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

Re: Studio di una successione

Messaggioda Salvy » 26/08/2019, 08:24

gugo82 ha scritto:
Salvy ha scritto:
gugo82 ha scritto:Scusa, perché $2n+1$ sarebbe il “successivo di un numero dispari”?
Quanto vale $2 n+1$ per i primi valori di $n$?

Al massimo è il successivo di un numero pari, i.e. di $2n$…

Certo,intendevo dire questo , ma il successivo di un numero pari è un numero dispari , sostituendo alla n qualsiasi valore(in 2n+1) si ottiene sempre un numero dispari , per qualsiasi valore naturale.Dico bene?

Sì.

Salvy ha scritto:E poi per dimostrare la crescenza per gli n dispari, devo impostare questa disuguaglianza: $ a(2n+1)>a(2n) $?

No.

Se in $a_(2n+1)$ sostituisci $n+1$ al posto di $n$ cosa ottieni?


Ottengo $a(2n+3)$, quindi come dovrei impostarla?
$a(2n+3)>a(2n+1)$
Salvy
Junior Member
Junior Member
 
Messaggio: 224 di 287
Iscritto il: 02/11/2017, 19:57

Re: Studio di una successione

Messaggioda gugo82 » 26/08/2019, 08:49

Sì.
Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta. (Freak Antoni)
Avatar utente
gugo82
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggio: 22188 di 22399
Iscritto il: 13/10/2007, 00:58
Località: Napoli

PrecedenteProssimo

Torna a Analisi matematica di base

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Mephlip e 33 ospiti