Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda Shackle » 01/04/2020, 16:58

Allora, si tratta di un ciclo formato da tre trasformazioni lineari. Ti metto innanzitutto un esempio di una trasformazione lineare, rappresentata sul piano (p,v) da un segmento di retta “12” . Riesci a ricavare qualcosa di utile per il tuo esercizio?

Testo nascosto, fai click qui per vederlo
Immagine
Immagine


ti suggerisco di tracciare, nel tuo ciclo, l’asse di BC , a cui A appartiene, e considerare due cicli affiancati, indicando con D il punto di intersezione dell’asse col segmento BC . Hai quindi due cicli :

A-->B-->D-->A

A-->D-->C-->A

e calcolare lavoro e calore per ciascuno dei due, che in valore assoluto sono gli stessi. Si tratta in definitiva di calcolare delle aree. La variazione totale dell’energia interna in un ciclo è nulla.
Perhaps the sharpest distinction between science and pseudoscience is that science has a far keener appreciation of human imperfections and fallibility than does pseudoscience." (Sagan, 1996)
Avatar utente
Shackle
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3010 di 3037
Iscritto il: 06/10/2016, 18:53

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda unwritten85 » 01/04/2020, 17:57

Ciao,
ma scusa... banalmente, dato che il lavoro è l'area, non basta fare base.altezza/2?
Quindi 40.10^3 Pa?
Per il calore: posso applicare Q=Cv. DeltaT, previo calcolo delle temperature?
unwritten85
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 14 di 32
Iscritto il: 26/10/2019, 15:05

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda Shackle » 01/04/2020, 18:04

Lo ripeto, si tratta appunto di calcolare delle aree. Ma $c_vDeltaT$ è una variazione di energia interna, e in un ciclo è nulla. Non ti serve. Ho messo l’esempio di una trasformazione lineare che non è un ciclo, per farti capire.
Il rendimento è il rapporto tra l’area racchiusa dal ciclo e l’area tra spezzata CAB e asse delle ascisse.
Perhaps the sharpest distinction between science and pseudoscience is that science has a far keener appreciation of human imperfections and fallibility than does pseudoscience." (Sagan, 1996)
Avatar utente
Shackle
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3011 di 3037
Iscritto il: 06/10/2016, 18:53

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda unwritten85 » 01/04/2020, 18:15

Scusa, ma non capisco...
Nell'esempio postato lui calcola la variazione dell'energia interna, che poi usa per trovare il calore, sottraendo il lavoro, dato dall'area.
Quindi il calore come lo calcoli, senza ricorrere all'energia interna?
Altra cosa... 1,36 (cv) da dove lo ha preso?
unwritten85
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 15 di 32
Iscritto il: 26/10/2019, 15:05

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda Shackle » 01/04/2020, 18:24

Ti ripeto che l’esempio NON riporta un ciclo, in un ciclo la variazione di energia interna è NULLA.
Quel valore di $c_v$ deve essere il calore specifico a volume costante dell’etano , nell’opportuna unità di misura. Non ho verificato il valore.
Perhaps the sharpest distinction between science and pseudoscience is that science has a far keener appreciation of human imperfections and fallibility than does pseudoscience." (Sagan, 1996)
Avatar utente
Shackle
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3012 di 3037
Iscritto il: 06/10/2016, 18:53

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda unwritten85 » 01/04/2020, 18:35

Vi ringrazio per l'aiuto, ma per me resta un argomento ostico.
Dato che non riuscirei a fare l'esercizio, attendo che scuola o profe spieghino meglio il tutto.

Grazie comunque.
unwritten85
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 16 di 32
Iscritto il: 26/10/2019, 15:05

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda Shackle » 01/04/2020, 20:01

Senti , ignora l’esempio che ti ho fatto. Conosci un po’ di termodinamica, e qualcosa sui cicli in particolare? Spero di si. Guarda lo schizzo allegato :

Testo nascosto, fai click qui per vederlo
Immagine

il rendimento del ciclo è dato dal rapporto tra l’area del ciclo ABCA e l’area ABKHCA. Il perché , è questione di teoria. Se non la conosci, studiala, e aspetta la spiegazione del professore .
Perhaps the sharpest distinction between science and pseudoscience is that science has a far keener appreciation of human imperfections and fallibility than does pseudoscience." (Sagan, 1996)
Avatar utente
Shackle
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3013 di 3037
Iscritto il: 06/10/2016, 18:53

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda unwritten85 » 02/04/2020, 09:54

Ciao,
allora...
All'interno del triangolo, la variazione interna di energia è nulla, per cui il Lavoro, dato dall'area del triangolo, e il calore sono uguali.
Il rendimento è dato dal lavoro compiuto, quindi area del triangolo, fratto il calore assorbito dal sistema.
L'unico punto in cui assorbe calore è nella trasformazione isobara, quindi il nuovo riferimento è l'area del rettangolo.
Corretto?
Però così mi esce 1...
unwritten85
Starting Member
Starting Member
 
Messaggio: 18 di 32
Iscritto il: 26/10/2019, 15:05

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda Shackle » 02/04/2020, 11:21

Non è corretto. Ti mancano le basi della termodinamica. Troverò qualcosa in un libro e lo metterò qui.
Perhaps the sharpest distinction between science and pseudoscience is that science has a far keener appreciation of human imperfections and fallibility than does pseudoscience." (Sagan, 1996)
Avatar utente
Shackle
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3018 di 3037
Iscritto il: 06/10/2016, 18:53

Re: Ciclo di Carnot - triangolo isoscele?

Messaggioda Shackle » 02/04/2020, 13:42

Ecco qui, ho scannnerizzato 5 paginette di un libro di termodinamica. Studiale con attenzione:

Testo nascosto, fai click qui per vederlo
Immagine
Immagine
Immagine


poi, se hai capito, torna al tuo ciclo, prendendo la figura che ho disegnato per ultima, e dimmi :

1) qual è il calore che il gas riceve dalla sorgente calda
2) qual è il calore che il gas cede alla sorgente fredda
3) qual è il calore che diventa lavoro nel ciclo

in sostanza, ti ho già dato le risposte in precedenza.
Perhaps the sharpest distinction between science and pseudoscience is that science has a far keener appreciation of human imperfections and fallibility than does pseudoscience." (Sagan, 1996)
Avatar utente
Shackle
Cannot live without
Cannot live without
 
Messaggio: 3019 di 3037
Iscritto il: 06/10/2016, 18:53

PrecedenteProssimo

Torna a Fisica, Fisica Matematica, Fisica applicata, Astronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti