Duello aereo, gioco con carta e penna

aereo-by-robyferrari.jpgI due giocatori devono munirsi di un foglio quadrettato di qualsiasi formato purché pulito, e di una moneta oppure di un bottone. Il foglio rappresenta la zona di cielo in cui avverrà il combattimento, e gli aerei, devono trovarsi sempre nei punti di intersezione fra le righe orizzontali e quelle verticali. La moneta invece, come vedremo in seguito, rappresenta il raggio d’azione delle mitragliere di bordo dei caccia.

Ciascun giocatore sceglie liberamente un punto del foglio dal quale decollare con il suo caccia.

La prima mossa è completamente arbitraria; il giocatore sceglie poi a piacere un secondo punto del foglio, sempre all’incrocio tra riche e colonne, e lo unisce al primo con un segmento rettilineo, e altrettanto fa il suo avversario. Logicamente non è ammesso effettuare la prima mossa scegliendo come punto di arrivo il punto di decollo dell’avversario: ciò violerebbe i canoni di un duello leale.

Per le altre mosse, supponendo come nella figura di aver effettutato una mossa dal punto 1 al punto 2, la mosa successiva può essere effettuata al punto 3, ipetendo il movimento della mossa precedente oppure accelerando o rallentando in uno degli otto punti adiacenti al punto 3.

 aereo.jpg

Lo scopo dei gioco è di intercettare l’avversario andando a finire nel punto occupato dal suo aereo nell’istante in cui tocca a voi muovere.

Il criterio con cui gli aerei possono spostarsi sul foglio limita alquanto le possibilità di manovra, e le accelerazioni, decelerazioni e virate possono essere ottenute solo variando gradualmente in modo opportuno la direzione e la velocità dei caccia (intendendo per velocità la lunghezza dei segmenti per ogni mossa).

Non è prudente aumentare molto la velocità degli aerei perché se un caccia è costretto a uscire dal foglio viene dichiarato “disperso” ed ha perso la gara. È facile accorgersi che, con un minimo di attenzione da parte di entrambi i giocatori, è piuttosto difficile intercettare il caccia avversario e il gioco rischia di diventare un inseguimento lungo e noioso. Ed è per questa ragione che è previsto l’uso della moneta. Quando un giocatore ritiene di essere sufficientemente vicino all’avversario, può ricorrere all’uso della mitragliatrice di bordo che ha un raggio d’azione pari al diametro della moneta.

Dopo aver eseguito la propria mossa, egli può posare la moneta sul foglio in modo che il suo aereo ne sfiori il bordo e controllare se in una posizione qualsiasi l’aereo avversario risulta coperto dalla moneta. Se ciò avviene, il caccia avversario risulta abbattuto dalla mitragliatrice. Ma, attenzione, se per caso egli ha fatto male i calcoli e l’avversario si trova fuori del raggio d’azione della moneta-mitragliatrice, sarà poi facile per quest’ultimo avvicinarsi ulteriormente e abbatterlo di rimessa.

Il gioco si presta a una quantità di variazioni interessanti: si può limitare il numero dei colpi di mitragliatrice a disposizione di ciascun aereo; si può partecipare alla gara con due caccia per giocatore (che può scegliere a suo piacimento quale dei due muovere), e via di seguito con un po’ di fantasia.

Commenti

commenti

Ci sono 3 commenti su questo articolo: