Lo studio di Saavedra

saaveda.jpgIl biano muove e vince. Questo studio ha origine da una partita giocata tra Fenton e Potter nel 1875. Quando Potter morì nel 1895, G.E. Barbier pubblicò una posizione che derivava dalla Fenton-Potter salvo per la posizione del re (Barbier non ricordava bene la posizione) dichiarando che si trattava di un “il bianco muove e patta”. Ma poi Saavedra rimarcò che in realtà esisteva una variante vincente.

Commenti

commenti

Ci sono 2 commenti su questo articolo:

  1. Il vero problema secondo me non è la promozione quanto il duello regina torre post promozione…ci sto ancora lavorando :|

  2. davvero fantastica. Un classicissimo che ogni scacchista deve avere nel proprio bagaglio. :-)