184. Il problema ristretto dei tre corpi

Jofre_Ferrer-Overbooking_a_lunivers.jpgIl problema ristretto dei tre corpi consiste nella descrizione del moto di un corpo di massa m3 sottoposto all’azione gravitazionale di due corpi, detti primari, di masse m1 ed m2, i quali ruotano con velocità angolare costante intorno al loro centro di massa su orbite piane circolari poste sul piano nel quale si svolge il moto di m3. Si suppone che le masse dei due primari abbiano distribuzione tale da poterli considerare puntiformi; si introduce inoltre l’ipotesi fondamentale per la quale la massa del terzo corpo, essendo molto inferiore a quella dei primari, non influenzi il moto di questi ultimi, il quale pertanto è descritto dal problema dei due corpi di cui è nota la soluzione.

ico-pdf.png184. Il problema ristretto dei tre corpi di Marco Giancola

Commenti

commenti